Come scegliere spazzole e pettini per gatti

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

È' ormai noto che i gatti non amano molto farsi toccare e restare fermi quindi pettinarli e spazzolarli non è sempre un'impresa facile. Si rivela fondamentale abituarli al contatto fin da piccoli di modo che l'animale si fidi del padrone. Si può far prendere loro confidenza con la spazzola alternando delle carezze a delle spazzolate e magari premiandoli con un croccantino. L'importante è che il gatto non si senta costretto e non viva il momento della pulizia in condizione di stress: bisogna tenere sempre d'occhio i tipici segnali dei gatti per evitare morsi e graffi. Nei passi a seguire, tratteremo di come scegliere spazzole e pettini per gatti, fornendovi alcune informazioni utili.

27

Occorrente

  • spazzola
  • pettine
  • guanto
  • gatto
37

Scegliere la spazzola secondo il tipo di manto del gatto

La scelta di spazzole e pettini è direttamente proporzionale al tipo di manto dell'animale: il pelo corto ed ispido ha bisogno di spazzole con setole medie, ottime per ottenere un effetto vellutato. Per un pelo molto corto e liscio bisogna optare, invece, per le setole morbide. Per quello lungo sono consigliati i cardatori ed i pettini con denti di metallo, utili per riuscire a districare eventuali nodi.

47

Acquistare delle spazzole che eliminino le scorie di cute

Il pelo dei felini cambia in base alle stagioni, per questo motivo è consigliato avere a disposizione vari tipi di spazzole per essere pronti alle differenti esigenze. Al momento dell'acquisto di spazzole e pettini, si devono considerare i materiali con cui sono costruiti, la comodità nell'uso, la sicurezza, la prestazione. Sono molto importanti, inoltre, i vari tipi di setole: ne esistono di impermeabili, morbide, dure, appuntite o arrotondate. In realtà non esistono delle spazzole e dei pettini migliori in assoluto, quello di cui ci si deve assicurare è che siano idonee al manto del gatto, che tolgano efficacemente il pelo caduto e le scorie di cute e che distribuiscano in modo uniforme gli oli del pelo.

Continua la lettura
57

Spazzolare il gatto sempre nel senso del pelo

Quelli con il mantello lungo invece, richiedono maggior cura: è necessario, infatti, pettinarli almeno una volta al giorno, non solo per problemi di igiene ma anche per evitare che leccandosi ingeriscano grandi quantità di pelo: non essendo in grado di digerirlo, lo rigurgiteranno sicuramente. Indipendentemente dal manto, bisogna procedere sempre nel senso del pelo, lasciando per ultime la pancia e la coda, ossia le parti più delicate e fastidiose. Al termine di ogni pulizia, è bene ricordare di gratificare l'animale, in questo modo si renderà disponibile e malleabile durante le successive cure del pelo. Naturalmente è buona norma lavare le spazzole e i pettini dopo l'uso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non fate sentire l'animale costretto, abituatelo gradualmente a spazzola e pettine
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Coem spazzolare il pelo del gatto

Da quando avete come coinquilino il vostro gatto, la vostra vita non è più la stessa. Tornare a casa e trovarlo sul divano. Coccolarlo e sentire fare le fusa. Scrivete al pc e lui che viene a poggiarsi sulle vostre gambe. Ormai non riuscireste più...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella pulizia del gatto

Quando si parla di pulizia del gatto, ci si riferisce non solo all'igiene personale del gatto ma, anche a quello del luogo in cui dorme e della lettiera. Ricordiamoci che il gatto è un animale autosufficiente, e che provvede quotidianamente alla sua...
Cani

Come provvedere all'igiene del cane

Godere della compagnia e dell'affetto di un cane è un privilegio e un piacere che devono però essere accompagnati anche da doveri ineludibili; quando si decide di avere un animale occorre prendersi la responsabilità di soddisfare costantemente le sue...
Gatti

Come spazzolare un gatto

I gatti sono degli splendidi animali, capaci di dare tanto amore, soprattutto se vivono in casa. Per quanto siano animali discreti, la presenza di un gatto in casa, però, è visibile per la grande quantità di peli che perde ogni giorno. In questa guida...
Gatti

Come spazzolare il gatto norvegese

Avere un gatto maschio originario delle foreste norvegesi è senza dubbio bellissimo, se non altro per il pelo soffice e voluminoso che questa specie di felino per natura si ritrova. Un problema riguarda però il pelo, che esige un metodo ed una tecnica...
Gatti

Come prendersi cura dei gatti a pelo lungo

Al giorno d'oggi il gatto è un tipico animale domestico, non più adoperato per la caccia ai topi, e ne esistono varie tipologie, ad esempio a pelo lungo. Il gatto a pelo lungo è sicuramente maestoso e bellissimo, ma difficile da gestire e curare. Naturalmente...
Gatti

Tutto sul Bobtail Americano

Possedere un gatto è una cosa molto bella ed entusiasmante. Il gatto, infatti, non solo si rivela un ottimo compagno, ma anche un valido cacciatore di topi o altri piccoli animali fastidiosi. Se vogliamo acquistare un gatto di razza, un consiglio, è...
Cani

Consigli per scegliere la spazzola per cane

Il cane ha bisogno della toelettatura che non sempre è sinonimo di tosatura ma piuttosto di ordine e cura costante del pelo. Le spazzole per cani ad uso domestico, con le setole, in genere vanno bene per ogni tipo di pelo, ma la specificità delle razze...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.