Cosa fare se il cane rifiuta le crocchette

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un tempo i cani venivano alimentati con gli scarti della cucina. In anni più recenti invece, si è passati ad un'alimentazione più salutare che vieta al cane, così come al gatto, molti alimenti somministrati in passato. I pasti principali del cane si svolgevano a base di pasta per cani, riso, riso soffiato, carne, bocconcini in scatola e qualche altro alimento di natura semplice. Negli ultimi anni invece, i veterinari consigliano un'alimentazione a base di crocchette o croccantini, cibi che contengono i nutrienti di base bilanciati a dovere. In aggiunta all'alimentazione a base di crocchette si può somministrare anche il così detto "umido" ossia il cibo in scatola costituito da carne assoluta o talvolta mista a verdure o piccole dosi di pasta. I cani possono prediligere un cibo rispetto all'altro od una marca rispetto ad un'altra. Vediamo cosa fare se il cane rifiuta le crocchette.

26

Osservare la dieta

Sebbene ogni cane abbia i suoi gusti, è buona norma attenersi scrupolosamente alle indicazioni che ci vengono date dal nostro veterinario. Un 'alimentazione sbagliata può essere dannosa per l'animale e comportare nel tempo problematiche di vario genere.

36

Provare altre marche

I cani possono prediligere un tipo di crocchette rispetto ad un altro. Tenendo conto di ciò, qualora il cane le rifiuti, è bene tentare di sostituirle con un altra marca e vedere se in questo caso le accetta volentieri e le mangia con maggior appetito.

Continua la lettura
46

Escludere patologie

Gli animali, allo stesso modo delle persone, possono attraversare periodi in cui hanno minor appetito, come ad esempio in estate. Ma se il cane è davvero molto inappetente è bene sincerarsi che non vi siano malattie in atto o patologie di qualche tipo che lo inducono a rifiutare il cibo e le crocchette.

56

Inumidire le crocchette

I cuccioli talvolta hanno difficoltà a nutrirsi con il cibo a base di crocchette e preferiscono l'umido, ossia la carene in scatola. Alcuni allevatori consigliano di inumidire le crocchette per invogliarli a mangiarle con maggior appetito, anche se non tutti i veterinari sono concordi con il fatto che tale pratica sia giusta.

66

Mescolare il cibo

Fermo restando che l'inappetenza è spesso prerogativa di cani di piccola taglia e difficilmente di animali di dimensioni medie o grandi, ed una volta esclusa la presenza di malattie, si può tentare con un altro metodo che consiste nel mescolare una certa quantità di crocchette insieme della carne in scatola in modo tale da stimolare il gusto e l'olfatto dell'animale, ed indurlo a mangiare il suo cibo. Per ovviare comunque al problema è bene abituare sin da piccoli i cuccioli ad un'alimentazione sana e bilanciata a base di crocchette e umido, senza cedere alla tentazione di far assaggiare all'animale cibi più appetibili o, peggio ancora i nostri cibi, creando un vizio nel rapporto del cane con il cibo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come stimolare l'appetito del cane

In questa semplice ma utile guida potrete leggere degli ottimi consigli e degli ottimi suggerimenti su come stimolare l'appetito del vostro amico a quattro zampe. È risaputo che il cane, per natura, non è un animale abituato a mangiare i classici croccantini...
Cani

Crocchette per cani fatte in casa

Nei negozi ormai si fa sempre più attenzione agli ingredienti contenuti negli alimenti che si comprano. Nel web si trovano anche numerose ricette, a seconda delle preferenze del vostro cane e ad eventuali restrizioni dietetiche. La prima cosa da fare...
Cani

Come abituare il cane a mangiare le crocchette

Sicuramente scegliere di alimentare il vostro amico a quattro zampe con cibo secco e pronto comporta per voi notevoli vantaggi. In primo luogo infatti vi risparmierà di trascorrere molto tempo tra i fornelli. Inoltre un'alimentazione di questo genere...
Cani

Come riempire un kong per cani

Consigliato da veterinari e utilizzato anche da addestratori professionisti, il Kong è un giocattolo realizzato appositamente per il divertimento del proprio cane. Costruito con materiali atossici è solitamente venduto in due colorazioni che ne distinguono...
Cura dell'Animale

I cibi più adatti a una mamma gatta

Una mamma è sempre una mamma, anche se gatta. Quando la nostra micetta dà alla luce i piccoli, attraversa la fase delicata di tutti i mammiferi. In quella circostanza, per nutrire i suoi cuccioli necessita di un'alimentazione particolare. Sarà un valido...
Cani

Come alimentare i cuccioli di cane

Alimentare i cuccioli di cane è un procedimento che richiede particolari cure ed attenzioni. Nelle prime quattro settimane, infatti, i cuccioli si nutrono solo del latte della mamma. Si tratta di un alimento ricco di proteine, grassi e sali minerali,...
Cura dell'Animale

10 cose da sapere per svezzare una cucciolata di cani

Le prime 3 o 4 settimane di vita di un cane dipendono esclusivamente dal cibo che la madre riesce a produrre per rifocillarlo. Il latte materno viene sostituito con il cibo solido a partire dalla quarta settimana, quando la dentatura dei cuccioli fa la...
Cani

La giusta alimentazione per i cani di piccola taglia

Ultimamente i cani di piccola taglia sono sempre più presenti nelle case in quanto essi riescono a portare tanta allegria. I cani di piccola taglia si differenziano da quelli più ingombranti non solo per la stazza, ma anche per il tipo di alimentazione....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.