Come spazzolare un gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I gatti sono degli splendidi animali, capaci di dare tanto amore, soprattutto se vivono in casa. Per quanto siano animali discreti, la presenza di un gatto in casa, però, è visibile per la grande quantità di peli che perde ogni giorno. In questa guida ti mostro come spazzolare continuamente il suo mantello e che un'alimentazione corretta e poco stress riducono notevolmente la perdita di pelo dal nostro micio.

25

Occorrente

  • spazzola dentata
  • guanto antistatico
35

Caduta del pelo

La caduta del pelo del micio può essere, inoltre, stimolata da situazioni stressanti. Soprattutto se l'animale è tendenzialmente ansioso, bisogna cercare di trovare per lui un ambiente (una stanza a sè, pochi rumori, poche persone) tranquillo. Ovviamente, il caldo incide più di tutto sulla perdita del pelo; è bene che il gatto abbia sempre a disposizione acqua fresca per essere sempre idratato. Per tutti questi motivi esposti, è consigliabile spazzolare continuamente il proprio gatto. A maggior ragione se il suo pelo è lungo, perché tende a fare nodi che spesso lui stesso si strappa via con i denti. Esistono differenti tipi di spazzole per il pelo che possono essere utilissime se usate contemporaneamente.

45

Il modo naturale

Il gatto ricambia continuamente il pelo in modo naturale. Per cui, le sue tracce sono ovunque: sull'abbigliamento, sui divani, sui letti, sul pavimento. È bene sapere che, per quanto sia fisiologico, un micio può perdere tanto pelo anche perché, magari, si ritrova ad affrontare situazioni molto stressanti o perché l'alimentazione è sbagliata. Per quanto riguarda l'alimentazione, infatti, si consiglia di dare sempre il cibo apposito, preferibilmente il secco, perché ha il giusto bilancio di proteine, sali e vitamine di cui tutti i gatti hanno bisogno. Anche dargli un tuorlo d'uovo a settimana (assolutamente solo il tuorlo) è utile al benessere, alla lucidità e alla integrità del pelo.

Continua la lettura
55

Dentini stretti

Le prime spazzole da utilizzare sono quelle con i dentini molto stretti. È bene che questi dentini siano poco profondi (mezzo cm), se il gatto è a pelo corto, altrimenti rischiate di fargli del male o, ancor peggio, di provocargli delle dermatiti. Bisogna spazzolare sempre seguendo il senso del pelo, dalla testa dell'animale alla coda, mai contropelo. Queste spazzole rimuovono tutto il sottopelo del gatto, ovvero il pelo che sta per essere rimosso. Nonostante ciò, però, dopo il loro uso, molto pelo resta sulla superficie dell'animale. È bene, dunque, usare un guanto apposito. Ce ne sono molti double-face, in vendita, con un lato dentato in gomma, per tirare via meglio il pelo in eccesso, e un lato antistatico, che lo attira a sé. Passando il guanto antistatico sulla superficie dell'animale vi libererete anche di quel pelo che la spazzola dentata non era riuscita a portar via e il manto del vostro micio sarà pulito e lucido.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come spazzolare un coniglio

I conigli sono animali docili e affettuosi. Spesso però questi piccoli animali da compagnia vengono tenuti in gabbia e curati pochissimo, mentre in realtà dovrebbero essere liberi e curati. La loro alimentazione dovrebbe essere a base di fieno e verdure,...
Gatti

Coem spazzolare il pelo del gatto

Da quando avete come coinquilino il vostro gatto, la vostra vita non è più la stessa. Tornare a casa e trovarlo sul divano. Coccolarlo e sentire fare le fusa. Scrivete al pc e lui che viene a poggiarsi sulle vostre gambe. Ormai non riuscireste più...
Animali da Compagnia

Come spazzolare il porcellino d'india

Il porcellino d'india, o cavia, originario del Sudamerica, è un animale domestico da compagnia che necessita di premure e particolari attenzioni. Il simpatico pelosetto è dolcissimo ed ama il gioco e il contatto con l'amico umano. Adora la pulizia ed...
Gatti

Come tenere puliti i denti del gatto

Gli animali, si sa, ora mai, fanno parte integrante della nostra vita ed anche della nostra famiglia. Ecco perché abbiamo pensato di proporre a tutti voi, amenti di questi esseri viventi, una guida, per capire come poter tenere puliti i denti del nostro...
Gatti

Come spazzolare un persiano

Il gatto persiano rappresenta una delle più belle razze dei gatti domestici: Il suo carattere è affettuoso ed è un animale ottimo per fare compagnia ai bambini. Questa razza di gatto ha il pelo piuttosto lungo, il muso schiacciato, gli occhi grandi...
Gatti

10 modi per rendere felice il tuo gatto

Il gatto, animale di antica tradizione domestica, spessissimo ormai è un membro della famiglia a tutti gli effetti. Di qualunque razza sia, ci regala la sua compagnia, le sue fusa, il suo affetto, la sua vicinanza intelligente ed indipendente. Se sei...
Gatti

Come prendersi cura del pelo del gatto

In questo articolo vedremo oggi come prendersi cura del pelo del gatto. Esso è veramente molto importante, in quanto ha il compito di proteggere l'animale dall'umidità, dal freddo e dagli sbalzi della temperatura. Perciò, è fondamentale prendersi...
Gatti

Come spazzolare il gatto norvegese

Avere un gatto maschio originario delle foreste norvegesi è senza dubbio bellissimo, se non altro per il pelo soffice e voluminoso che questa specie di felino per natura si ritrova. Un problema riguarda però il pelo, che esige un metodo ed una tecnica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.