Cose da sapere quando si adottano cuccioli di cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Adottare un cucciolo di cane è un'esperienza unica ma contemporaneamente richiede l'assunzione di responsabilità non indifferenti.
Possedere un cane infatti non significa trovarsi di fronte a un giocattolo: esso va trattato come se fosse un essere umano e comporta tutta una serie di attenzioni, soprattutto nella fase iniziale della sua vita.
Vediamo le 5 principali cose da sapere quando si adottano cuccioli di cane.

26

Assumere informazioni sulla razza

Il punto di partenza, imprescindibile prima di poter occuparsi di tutto il resto, è avere una conoscenza quanto più approfondita possibile della razza canina con cui si ha a che fare.
Questo passo è fondamentale poiché consente di sapere quali sono i punti forti ma soprattutto i punti deboli (ad esempio, patologie ricorrenti ecc.) del proprio cucciolo ed eventualmente mettere in atto tutte le misure necessarie per contrastarli.
Nel caso in cui vi trovaste di fronte a un meticcio, cercate di sapere quanto più possibile, attraverso la persona che ve lo ha fornito, sulla storia genealogica del vostro animale.

36

Scegliere il veterinario

Come per le persone, anche per il cane la scelta del medico è fondamentale.
Non appena adotterete il vostro cucciolo, dovrete assolutamente portarlo al più presto da un veterinario e sottoporlo a tutti i controlli necessari.
Il veterinario vi fornirà il libretto delle vaccinazioni e procederà a somministrargli quelle necessarie.

Continua la lettura
46

Applicare il microchip

Il microchip canino è uno strumento che consente l'identificazione di ogni animale attraverso il riconoscimento tramite un lettore digitale.
Esso è obbligatorio ed è contestuale all'iscrizione presso l'anagrafe canina.
Di questo iter burocratico se ne può occupare tranquillamente il vostro veterinario, ma potete anche rivolgervi alla ASL locale.

56

Attrezzare la casa

L'arrivo di un cucciolo è come l'arrivo di un bambino: bisogna attrezzare la casa con tutti gli oggetti per soddisfarne le necessità.
Dal cibo, alle ciotole, alla cuccia o al materassino, tutti questi oggetti sono fondamentali per far ambientare il cucciolo e fargli patire il meno possibile il passaggio dal grembo materno ad un nuovo ambiente, completamente estraneo.

66

Stare con lui quanto più possibile

Ultimo ma non meno importante, il cucciolo deve fidarsi di voi e per questo è necessario passare quanto più tempo possibile con lui, per cementare quanto prima il rapporto.
Nei primi giorni dall'arrivo del cucciolo, è consigliabile tenerlo sempre sotto controllo per aiutarlo ad abituarsi al nuovo ambiente e istruirlo sugli ambienti che può visitare e su quelli cui invece non gli è consentito l'accesso.
L'educazione del cane inizia fin dallo stadio di cucciolo: è quindi bene partire col piede giusto e introdurlo alle regole della casa come un vero e proprio nuovo membro della famiglia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come far smettere di piangere un cucciolo

I cuccioli del cane, così come tutti i cuccioli (anche quelli umani) hanno un solo modo per comunicare: il lamento o il pianto, che è sempre segnale e manifestazione di una richiesta o di un disagio. Pertanto, anche se è molto fastidioso sentire questi...
Cani

Cucciolo in arrivo: gli errori da evitare

Condividere la propria vita con un cane, può essere un percorso davvero entusiasmante. Comprendere come crescerlo, quali cure fornire, in che modo addestrarlo, sono i problemi coi quali però è inevitabile confrontarsi. Nella guida che vi proponiamo...
Cura dell'Animale

Come separare i cuccioli dalla madre

Quando siamo intenzionati ad adottare un cucciolo in casa nostra, dobbiamo saper individuare il momento giusto per farlo. I cuccioli hanno un limite di età prima del quale è sconsigliato separarli dalla madre, poiché proprio come i bambini, dipendono...
Cani

5 regole d’oro per educare un cucciolo

L'arrivo di un cucciolo nel nucleo familiare è un momento di grande gioia: un nuovo membro della famiglia, capace di amare incondizionatamente, è destinato a cambiare tutti gli equilibri della casa e dei suoi abitanti. Adottare un cagnolino, un gattino...
Cani

Come stimolare i cuccioli di cane

Stimolare la mente del proprio cucciolo è un piacere, ma spesso può rappresentare una sfida.Nonostante il cane sia un animale socievole, all'inizio, instaurare un legame con il proprio cucciolo non è sempre facile. Sapere come stimolare il proprio...
Animali da Compagnia

5 motivi per non comprare un cucciolo in negozio

Alle volte ci si rende conto che, nel corso della vita, la famiglia ha bisogno di un compagno in più. Non un essere umano, bensì un animale. L'affetto, l'allegria e le emozioni che può darvi la presenza di un amico a quattro zampe in casa difficilmente...
Animali da Compagnia

10 motivi per adottare un cucciolo

Tutti siamo attratti dai cuccioli, dal loro atteggiamento goffo, insicuro, teneri e giocherelloni, che conquistano subito il cuore di chi li guarda. Tuttavia la scelta di adottare un cane deve essere fatta in coscienza, spinti dalla voglia di condividere...
Animali da Compagnia

10 consigli per scegliere il cucciolo che fa per voi

Molti dicono "tale cane, tale padrone" e spesso, se non quasi sempre, quest'affermazione trova riscontro nella realtà. Infatti è molto frequente vedere una persona con atteggiamenti molto simili a quelli del proprio amico a quattro zampe. Questo dipende...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.