Come usare gli oli essenziali con gli animali domestici

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'aromaterapia è una valida alternativa alla medicina tradizionale anche per gli animali domestici. Gli oli essenziali agiscono sul disadattamento, generato da un cambio di residenza o dall'arrivo di un nuovo animale in casa. Sono ottimi per la cura di patologie manifeste e/o non evidenti. Ad essi vengono riconosciute proprietà antibatteriche, antivirali, antifungine, antisettiche, antiparassitarie, anticatarrali, disinfettanti e mucolitiche. I principi attivi intervengono al livello urogenitale, cutaneo, circolatorio, digerente, nervoso, immunitario ed articolare. Si possono applicare direttamente sul pelo oppure diffusi nell'ambiente. In questa guida, vi spiegheremo come e quando usare gli oli essenziali con gli animali domestici.

27

Occorrente

  • oli essenziali
  • diffusore di essenze
  • garze sterili
37

Gli oli essenziali di legno di rosa, verbena e basilico, agiscono sugli stati di ansia ed agitazione causati da una nuova situazione, come il distacco dalla madre, il cambio di residenza o l'arrivo di un nuovo animale in casa. Bastano alcune gocce all'interno del diffusore di essenze e 3 nella cuccia, per poter immediatamente ottenere dei risultati efficaci.

47

Gli oli essenziali di lavanda, camomilla, tea tree ed incenso, agiscono contro qualsiasi forma di allergia, legata alla non accettazione di un ambiente, un cibo o una persona. In caso di difficoltà respiratorie, bastano 3 gocce passate sul petto, 3 volte al giorno, massaggiando la parte in modo da permettere un migliore assorbimento; 5 nel diffusore di essenze o 3 nella casetta.

Continua la lettura
57

Per i disturbi dell'apparato digerente (colite, diarrea, stitichezza, gastrite ed enterite), vi consigliamo un composto di oli essenziali alla lavanda, finocchio e camomilla. La maggior parte delle volte, questi problemi sono conseguenza di uno stato d'ansia e stress. In questo caso, la combinazione dei principi attivi aiuta a ripristinare il corretto funzionamento intestinale ed agisce anche da leggero calmante. Massaggiate 1-5 gocce sulla pancia fino a completo assorbimento, 2 volte al giorno.

67

Vi consigliamo una miscela di tea tree, cipresso, lavanda, eucalipto e ginepro, per la cura delle micosi, la prevenzione e l'eliminazione di parassiti ed in caso di perdita di pelo o manto poco luminoso. In ciascuno dei casi elencati, procedete distribuendo e massaggiando, in fase di spazzolatura, alcune gocce sull'animale, in base alla taglia. Per velocizzare la cicatrizzazione delle ferite di lieve entità, potete porre 1-2 gocce direttamente sulla parte lesionata. Procedete, in alternativa, con impacchi, intingendo una garza sterile. La natura viene incontro anche ai nostri piccoli amici con rimedi naturali e di sicura efficacia. .

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ogni patologia trova la sua soluzione in una specifica miscela di oli essenziali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come preparare un prodotto naturale per pulire il pelo del cane

Chiunque abbia in casa un cane, il migliore amico dell'uomo, sa sicuramente quanto sia difficile riuscire a mantenere sempre il suo pelo pulito. Tutti gli animali, infatti, tendono a sporcarsi giocando in giardino, amano la terra, e giocare nell'acqua,...
Altri Mammiferi

Come allontanare le nutrie con metodi naturali

Molti agricoltori, ma anche persone che hanno un piccolo orto in giardino, devono affrontare il problema generato dalla presenza delle nutrie. Si tratta infatti di animali, che per caratteristiche somatiche sono molto simili ai ratti, e se riescono ad...
Cura dell'Animale

5 cose da sapere sull'alimentazione del furetto

Il furetto appartiene ai Mustelidi, una famiglia di mammiferi di cui fanno parte anche la faina e l'ermellino. Il nome scientifico del furetto, Mustela putorius furo, significa "faina puzzolente ladra", in riferimento al forte odore che emana se non sterilizzato...
Cura dell'Animale

Come riconoscere e curare l'acne felina

Chi possiede un animale domestico sa quanto è importante controllare periodicamente il suo stato di salute, portandolo da un veterinario. Ma per certe malattie o disturbi si può evitare di ricorrere al parere di un esperto, soprattutto se si conosce...
Cani

Come preparare un repellente naturale per le pulci

Con il periodo caldo è necessario proteggere i vostri amici animali dai parassiti, zecche e pulci su tutti. In commercio vi sono tanti collari per difendere i vostri animali, ma se non amate troppo i repellenti chimici, o semplicemente avete tanti animali...
Invertebrati e Insetti

Come allontanare le zanzare in modo naturale

Le tanto fastidiose zanzare si presentano soprattutto nei periodi più caldi dell'anno. Per allontanarle spesso si ricorre a rimedi di natura chimica, non molto raccomandabili dal punto di vista della nostra salute. Al contrario esistono diversi rimedi...
Cani

Consigli per proteggere il cane dalle zanzare

Il cane, ha bisogno di un antiparassitario per essere protetto da zanzare, zecche, pulci e altri insetti. In commercio ce ne sono molti. Chiediamo consiglio al nostro veterinario, affinché possa indirizzarci verso il più indicato per il nostro cagnolino....
Gatti

I cibi da non servire al proprio gatto

Il gatto, assieme al cane, è sicuramente l'animale domestico più diffuso al mondo. In origine usato esclusivamente per mantenere i topi distanti dalle abitazioni, è entrato pienamente a far parte della vita dell'uomo, divenendo un ottimo animale da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.