Come Sfamare Un Serpente Domestico

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Fino a qualche anno fa, gli unici animali che si ospitavano in casa erano quelli più popolari e domestici, quali cani, gatti, uccelli e criceti. Oggi, invece, ci sono persone che amano allevare animali di ogni specie che fino a qualche anno fa era impensabile che potessero entrare a far parte di un ambiente domestico. Tra questi ci sono sicuramente i rettili, che vengono solitamente posti all'interno di terrari appositamente allestiti per ricreare l'habitat naturale dove questi animali nascono e vivono. Alcuni di questi sono addirittura pericolosi per l'uomo, come ad esempio i serpenti, che in genere si cibano di altri animali quali topolini, criceti, uccellini piccoli, rane, rospi, vermi, etc. Nella seguente guida vedremo allora come sfamare un serpente domestico.

24

Abituarlo a mangiare carne morta

Se avete adottato il serpente quando era molto piccolo, potete usufruire del vantaggio di poterlo addomesticare e creare il suo regime alimentare nel migliore dei modi. Quindi abituatelo a mangiare carne già morta e a non cacciare prede viventi. Trarrete un vantaggio economico notevole quando il serpente crescerà e necessiterà di cibo più consistente. Infatti, se un serpente cucciolo mangia animali delle dimensioni di un topolino (o un quantitativo di carne macellata equivalente), crescendo avrà bisogno di un coniglio, una gallina, animali sempre più grandi e dai costi sproporzionati. Inoltre, seguendo questa piccola attenzione fin dai primi tempi di convivenza con il rettile, eviterai piccoli pericoli domestici come quello che egli possa cacciare il tuo cane quando è affamato.

34

Rispettare i suoi tempi

Un serpente mangia soltanto una volta al mese, dopodiché segue un periodo di riposo di 15 giorni che gli permettono di smaltire completamente il cibo ingerito. Per questo motivo, non bisogna sfarzarlo a mangiare quando non ne avverte il bisogno in quanto potreste suscitare in lui delle reazioni aggressive. Allo stesso modo, non tardate eccessivamente ma preparate il suo cibo allo scadere dei 30 giorni, altrimenti un attacco di fame improvviso potrebbe causare un pericolo alla vostra persona.

Continua la lettura
44

Guadagnare la tua fiducia

Infine, fate in modo che sia sempre la medesima persona ad aprire il suo terrario per inserire gli alimenti all'interno, possibilmente quella a cui lui è maggiormente legato e dalla quale riceve coccole e cure. Una mano sconosciuta ed inaspettata che invade il suo ambiente potrebbe spaventarlo e scatenare una reazione aggressiva di difesa, soprattutto quando ha fame.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come catturare un serpente

All'interno della presente guida, andremo a parlare di serpenti. Nello specifico, come avrete notato dal titolo dell'articolo, ora andremo a spiegarvi Come catturare un serpente.Può capitare a volte, in campagna o in giardino di avvistare qualche serpente....
Rettili e Anfibi

Tutto sul serpente a sonagli

Tra i rettili che popolano la Terra troviamo i serpenti. Questi ultimi sono dei rettili affascinanti ma soprattutto letali. Esistono varie razze di serpenti, come ad esempio il pitone reale, il boa, il corallo e infine il serpente a sonagli. Il serpente...
Rettili e Anfibi

Tutto sul serpente del grano

Il Serpente del grano, conosciuto anche come serpente rosso, è un serpente di dimensioni modeste il cui manto è a scacchi e da l'impressione del granturco. È tra quelli più facili da mantenere in cattività, che è probabilmente il motivo per cui...
Rettili e Anfibi

Come tenere un serpente in casa

Se siamo degli amanti degli animale e ci piacerebbe allevare un serpente in casa, per prima cosa dovremo essere sicuri di riuscire a prenderci sempre cura di lui, in modo da farlo crescere sempre in perfetta forma. Per riuscirci dovremo ricercare delle...
Rettili e Anfibi

Come riconoscere il sesso di un serpente

I serpenti sono predatori formidabili ed estremamente evoluti. Pur essendo privi di arti, palpebre e orecchi esterni, si muovono agevolmente e riescono ad individuare le prede grazie a un sofisticato sistema sensoriale. Come per tutti gli esseri viventi,...
Rettili e Anfibi

Come trovare un serpente a sonagli

Il serpente a sonagli (scientificamente chiamato Crotalo Adamantino Occidentale) è un rettile appartenente alla famiglia dei viperidi. Questi rettili vengono chiamati così per una loro caratteristica fondamentale, la coda. Essa, infatti, è provvista...
Rettili e Anfibi

Come distinguere una vipera da un altro serpente

Con l'arrivo della bella stagione sono in tanti ad organizzare qualche escursione in campagna. Stare a contatto con la natura migliora l'umore e regala momenti di relax. Durante queste gite, tuttavia, potremmo andare incontro ad alcuni pericoli. La presenza...
Rettili e Anfibi

Come distinguere un orbettino da un serpente

L'orbettino è un piccolo rettile che ti sarà sicuramente capitato di incontrare durante una passeggiata in campagna e forse anche nel giardino di casa tua! Purtroppo, pur essendo un animale completamente innocuo per l'uomo, viene spesso confuso con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.