Errori comuni nell'educazione di un cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Spesso chi prende un cucciolo per la prima volta non sa cosa vuol dire educarlo. Se non vengono definiti fin da subito i limiti al vostro cane, col passare del tempo diventerà ingestibile. La convivenza potrebbe diventare davvero dura. Ma, con qualche piccolo accorgimento preso fin da subito, è possibile evitare questa spiacevole situazione. Ecco alcuni degli errori più comuni da evitare assolutamente nell'educazione del vostro compagno.

27

Cibo dalla tavola

Fin dal primo giorno in cui portate in casa il vostro cane, dovete evitare tassativamente di dargli da mangiare dal tavolo per due motivi: una volta appreso questo comportamento sarà impossibile rimediare e, inoltre, il cibo del nostro piatto non sempre è salutare lui. I cani sono molto attratti dagli odori della nostra cucina, quindi cercano sempre di rimediare qualcosa di buono. Molte persone commettono l'errore di cedere di fronte ad un musetto triste ed implorante.

37

Umanizzazione

Un altro errore molto diffuso ai giorni nostri è quello di considerare i cani degli umani. Si vedono sempre più spesso nei negozi scarpe e vestiti per cani con gonne, farfallini o cravatte. Questi rappresentano una costrizione per gli animali, per loro sono innaturali ed estremamente scomodi.

Continua la lettura
47

Ciotola sempre piena

Spesso si tende a viziare il proprio cane lasciandogli la ciotola sempre piena. Questo è sbagliato perché, come i loro antenati lupi, i cani non tendono a razionare il cibo, ma ne mangiano il più possibile. Poi ci sono quei cani che sono golosi di natura e quindi non riescono a regolarsi. Se gli lasciate la ciotola sempre piena, tenderanno ad ingrassare troppo.

57

Coccole

I cani si sa, amano le coccole, ma troppe non vanno bene. Molti padroni, invece, tendono ad accarezzare continuamente il proprio cucciolo. Così facendo si instaurerà un rapporto di dipendenza dalle coccole. Il cane ne richiederà sempre di più in ogni occasione, anche di notte, senza stancarsi mai.

67

Regole

Fin da primo momento vanno impartite delle regole, per insegnare al cane quali sono i suoi limiti. Uno sbaglio diffuso è quello di non farle rispettare in ogni occasione, punendo il cane solo sporadicamente. In questo modo confonderete il vostro animale e non imparerà mai il giusto comportamento. Inoltre spesso si sottovaluta l'importanza dei rinforzi positivi, ogni volta che il vostro cane farà qualcosa secondo la regola impartita dovrete premiarlo.

77

Punizioni

Quando si educa un cane bisogna saper affrontare le punizioni. Se fa qualcosa di sbagliato, va punito al'istante, altrimenti non imparerà mai. L'errore che si compie è quello di rimandare le punizioni. Così facendo lui non riesce ad associare le punizioni all'azione, ma le interpreta come una cattiveria da parte del padrone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

L'educazione del cane: 5 regole educative

Impartire la giusta educazione e disciplina al nostro amico a quattro zampe è sicuramente un compito non facile, ma neanche impossibile. È fondamentale imparargli la giusta educazione sia all'interno della propria casa sia all'aperto, e soprattutto,...
Cani

Educazione del cane: 10 errori comuni

Vivere in compagnia di un cane è fondamentale per tante persone. La presenza di un amico a 4 zampe riempie l'esistenza. La maggior parte delle volte il cane si trasforma in un membro della famiglia a tutti gli effetti. Per un'ottima convivenza può essere...
Cani

Come addestrare il rottweiler

La televisione parla frequentemente di casi di cronaca legati all'aggressione dei cani verso l'uomo. Altrettanto frequentemente si dimentica, però, di ricordare come la maggior parte delle persone che ne possiede uno non proceda all'educazione del proprio...
Cani

5 consigli per gestire il rapporto con un cane appena adottato

Probabilmente moltissimi di voi sognano da sempre di adottare un cane in casa propria ma forse per mancanza di tempo, di coraggio o dell'occasione giusta, avete rimandato fin troppo. Finalmente è arrivato il momento di dire basta a tutte queste scuse...
Cani

Come gestire un cucciolo quando si va a lavoro

Adottare e crescere un cucciolo è un impegno a tempo pieno, almeno nelle prime fasi della crescita. Il piccolo ha bisogno di guide e di educazione. È molto importante al fine di insegnargli le regole base di una sana convivenza. Deve imparare a fare...
Cani

Come farsi ascoltare dal cane

Come farsi ascoltare dal cane? Ecco una semplice guida. L'educazione del cane è spesso sottovalutata. Chiunque possiede un cane vorrebbe che rispondesse al richiamo, che non scappasse via quando gli viene tolto il guinzaglio oppure che non abbaiasse...
Cani

Come accogliere un cane in casa

L’arrivo di un cane in casa implica cambiamenti ed organizzazione: con le giuste regole ed un po’ di pazienza, il nostro cane imparerà fin da subito ad amarci e rispettarci. Prima di adottare un cane, dobbiamo capire se siamo in grado di accudirlo:...
Cani

Come insegnare al tuo cane dove fare i bisogni

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di cani. Nello specifico caso, come avrai già notato attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarti Come insegnare al tuo cane dove fare i bisogni.Chi prende un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.