Cosa fare se una gatta abbandona i propri piccoli

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

A volte, può accadere che un gatta abbandoni i propri piccoli appena nati. I motivi dell'abbandono dei cuccioli da parte di mamma gatta possono essere molteplici, ad esempio la propria gatta è nuovamente incinta, non è in buona salute oppure semplicemente non ha più latte e non avverte l'esigenza di allattare. Non appena ci si accorge che mamma gatta ha abbandonato i propri piccoli, bisogna agire con tempestività, soprattutto se i cuccioli hanno meno di 20 giorni, portandoli immediatamente dal veterinario, specialmente se i gattini sono stati trovati per strada. In questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi mostrerò come fare se una gatta abbandona i propri piccoli. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Latte in polvere
  • Siringa o biberon
  • Lettiera
  • Panno e asciugacapelli
  • Cuccia con coperte
37

L'allattamento

Un cucciolo appena nato pesa all'incirca un etto e necessita di mangiare ogni due ore di giorno e ogni 3 ore di notte, fino al compimento di 10 giorni circa. In seguito, si potrà lentamente diminuire la frequenza di somministrazione del latte. Comprate il latte in polvere, evitando di somministrare loro il latte vaccino, poiché non è nutriente come il latte materno e i piccoli potrebbero non essere nutriti adeguatamente. Il latte deve essere tiepido, la temperatura ideale sarebbe 38°C: non somministrate mai il latte freddo di frigorifero.

47

Il nutrimento

Per nutrire i gattini con il latte, potete servirvi di una siringa, oppure di un biberon per animali, facilmente reperibile in farmacia. Se optate per la siringa, abbiate cura di somministrare il latte poco alla volta e lentamente, altrimenti rischiereste di far affogare i gattini. Per la pulizia, potrete aiutarvi ponendo la parte inferiore dei gattini sotto un getto d'acqua tiepida e asciugandoli successivamente con un panno morbido, accertandovi che abbiano fatto tutti i bisogni. A circa 4 settimane, invece, potrete preparare una lettiera, comprando l'occorrente in un negozio per animali o in un supermercato fornito.

Continua la lettura
57

La pulizia

Normalmente, i gatti non hanno bisogno di essere lavati, ma in mancanza della mamma, ciò sarà necessario fino a quando non avranno circa 30 giorni. Ogni uno o due giorni, potrete lavarli delicatamente con un po' d'acqua e sapone neutro, prestando attenzione ad evitare il contatto con gli occhi. Strofinateli con un panno morbido e usa un phone per asciugarli, cercando di tenerlo piuttosto distante dal corpo dei gattini per evitare di danneggiarne il pelo o la cute. Per il riposo, dovrete preparare una cuccia con delle coperte morbide e calde, che diano loro un senso di sicurezza. Ponete, inoltre, la cuccia in un luogo sicuro e lontano dai rumori molesti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' necessario nutrire i gattini con pazienza e costanza, anche la notte.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come Comportarsi Quando Il Vostro Gatto Partorisce

All'interno di questa guida, come avrete facilmente compreso attraverso la lettura del titolo, andremo a occuparci di gatti. Nello specifico, affronteremo la problematica di come comportarsi quando il vostro gatto partorisce. Questa guida è destinata...
Cura dell'Animale

I cibi più adatti a una mamma gatta

Una mamma è sempre una mamma, anche se gatta. Quando la nostra micetta dà alla luce i piccoli, attraversa la fase delicata di tutti i mammiferi. In quella circostanza, per nutrire i suoi cuccioli necessita di un'alimentazione particolare. Sarà un valido...
Gatti

Come comportarsi quando la vostra gatta deve partorire

Tutti gli animali come gli esseri umani si accoppiano ma, è doveroso fare una premessa. Ci sono taluni animali che sono più delicati di altri e fra questi ci sono i gatti. Dovete sapere che la gatta durante il periodo della gravidanza (che va dai 58...
Gatti

10 consigli per prepararsi al parto della nostra gatta

I gatti sono animali indipendenti, il loro istinto di predatori li spinge a provvedere ad ogni aspetto della loro vita: dalla ricerca del cibo a quella del luogo adatto per passare la notte, non c'è cosa a cui i nostri amici felini non riescano a provvedere...
Gatti

Consigli per affrontare al meglio il parto della propria gatta

Quando si avvicina per una gatta il momento del parto è consigliabile discutere col veterinario il modo migliore per affrontare questo emozionante e delicato momento. Ma qualcosa è necessario organizzare anche in casa, per consentire alla futura "mamma"...
Gatti

Come capire se la gatta è incinta

Prendersi cura del proprio animale è fondamentale per assicurargli una vita sana e lunga, soprattutto se si ha una gatta ed è incinta. Gli animali sono dei compagni importanti per la propria vita, in quanto rappresentano la migliore compagnia che si...
Gatti

Come aiutare un gatto a partorire

Il momento del parto per le gatte arriva dopo circa 64 giorni di gestazione. Man mano che il parto si avvicina noterete che la gatta assumerà un atteggiamento irrequieto, cercherà un posto dove nascondersi e farà fusa più sonore e più insistentemente....
Gatti

Come e quando staccare i gattini dalla mamma

Nel mondo animale, come in quello umano, i cuccioli hanno bisogno delle cure della madre, almeno per il primo periodo di vita. La fragilità e l'arrivo in un mondo totalmente sconosciuto potrebbero creare parecchi problemi. Quindi bisogna prima comprendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.