Cosa fare quando si trova un cane abbandonato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Purtroppo quando arriva la bella stagione, sulle strade e nelle varie campagna si possono incontrare degli animali domestici abbandonati dai loro padroni per negligenza o cattiva volontà di accudirli. Il primo impatto sicuramente è quello di fermarci e controllare se effettivamente sia stato abbandonato o soltanto smarrito; ma in entrami i casi sarà opportuno dedicare loro un po' del nostro tempo. In questa guida spiegherò cosa fare quando si trova un cane abbandonato e le cure subito da prestare.

26

Prestare le prime cure

Abbandonare un cane è un atto crudele e può essere punito per legge. Nonostante questo, purtroppo ci sono persone che continuano a praticare l'abbandono, soprattutto quando vanno in vacanza. Tenete però a mente che vedere un cane che vaga per le strade può anche significare che il cane si è semplicemente smarrito o che è fuggito dalle cure del padrone. In particolare per quest'ultimo motivo, è sempre consigliato segnalare il ritrovamento alle autorità competenti.

36

Informare le autorità competenti

Decisi a contattare chi di dovere, possiamo dunque tentare di trattenere il cane e chiamare tempestivamente il Comando della Polizia Municipale del Comune in cui ci si trova. La Polizia ha l'obbligo di intervenire e di chiamare il servizio di accalappiamento che in un arco di 20 minuti dovrebbe recarsi sul luogo e prelevare l'animale. Esso verrà portato al canile e qui rimarrà in attesa di un'adozione o del ritrovamento del suo proprietario. Durante questo soggiorno si potrà telefonare o recare persso il canile e verificare che la pratica non sia archiviata.

Continua la lettura
46

Contattare un veterinario

Un'altra possibilità potrebbe essere quella di ospitare il cane nella propria abitazione per evitargli la permanenza in canile. Anche in questa situazione si deve comunicare il ritrovamento al Comando di Polizia Municipale del Comune. A questo punto si deve chiamare anche il canile di zona e comunicargli i propri dati e una descrizione fedele del cane. Successivamente si potrà consultare un veterinario per verificare se il cane sia in possesso o meno del microchip o di un tatuaggio riconoscitivo. Questo permetterà di contattare il proprietario del cane.

56

Comunicare il ritrovamento

La cosa importante da effettuare quando si trova un cane abbandonato è quella di comunicare il ritrovamento anche se si ha l'impressioni che sia stato abbandonato, in quanto se il cucciolo si è perso i padroni potranno presto ritrovarlo. A tal proposito, consiglio vivamente si stampare dei volantini con la foto del cane e attaccarli nei vari negozi della zona del ritrovamento; potrà essere molto utile inserire anche il vostro recapito telefonico per eventuali comunicazioni.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Comunicate il ritrovamento del cane alle autorità competenti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come interpellare l'ENPA Se Si Trova Un Cane smarrito

Con l'arrivo dell'estate e delle vacanze per noi arriva il momento del relax e del divertimento, per molti amici a 4 zampe, invece, inizia un vero e proprio calvario che, spesso, non trova un lieto fine. Ogni anno il mal costume dell'abbandono continua...
Cura dell'Animale

10 modi per aiutare gli animali abbandonati

A tutti, purtroppo, sarà capitato di imbattersi in animali abbandonati. Oltre 70.000 sono gli animali che vengono abbandonati durante l'anno, con picchi nella stagione estiva. Ma come comportarsi quando ritroviamo un simpatico cagnolino o un gattino...
Gatti

Come prendersi cura di un gatto abbandonato

La scelta di adottare un animale è un passo molto importante in quanto il cucciolo scelto entrerà a far parte della famiglia. Tra gli animali domestici più conosciuti vanno annoverati senza dubbio i cani e i gatti: questi ultimi spesso vengono abbandonati...
Cani

Cani abbandonati: cosa fare

In Italia purtroppo, il fenomeno dell'abbandono è ancora troppo diffuso. A tal proposito esistono campagne di sensibilizzazione che vanno avanti dagli anni '80, cercando di arginare il fenomeno. Negli ultimi anni questa spregevole abitudine si sta via...
Animali da Compagnia

Animali domestici e condominio: le regole

La nuova legge del 2013 afferma che " le norme condominiali non possono vietare di possedere animali da compagnia all'interno del proprio appartamento". È necessario quindi parlare della differenza che c'è tra animali domestici e animali da compagnia....
Gatti

Gatto abbandonato: come comportarsi

Forse non è una cosa che capita tutti i giorni, ma quando accade è un fatto che ci tocca nel profondo: l'abbandono di un animale. I gatti, in particolare, sono animali molto sensibili che hanno bisogno di affetto e calore. Per tale motivo, quando vediamo...
Cura dell'Animale

5 cose da fare quando si trova un cane o un gatto abbandonato

Molto spesso ci si imbatte in ritrovamenti che stringono il cuore. È il caso di quando si trova un cane o un gatto abbandonato. In questi casi, occorre utilizzare la strategia migliore per affrontare la situazione nel modo più giusto. Siate innanzitutto...
Cani

Come ottenere un contributo dopo l'adozione di un cane del canile

Adottare un cane consiste in un gesto assolutamente generoso, che denota un grande spirito di solidarietà. Molto spesso la gente preferisce acquistare dei cani di razza per svariati motivi. Quello principale è il prestigio di avere un cosiddetto cane...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.