Come scegliere e posizionare la ghiaia sul fondale di un acquario

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Tantissime persone hanno una passione per gli acquari e molte ne possiedono uno. Se si vuole avere un acquario è fondamentale riflettere sul posizionamento della ghiaia sul fondale. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corette informazioni su come è possibile scegliere e posizionare correttemente la ghiaia. Il procedimento non è molto complicato; è opportuno seguire attentamente le indicazioni che vengono date nella guida per effettuare sicuramente un lavoro di ottimo livello.

25

Occorrente

  • Ghiaia
  • Acquario
  • Acqua corrente
  • Due secchi
  • Un vecchio scolapasta
35

La ghiaia per il fondale dell'acquario si può acquistare presso un qualsiasi negozio specializzato; in alternativa in un supermercato oppure in un grande magazzino. È opportuno acquistare sempre una quantità superiore rispetto a quella che occorre se si vuole realizzare un ottimo lavoro. Sono consigliabili i colori naturali, anche se le tonalità più vivaci sono sicuramente più accattivanti da vedere dal punto di vista scenografico. A questo punto bisogna prendere un secchio e posizionare sopra un vecchio scolapasta; i bordi di quest'ultimo devono combaciare perfettamente con quelli del secchio.

45

Successivamente bisogna inserire tutta la ghiaia che è stata comprata all'interno di un secondo secchio. A questo punto bisogna riempire quest'ultimo di acqua; in seguito bisogna agitare la ghiaia quanto basta per fare in modo che si pulisce. Adesso si deve prendere il recipiente nel quale essa si trova e si comincia a versare il contenuto all'interno del vecchio scolapasta. Così facendo l'acqua viene eliminata a poco a poco, mentre la ghiaia resta sempre ben visibile. Per poter eseguire un semplice risciacquo bisogna versare una certa quantità di acqua pulita sulla ghiaia. In questo modo è possibile filtrare l'acqua e tutti gli altri residui.

Continua la lettura
55

Dopo che sono state effettuate queste operazioni bisogna sistemare la ghiaia sul fondale dell'acquario. Se non si vogliono mettere nell'acquario delle piante vere è consigliabile limitarsi ad introdurre uno strato minimo di ghiaia di circa 1,5 centimetri. Mentre se si decide di mettere delle piante vere lo strato minimo deve aumentare fino a 6/7 centimetri. Quando è stata sistemata la ghiaia seguendo i propri gusti e magari realizzando anche alcuni avvallamenti si può riempire l'acquario. Questa operazione deve essere eseguita con molta delicatezza; in questo modo si evita che l'acqua possa spostare eccessivamente la ghiaia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come disporre piante e rocce in un acquario Iwagumi

Il termine "iwagumi", che significa "composizione di rocce", proviene dall'arte di utilizzare ghiaia, massi e rocce per la decorazione del giardino giapponese. A tal proposito, la forma più semplice dell'iwagumi è il "Sanzon Iwagumi". Si tratta di una...
Pesci

Consigli per la manutenzione dell'acquario

Se avete intenzione di allestire un acquario di tipo tropicale, è importante sapere che ci sono alcuni funzionali e periodici interventi di manutenzione atti ad ottimizzare il risultato. Si tratta di lavori facili, che vanno eseguiti separati gli uni...
Pesci

Come risolvere il problema dell'acqua bianca in acquario

Sarà perché fa tanto tropici o forse perché prendersi cura di un animale è un'attività che testa il grado di responsabilità e dedizione di ognuno di noi: l'acquario in casa è una delle passioni più comuni e, che siano pesci rossi o tropicali,...
Pesci

10 passi per allestire un acquario d’acqua dolce

Se intendiamo allestire un acquario di acqua dolce, è importante sapere che ci sono delle regole ben precise da seguire, per ottenere un ecosistema tale da favorire la sopravvivenza di pesci e piante. A tale proposito ecco una lista in cui in 10 passi,...
Pesci

Come prendersi cura dei pesci rossi

Chi di voi, almeno una volta da bambino, non ha espresso ai propri genitori il desiderio di avere un pesce rosso? I pesci d'acqua fredda, come i classici pesci rossi, sono infatti i privilegiati "animaletti" da compagnia in quanto possono essere ospitati...
Pesci

Allestire un acquario: consigli per l'acquisto e la preparazione

Se avete deciso di allestire un acquario di tipo tropicale prima di procedere all'acquisto, è necessario valutare le dimensioni della vasca, per poi dedicarvi scrupolosamente alla preparazione dell'habitat. Successivamente bisogna poi inserire alcuni...
Rettili e Anfibi

Come allestire un acquario per le tartarughe

Quando si decide di prendere un animale è bene conoscere per bene tutto ciò di cui ha bisogna per soddisfare le sue esigenze. Diventa quindi fondamentale, per quanto ovviamente possibile, garantire un ambiente che possa farle crescere serenamente. In...
Rettili e Anfibi

Come Allevare L'Axolotl

L'Axolotl è un anfibio acquatico molto caratteristico, il cui nome scientifico è Ambystoma mexicanum, ed è una salamandra che vive in Messico, esclusivamente nel lago Xolchimico. La sua caratteristica principale è che inizia la sua vita come animale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.