Come scegliere la lettiera per il gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La cassetta igienica del vostro micio è un accessorio importante che non può mancare nel suo corredo: dopo aver mangiato, è uno dei primi 'appuntamenti' del proprio amico a 4 zampe! Ovviamente dovrete riempirla con l'apposita sabbia, che deve essere sempre mantenuta ben pulita; ne troverete di vari prezzi, marche e tipologie: granulose, finissime, a cristalli, profumate, insomma, non avrete che l'imbarazzo della scelta. È proprio questo il punto: come scegliere nel modo migliore la lettiera del vostro gatto? La lettiera deve essere accogliente, messa in un luogo appartato e silenzioso in modo che il gatto abbia la sua privacy e possa sentirsi tranquillo.

26

Cambiate marca della lettiera del gatto

Deciderete voi quale cifra investire: ci sono sabbie di ottima qualità e decisamente costose, ma se poi scoprite che durano il doppio di altre, finiscono con l'essere più convenienti. Inoltre dovrete anche tenere conto delle preferenze del vostro gatto: se lo vedete diverse volte indugiare vicino alla cassetta (nonostante l'abbiate mantenuta ben linda) prima di fare i suoi bisognini, significa che non gradisce molto il contenuto! In questo caso è meglio non esitare a cambiare marca, o rischierete che l'animale cerchi qualche altro posticino in casa per fare ciò che deve! In sostanza, le lettiere possono essere composte da materiali agglomeranti. Sono composte da granelli di argilla e sono facili da pulire o possono essere composte da materiali assorbenti. Le assorbenti sono cristalli di silicio che hanno una grande capacità di assorbimento, bisogna, però, prestare attenzione ai gattini che potrebbero ingoiare i cristalli. Vi sono anche lettiere che contengono materiale vegetale tipo orzo, mais o carta pressata, anche se dovessero mangiarla, non fa male ai gatti.

36

Per combattere i cattivi odori lavate la tettiera con bicarbonato e aceto

Dovete sapere che, generalmente, le profumazioni intense al micio non piacciono mai troppo, mentre amano molto le sabbiette a granuli fini. Però è importante che esse non siano troppo polverose: potrebbero creare disturbi agli occhi, alle vie respiratorie e urinarie, ma non solo: darebbero origine a vistosi depositi di polvere sul pavimento e mobili più vicini. Ricordate sempre che è fondamentale che il gatto abbia la possibilità di scavare e per i cattivi odori potete ricorrere ad un vecchio rimedio: lavare la lettiera con bicarbonato ed aceto, si può, una volta lavata, anche lasciare il bicarbonato sul fondo per combattere i cattivi odori.

Continua la lettura
46

Provate a convincere il gatto che la lettiera è il suo spazio riservato

La scelta delle lettiere è quindi ampia, abbiamo visto che i materiali possono essere di tre tipi, a prescindere dai vantaggi e dagli svantaggi che ogni tipo di lettiera potrebbe avere, ricordiamoci che ogni gatto ha un suo carattere e delle preferenze, per cui non meravigliatevi se dovesse snobbare una lettiera che ritenete ottimale. Provate a convincerlo che quello è il suo spazio riservato, ma se proprio il gatto non ne vuole sapere, cambiate tipo, a prescindere dalla lettiera, le sue preferenze sono una priorità.

56

Usare la lettiera con cristalli di silicio

Come abbiamo scritto in precedenza, ricordate che la lettiera con cristalli di silicio, è normalmente più grande della sabbia agglomerante e assomiglia vagamente al sale. È più costosa di altre sabbie ma è molto assorbente, elimina i cattivi odori e dura a lungo; Le feci si rimuovono quotidianamente, mentre l'urina viene assorbita: si sostituisce poi il prodotto solo quando necessario. Purtroppo i gattini spesso ingoiano i cristalli e questo può provocare loro pericolose ostruzioni all'intestino: meglio eventualmente farne uso quando la bestiola è adulta.

66

Oltre alle lettiere di vari materiale provate le lettiere vegetali

Non sottovalutate le lettiere vegetali, derivanti da carta pressata, mais e carta pressata oppure da fibre vegetali appositamente ideate per i gatti. Assorbono molto e trattengono gli odori; inoltre sono atossiche e biodegradabili; con un poco di attenzione sii possono anche scaricare nella tazza del proprio bagno.
Se disponete di un balcone potete anche tenere lì la 'toilette' del vostro 'amichetto', ma dovrebbe esserci sempre la porta-finestra lievemente socchiusa e in inverno può essere ovviamente un problema: si può risolvere con un'apertura nel vetro a cui va applicata una particolare struttura in plastica con porticina basculante. È una soluzione adottabile anche nelle porte da esterno per chi vive a pian terreno e dispone di un cortile .

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

10 cose da sapere sulle lettiere per gatti

Uno dei vantaggi nel possedere un gatto anzichè un cane sta nell'uso della lettiera da parte dei mici. Il padrone di un gatto non ha bisogno di portarlo fuori regolarmente per fargli fare i suoi bisogni. E non deve neanche passare mesi e mesi ad addestrarlo...
Gatti

Come scegliere una lettiera ecologica per il gatto

Generalmente si afferma che il miglior amico dell'uomo è il cane, ma chi possiede un gatto sa che anche questi felini sono in grado di dare abbastanza amore ed affetto. Erroneamente sono spesso dipinti come animali freddi ed indifferenti. I gatti sono...
Gatti

Come eliminare il cattivo odore dalla lettiera del gatto

Un gatto può essere davvero un compagno fantastico, un incredibile amico in grado di portare sempre molta allegria in ogni casa, con le sue fusa e con il suo modo di giocare coinvolgente. Sia che si viva da soli o che si abbia una famiglia, magari con...
Gatti

Come deodorare la lettiera degli animali

Quante volte, entrando nelle case di chi ha un animale domestico, si avverte quella "fragranza", tutt'altro che invitante, provenire dalla lettiera dei piccoli amici a quattro zampe, che si sparge per gran parte della casa? Per quanto vi sforziate di...
Animali da Compagnia

Come realizzare una lettiera per criceto

Da qualche anno, quando si pensa agli animali domestici, non vengono in mente solo cani e gatti, ma anche uccellini, conigli e, soprattutto, criceti. Questi piccoli roditori attireranno le simpatie di tutta la famiglia tuttavia, per poter convivere al...
Gatti

10 consigli per pulire la lettiera del gatto

I gatti, quei piccoli esseri che riempiono le nostre giornate con fusa e coccole, ma anche con qualche dispettuccio. Così dolci e così sfuggenti allo stesso tempo. Come faremmo senza di loro? Se stai leggendo questa guida, hai sicuramente uno o più...
Gatti

10 consigli per togliere i cattivi odori dalla lettiera del gatto

Come il leone è il re della foresta, il gatto domestico diventa il re della nostra casa. Questo felino che si aggira per gli ambienti con passo felpato, si appropria spesso di spazi esclusivi nei quali dormire o giocare. È un animale curioso e si interessa...
Altri Mammiferi

Come preparare una lettiera per cavalli

La lettiera è fondamentale per mantenere la buona salute dei cavalli: il suo compito è quello di assorbire le urine degli equini evitando dunque che si diffondano infezioni, limitare i cattivi odori ed evitare il proliferarsi dei parassiti. Tantissime...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.