Cosa fare se il cane fa danni in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I cani sono i migliori amici dell'uomo. Tenere in casa un cane apporta dei benefici emotivi, per cui farsi coccolare dalla loro morbidezza, o tenersi compagnia a vicenda garantisce un apporto di felicità. Ma spesso, questi, non garantiscono tranquillità o serenità: vi sarà capitato spesso di entrare in casa dopo un'intensa giornata di lavoro e trovare dietro la porta il vostro cane che vi guarda con degli occhioni grandi mentre dietro vi è la casa sotto sopra. Per evitare questi incidenti, ecco a voi cosa fare se il vostro cane fa danni in casa.

26

Consolidare il rapporto con il cane

Uno dei modi più efficaci per evitare che il vostro cucciolo rimasto solo in casa possa creare disastri all'intero ambiente è quello di consolidare il rapporto tra cane e padrone. La presenza di un buon rapporto tra cane e padrone può contribuire a rendere meno spiacevole per il cane le situazioni di solitudine e pericolo avvertite durante l'assenza del proprietario, permettendo al cucciolo di rimanere tranquillo.

36

Proporre attività che possa praticare in assenza del padrone

Un altro dei modi per mantenere calmo in vostro cane in casa è sicuramente quello di proporre una serie di attività che possa praticare anche in assenza del padrone. Nei momenti di solitudine, se non affiancato da adeguate e interessanti attività. Il cane potrebbe annoiarsi e scatenare la sua voglia di gioco, mettendo a soqquadro l'intera casa. A tal proposito è utile utilizzare distrazioni come giochi masticabili, cercando anche di nasconderli in luoghi strategici per sollevare la curiosità del cucciolo.

Continua la lettura
46

Garantire un luogo sicuro

Un altro dei modi per fare in modo che il cane mantenga la calma durante le ore di assenza del padrone è certamente quello di garantirgli sempre un luogo sicuro dove rifugiarsi e trovare conforto.
È necessario infatti garantire un luogo sicuro e adatto alle sue esigenze, come una comoda cuccia, una copertina o anche un cuscino nel quale il cane possa vedere in questi luoghi o oggetti delle zone di serenità, in particolare durante le ore di assenza del padrone. In questo modo verrà preservata la tranquillità del cane e quella dell'intero ambiente domestico.

56

Evitare di sgridare eccessivamente

Un altro dei modi che si possono seguire per aiutare a mantenere calmo e sereno il vostro cane in casa è quello di evitare di sgridarlo eccessivamente qualora causasse qualche danno all'ambiente domestico. Infatti, sgridare eccessivamente il cane, in particolare rimproverarlo dopo un danno domestico, può stressare l'animale, e renderlo irrequieto. Questo può oltre a danneggiare il benessere del cane, può compromettere anche l'intero ambiente domestico.

66

Abituarlo alla solitudine

Infine, un altro consiglio è quello di abituare piano piano il vostro cane alla solitudine. Iniziare questo percorso gradualmente: da cinque a dieci minuti. È consigliato non consolarlo se piange, ma al contrario trasmettergli tranquillità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come capire se un gatto si sente solo

Avere in casa un piccolo amico peloso da accudire ed amare, come un adorabile gatto, è sempre una buona idea. Tenere un gatto in un appartamento, trattandolo con le dovute cure e le necessarie attenzioni, può essere una buona soluzione per chi si sente...
Cani

Come farsi obbedire da un cucciolo

Cosa c'è di più dolce di un cucciolo di cane? Attrae immediatamente le attenzioni di tutti. Gli occhietti teneri, il musetto umido, i gesti invoglianti e desiderosi di coccole. Ma non dimentichiamo che è pur sempre un cucciolo. E, come tale, ha comportamenti...
Cani

Tutto sull'alano

L'alano, erroneamente noto come Grande danese, è un molossoide di origini tedesche. Dalle dimensioni esorbitanti, ha un portamento quasi regale. L'ossatura massiccia tipica dei mastini si contrappone alla figura slanciata ed alla straordinaria altezza....
Gatti

Come inserire in famiglia un cucciolo di gatto se si ha già un cane

Quando sia ha già un cane in famiglia, è inevitabile chiedersi come si comporterà di fronte all'arrivo di un cucciolo di gatto. I principali timori riguardano la gelosia e la paura di reazioni improvvise difficili da gestire. Ci sono però alcuni "trucchetti"...
Cani

Addestramento pinscher: i comandi

Noi tutti sappiamo che il cane è un animale molto intelligente, capace di apprendere e di memorizzare velocemente i segnali di affetto e di comando che provengono dall'uomo. Come vedremo nel corso di questa guida, esistono una serie di regole che se...
Cani

Come stimolare i cuccioli di cane

Stimolare la mente del proprio cucciolo è un piacere, ma spesso può rappresentare una sfida.Nonostante il cane sia un animale socievole, all'inizio, instaurare un legame con il proprio cucciolo non è sempre facile. Sapere come stimolare il proprio...
Cura dell'Animale

Come separare i cuccioli dalla madre

Quando siamo intenzionati ad adottare un cucciolo in casa nostra, dobbiamo saper individuare il momento giusto per farlo. I cuccioli hanno un limite di età prima del quale è sconsigliato separarli dalla madre, poiché proprio come i bambini, dipendono...
Cani

Il pastore del Caucaso: carattere e addestramento

Il cane pastore del Caucaso fa parte di una razza canina di grandi dimensioni presente soprattutto in Russia, Georgia, Azerbaigian ed Armenia.Come ogni razza, anche questa ha sviluppato particolari doti interattive e tipologie relazionali con gli esseri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.