Come tenere lontane le talpe dal giardino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando si possiede un giardino, e tanta campagna attorno alla casa, è possibile incorrere in un brutto guaio. Stiamo parlando delle talpe, che rovinano il nostro prato, o piante in generale. Esse sono dei mammifere, che non possiedono gli occhi, ma hanno il senso dell'udito e del tatto molto sviluppato. Le talpe principalmente nel nostro giardino cercando insetti, come lumache, grilli e mosche. Ma purtroppo, quando si mettono in azione, riescono a distruggere dei bellissimi giardini. Ma fortunatamente, esistono dei metodi, per allontanarle senza rischiare di ucciderle. Infatti, in questa guida, vi spiegheremo in maniera molto approfondita, quali sono i migliori metodi, su come tenere lontane le talpe dal giardino.

24

Tutti i metodi che vi illustreremo in questa guida, saranno dei metodi naturali, dove non si rischia per nulla di danneggiare la talpa stessa. Ma qualora, doveste avere ancora dei problemi molto seri, è severamente consigliabile rivolgersi a chi di dovere. Il primo metodo, che vi andremo ad illustrare, è sicuramente, senza ombra di dubbio, il più naturale tra gli altri. Infatti, le talpe sono famose, per essere molto infastidite dall'olio di ricino. Ecco quindi, che come primo metodo, vi consigliamo vivamente, o di cospargere le piante interessate con l'olio di ricino, oppure piantare la pianta di ricino vicino.

34

Come dicevano nella nostra introduzione, le talpe essendo dei mammiferi ciechi, hanno sviluppato nel tempo, altri sensi. Uno di questi è senza alcun dubbio l'udito. Infatti, potremo disturbare il loro operato, interagendo tramite suoni forti, o frequenze molto basse. Sul mercato esistono vari emettitori di suoni antitalpa, ma purtroppo si possono trovare soltanto a prezzi elevati. Ma è possibile, crearsi un dissuasore in casa. Infatti, in molti utilizzano dei barattoli di vetro, che sbattono tra di loro, con la forza eolica. Ma altri metodi, consigliano di utilizzare materiali metallici, poiché emettono, dei suoni più acuti, e fastidiosi.

Continua la lettura
44

L'ultimo metodo, ma il meno consigliato per la talpa, è quello del calciocianammide. Questo composto chimico, se composto con l'acqua, produce un gas, non tossico, ma che infastidisce molto le talpe, e le fa fuggire. Infatti, per poterlo mettere in azione, ci basterà creare un composto anche in un bicchiere d'acqua. Dunque, posizioniamo circa due cucchiai di calciocianammide dentro il bicchiere, ed aggiungiamo dell'acqua. A questo punto non ci resta che posizionare il bicchiere, nella zona interessata, per mettere in fuga le talpe.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Tutto sul Pinscher

Il Pinscher tedesco, è un cane da guardia eccellente ed un compagno ideale per l'uomo. Si tratta di un esemplare più piccolo del Dobermann che vanta agilità, concentrazione dello sguardo, intelligenza e capacità di resistenza. A tale proposito,...
Cura dell'Animale

5 motivi per avere un animale domestico

Se stiamo valutando di portare in casa un animale domestico, è importante essere motivati, e quindi renderci conto se effettivamente lo desideriamo, e sapere anche che è necessario curarlo periodicamente, proprio come gli esseri umani. In questa lista...
Invertebrati e Insetti

Come tenere le formiche lontane dal cibo per animali

Avere degli animali domestici rappresenta un'autentica necessità per molti di noi. Cani, gatti ma anche altre creature sono presenze che ci offrono affetto incondizionato e compagnia. Molte case però hanno un problema molto comune in primavera/estate....
Invertebrati e Insetti

Come tenere lontane le vipere dal giardino

Moltissime persone stanno riscoprendo una vera e propria passione per l'arte del fai da te. Il lavoro di un professionista infatti può risultare talvolta molto costoso. L'arte dell'arrangiarsi può coniugare la creatività della propria manualità e,...
Altri Mammiferi

Come tenere lontane le nutrie con metodi naturali

Quanto abbiamo sognato la suggestiva atmosfera di una casa in riva al lago o le acque fresche e limpide di un torrente gorgogliante? Eppure la magia di queste location può essere incrinata da un buffo e tozzo ospite. Le nutrie sono dei roditori che spesso...
Altri Mammiferi

Come tenere lontane le volpi dal pollaio

Le galline sono animali vulnerabili a diversi predatori come le volpi, i coyote e altri carnivori dal facile "appetito". Tenere questi animali lontani dal pollaio, in particolare le volpi, richiede la giusta dose di accortezza e di ingegno, uniti ad un...
Invertebrati e Insetti

Come allontanare le cicale che cantano

La stagione estiva è un periodo dell'anno che la maggioranza delle persone aspetta con tanta gioia, in quanto è possibile concedersi una vacanza. Approfittare dei giorni di ferie per divertirsi e riposarsi di più è davvero rigenerante. Il sonno tranquillo...
Invertebrati e Insetti

Come scacciare le formiche senza pesticidi

Essere invasi dalle formiche è purtroppo un problema molto ricorrente e altamente fastidioso, a cui tutti prima o poi succede di incappare. Per quanto si cerchi di tenere tutto sempre perfettamente pulito, a volte basta qualche briciola dimenticata per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.