Come togliere una zecca al tuo cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le zecche sono dei parassiti di molti animali, tra cui il cane e anche l'uomo.
Per poter vivere si nutrono di sangue che vanno a succhiare dopo essersi attaccate alla pelle dell'ospite attraverso il rostro, il loro apparato boccale. Possono essere molto pericolose sono infatti veicolo di diverse malattie infettive. La più conosciuta è la rickettsiosi, causata a seguito del rilascio nel sangue attraverso il rostro della rickettsia conorii, responsabile della tipica "febbre bottonosa". Se tale malattia non viene riconosciuta e curata preventivamente può portare anche alla morte. Vediamo ora come togliere una zecca al nostro amico a quattro zampe,

27

Occorrente

  • pinzette per sopracciglia
  • guanti usa e getta
  • olio
  • siringa sterile
  • alcool disinfettante
  • carta assorbente
37

Prima di procedere è necessario procurarsi tutto l'occorrente così da avere tutto a portata di mano. In particolare occorrono: pinzette, alcool disinfettante, una tazzina d'olio, guanti usa e getta, carta assorbente, una siringa sterile. Ricorda che per essere certo di eliminarla per intero, è importantissimo evitare la rottura dell'apparato boccale.

47

Se il tuo cane si mostra particolarmente impaurito, rassicuralo, accarezzalo e parlagli. Se non riesci da solo, è opportuno farti aiutare da un familiare. Indossa i guanti usa e getta, individua la zecca e afferrala con le pinzette il più vicino possibile alla pelle. Prendi la tazzina con l'olio (qualsiasi tipo di olio andrà bene), e fai colare sopra un paio di gocce (se ti vien meglio, fai colare le gocce con la siringa). Attendi che questa si stacchi da sola, evita di strapparla in quanto potresti fare male al tuo cane o peggio ancora potresti causare la rottura del rostro. Se questo dovesse succedere, dopo aver ben disinfettato la cute, cerca di estrarlo con la punta di un ago di una siringa sterile.

Continua la lettura
57

Dopo averla tolta, avvolgila nella carta e se hai la possibilità bruciala subito o immergila nell'alcool, sarai così certo di averla uccisa e di non aver causato il rilascio delle uova. Verifica se sono presenti altre zecche e nel caso ripeti tutti i passaggi. Disinfetta la cute, butta via tutto quanto hai utilizzato e infine dopo aver tolto i guanti, disinfetta e detergi le tue mani.

67

Per essere certo di averla rimossa correttamente è opportuno tenere sotto controllo l'area in cui era attaccata per almeno 30-40 giorni. Se noti un arrossamento che si ingrandisce di giorno in giorno, è bene che porti il cane dal veterinario. Ricorda comunque che se la zecca non è rimasta attaccata per 48 ore è improbabile che sia riuscita a trasmettere qualsiasi infezione!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controlla il tuo cane dietro le orecchie e sotto la pancia.
  • A primavera mettigli un collare anti-zecche e pulci!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

5 cose da fare se il cane prende le zecche

È bello passeggiare con Fido in mezzo alla natura, specialmente nella bella stagione. Purtroppo, a rovinare questo piacevole passatempo ci pensano le zecche: questi parassiti insidiosi aspettano quatti quatti nell'erba alta o nel fieno il passaggio di...
Cura dell'Animale

Come rimuovere correttamente una zecca

Le pulci e le zecche sono dei parassiti ematofagi, ovvero che si nutrono del sangue degli animali. Si agganciano letteralmente alla loro pelle attraverso minuscole tenaglie, di cui il loro apparato boccale è provvisto e possono trasmettere malattie anche...
Cani

Come togliere una zecca

Durante la meravigliosa stagione estiva, il camminare in aperta campagna potrebbe riservare delle sgradevoli conseguenze: infatti, è elevata la possibilità che siano presenti delle zecche all'interno del fieno oppure nell'erba secca. Generalmente, questi...
Gatti

Rimedi naturali contro i parassiti dei gatti

Gli animali domestici sono compagni di vita per molti di noi. Preferiamo soprattutto la presenza di cani e gatti, capaci di donare affetto incondizionato. Ciononostante non è sempre semplice capire quale sia il loro stato di salute generale. Esistono...
Cani

Come togliere le zecche ai cani

Prendersi cura dei propri animali è molto importante. Infatti i nostri piccoli amici sono spesso soggetti ad attacchi di piccoli animali e parassiti che potrebbero portare loro qualche malattia e grave problema, e tra questi, quelle più temute sono...
Cani

Cosa fare dopo aver tolto una zecca al cane

Avere un animale in casa è una gioia infinita! Quante volte l'abbiamo pensato e sentito dire da chi ha un cane o un gatto in famiglia? Gli animali domestici fanno compagnia, fanno tenerezza, fanno ridere. La nota dolente, però, è quando arriva la stagione...
Cani

Come eliminare le zecche dal cane

Almeno una volta durante la loro vita i cani prendono una zecca. Anche se vengono prese delle precauzioni questo insidiosissimo insetto si infila tra i peli dell'amico a quattro zampe. Non è sicuramente una questione di pulizia, ma incide l'ambiente...
Gatti

Cosa fare dopo aver tolto una zecca al gatto

Per chi possiede animali domestici l'arrivo della primavera desta molte preoccupazioni. Aumentano le possibilità, per i nostri cari animaletti, di prendere pulci e zecche. Ciò potrebbe causare ai nostri amati cani e gatti qualche piccolo problema di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.