Come scoprire se il gatto soffre di allergie

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ecco una bella guida, utile a tutti gli appassionati di animali, attraverso il cui aiuto poter essere in grado di capire come e cosa fare per scoprire se il gatto soffre di allergie, in maniera tale da poterlo aiutare e curare a superarle. Cercheremo di eseguire tutto questo, grazie all'amore che molte persone provano nei confronti di questi amici a quattro zampe. Molte persone sono allergiche al pelo del gatto o del cane, ma quello che in molti non sanno è che anche gli animali domestici, cani e gatti in primis, possono soffrire di allergie, ovvero possono reagire in maniera anomala nei confronti di sostanze chiamate “allergeni”, che l’organismo percepisce come pericolose, scatenando contro di esse reazioni piuttosto aggressive che variano da un semplice prurito al più grave shock anafilattico, che porta a rischiare la vita. Vediamo come scoprire se il gatto soffre di allergie.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Osservate attentamente il vostro gatto: se soffre di prurito e presenta lesioni cutanee, nella maggior parte dei casi è allergico a qualcosa
37

Come riconoscere i sintomi dell'allergia dei gatti

Tanto per l’uomo quanto per l’animale non si conoscono le cause che scatenano l’allergia: si sospetta che si tratti di fattori genetici, poiché sostante pericolose per taluni soggetti sono completamente innocue per altri. Ci sono però sostanze che danno più problemi di altre: si tratta del polline, della polvere, di alcuni cibi e anche di pulci o pidocchi; l’allergia può essere scatenata sia dal contatto con una di queste sostanze, che dall'assunzione di alcuni cibi. In entrambi i casi, il principale sintomo dell’allergia è il prurito. Se dunque notate che il vostro gatto si gratta più del solito, spesso arrivando addirittura a provocarsi delle ferite, i casi sono due: o ha preso i pidocchi, o soffre di qualche allergia.

47

Come superare i sintomi dell'allergia dei gatti

Altri sintomi molto frequenti nel gatto sono vari tipi di lesioni e macchie cutanee che cambiano a seconda dell’antigene coinvolto. Le macchie generalmente non sono estese su tutta la cute ma si concentrano in uno o più punti, quelli che sono venuti a contatto con la sostanza; banalmente, potrebbe anche trattarsi di un colorante presente nel nuovo tappetino o in una oggetto con cui l’animale è solito giocare. Nel caso in cui la sostanza cui il gatto è allergico sia stata ingerita, possono comparire anche vomito e diarrea. Sintomi respiratori come asma e starnuti solo presenti solo in qualche caso, e a differenza di ciò che accade agli uomini, nel gatto sono sintomi secondari rispetto al prurito e alle irritazioni cutanee.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

Come capire se il gatto è allergico ai pollini

Per capire dunque se il vostro amico a quattro zampe soffre di allergie è bene osservare i suoi comportamenti, le abitudini e il suo aspetto. Come accade per gli uomini, l’allergia più diffusa è quella al polline, che raggiunge il suo culmine nella stagione primaverile; essa riguarda anche animali che vivono in casa, poiché tramite le finestre il polline entra in circolo nell'ambiente domestico. Ci sono poi le allergie scatenate dalle punture di insetti come pulci, api o vespe, anch'esse potenzialmente molto pericolose.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se avete il sospetto che il vostro gatto soffre di allergie, portatelo subito dal veterinario, che grazie a test specifici riuscirà a individuare l'antigene responsabile
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come scoprire un'allergia alimentare del cane

Le allergie alimentari sono un fastidio in continua ascesa tra la popolazione mondiale. Non tutti gli esseri umani, per quanto onnivori, sono tolleranti ad ogni ...
Gatti

Gatti: guida ai parassiti e agli insetti pericolosi

I gatti sono dei bellissimi ed adorabili animali di compagnia. Al giorno d'oggi sono molte le famiglie che decidono di adottare un gatto, e ...
Cani

Come trattare le allergie nei cani

Ahimè non vi è nessuna cura a cui sottoporre i cani per le loro allergie. Tuttavia, c'è la possibilità di applicare alcuni metodi per ...
Gatti

Come eliminare le pulci dal gatto con rimedi naturali

I nostri amici a quattro zampe, specialmente quelli che vivono molto tempo fuori casa come i gatti, incorrono spesso in un problema fastidioso, quello delle ...
Cura dell'Animale

Come curare una dermatite in cani e gatti

Se il cane oppure il gatto si gratta continuamente ed a volte si morde può avere la dermatite. Questo termine generico si riferisce ad un ...
Gatti

Come capire se il gatto ha le pulci

Se il gatto di casa trascorre molto tempo a grattarsi, non è da escludere che potrebbe avere addosso le pulci, ovvero quei sgradevoli parassiti che ...
Gatti

Le 10 razze di gatto più belle al mondo

Chi accoglie un gatto nella propria casa sa, quanto questi animali si integrino all'interno della vita della famiglia, divenendone un membro a tutti gli ...
Gatti

Come evitare che il gatto si gratti una ferita

Avere un animale domestico dentro casa significa principalmente prendersene cura alla pari di un essere umano. Prima perché esso è indifeso rispetto al caso in ...
Gatti

10 ragioni per vivere con un gatto

Chi scegli di vivere con un gatto lo fa per amore verso questo animale. Il legame che si instaura tra con il proprio micio è ...
Gatti

Consigli per il gatto durante la muta

Il cambio del pelo è un momento molto delicato per un animale, specie se si tratta di un animale domestico. Questo naturale e ciclico periodo ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.