Come Ungere Il Pelo Del Cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Ungere il pelo del cane è un'operazione che riguarda sia i cani a pelo corto che quelli con il pelo più o meno lungo. Ungere il pelo vuol dire completare la sua pulizia e renderlo più bello. Infatti, la manutenzione e la pulizia del pelo del proprio cane è fondamentale. Oltre ad un aspetto migliore del mantello si hanno altri benefici come la stimolazione della circolazione sanguigna cutanea, la distribuzione del grasso naturale protettivo del pelo oppure la rimozione di peli morti. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni consigli e delle corrette indicazioni al riguardo, bisogna solo metterle in atto.

24

Se si utilizzano dei prodotti come l'olio di neem si può prevenire la comparsa di fastidiosi parassiti sul pelo degli amici a 4 zampe. Infatti, questo insetticida ha una spiccata attività antiparassitaria. Si può anche scegliere una composizione differente e meno grassa come l'olio di cupra. In alternativa è consigliabile l'utilizzo della lanolina, dell'olio di oliva oppure anche l'olio di jojoba. Prima di cominciare l'operazione è fondamentale chiamare il proprio cane con un tono di voce tranquillo per non farlo spaventare. Successivamente si deve versare l'olio nel cavo della propria mano e massaggiare con cura il mantello del cane. A questo punto si deve strofinare energicamente con una vecchia salvietta oppure meglio ancora con un panno di flanella.

34

Se il cane ha un pelo lungo è indispensabile districare e sciogliere eventuali nodi che sono presenti. In particolari situazioni gli espositori, per valorizzare al massimo il mantello del cane, prima dell'esposizione sono soliti adoperare una miscela speciale il cui utilizzo è però abbastanza complicato. La formula della miscela è la seguente: 1 litro di olio di oliva, 1/4 di tazza di petrolio, 1 cucchiaino di solfuro e 50 g di olio di catrame. Logicamente questo composto, come tutte le miscele, deve essere agitato prima del suo utilizzo.

Continua la lettura
44

Ora è il momento di stenderne una grande quantità sul pelo; così facendo si impregna il mantello e si può raggiungere la cute. Bisogna lasciare agire la miscela per circa 48 ore e poi si deve lavare il cane con del sapone. Se si vuole ottenere un ottimo risultato è indispensabile ripetere il trattamento tutte le settimane, per un paio di mesi. Questo procedimento può essere scomodo e non semplice sia per il padrone che per l' animale. Però se si vuole fare bella figura durante un'esposizione non bisogna trascurare nessun particolare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come tagliare il pelo a un barboncino di Yorkshire

Lo Yorkshire è un cane di piccola taglia con un mantello così folto, da arrivare a coprirgli persino gli occhi. A differenza di molte altre razze canine, quella del barboncino di Yorkshire non è soggetto a muta stagionale, e ciò ne semplifica di molto...
Cura dell'Animale

Come lavare il cavallo

Il cavallo è un animale piuttosto vanitoso ed amante dell’igiene per cui se ne abbiamo uno e lo alleviamo per diversi motivi che possono essere quelli di farlo partecipare a gare o manifestazioni equine, o per lavori di trasporto di materiali o di...
Gatti

Tutto sul Selkirk Rex

Il Selkirk Rex è una razza felina originaria degli Stati Uniti, nello specifico del Montana. Come avviene per molte razze la sua origine è casuale, nasce infatti dall'incontro di una simpatica randagina, dotata di un mantello molto folto, con un gatto...
Cani

Come scegliere un antiparassitario per cani

Per chi ama i cani, il pericolo maggiore viene dai parassiti in quanto possono trasmettere malattie molto gravi e in alcuni casi anche mortali. Generalmente i parassiti sono suddivisi in due grandi categorie: quelli che si limitano solo ad attaccare ed...
Altri Mammiferi

Come distinguere le razze dei cavalli

Il cavallo, come animale domestico, è un mammifero di media-grossa taglia appartenente al genere equino. Il cavallo è un animale longevo che può superare i 40 anni di età, anche se la sua vita media è dai 25 ai 30 anni. L'uomo nel tempo si è impegnato...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella pulizia del cincillà

Ultimamente nel nostro paese si scelgono come animali di compagnia non più solo cani e gatti. Da qualche tempo infatti sono i piccoli roditori ad avere la meglio: porcellini d'india, topolini e anche cincillà vanno per la maggiore, perché hanno bisogno...
Cani

Tutto sul bracco

Il bracco è uno dei migliori cani da caccia originali; ne esistono diversi gruppi, che si distinguono per quantità di diversità e per caratteristiche comportamentali e fisiche. In particolare, gli esemplari appartenenti a questa razza sono noti per...
Cani

Come tosare un cavallo

Prendersi cura di un cavallo non è per niente facile. Per chi crede che un cavallo non richieda cure estetiche si sbaglia di grosso. In realtà proprio come qualsiasi animale domestico anche il cavallo richiede di amorevoli cure come la tosatura del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.