Gatto bianco e problemi di sordità

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I gatti bianchi sono graziosi animali domestici che hanno uno splendido manto candido puro. Purtroppo, alcuni di loro soffrono di sordità congenita. Si tratta di un disturbo che porta ad una degenerazione della normale funzionalità dell'orecchio interno.
Recentemente, grazie ad una ricerca, gli studiosi hanno scoperto che questa condizione si trova in stretta correlazione con le iridi azzurre e il pelo lungo del gatto bianco.
Infatti, nei gatti bianchi con occhi dai colori diversi, sembra che la sordità colpisca maggiormente l'orecchio dalla parte dell'occhio chiaro. Il colore degli occhi di un gatto bianco può essere blu, oro, verde o rame.
Nella piccola guida a seguire cercheremo di capire quale fattore lega il gatto bianco ai problemi di sordità.

27

Occorrente

  • Statistiche sulle patologie dei gatti bianchi
  • Conoscenze base sulla genetica animale
37

In uno studio del 1997 riuscì a dedurre che i gatti bianchi soffrono di vari deficit a livello uditivo. Dopo aver preso in esame diversi soggetti, è emerso che addirittura il 72% di essi risulta soffrire di sordità totale. La degenerazione dell'orecchio interno nel gatto bianco avviene quasi subito dopo la nascita. Si pensa che l'udito possa andare a degenerare già entro le prime settimane di vita. In questo modo, il disturbo condanna questo meraviglioso felino a una vita di silenzio.
La sordità in questi soggetti può valere per un solo orecchio o anche per entrambi. Nel primo caso, la sordità si definisce unilaterale, nel secondo invece sarà di tipo bilaterale.

47

Il gene responsabile della sordità nel gatto bianco è un autosomico dominante che si chiama "W". Esso sembrerebbe essere pleiotropico, vale a dire portatore di diversi fenomeni. Può essere responsabile infatti sia del colore del mantello bianco sia degli occhi blu, ma anche della sordità del felino.
Mentre il gene ha dominanza completa per il colore del pelo, presenta una dominanza incompleta per ciò che concerne il colore blu degli occhi e la sordità, elementi strettamente correlati tra loro.
La relazione che intercorre tra colore del manto e degli occhi e sordità non si sviluppa però in tutti i gatti che presentano tali caratteristiche. Semplicemente, essa fa salire la probabilità che ciò avvenga.

Continua la lettura
57

Nel caso in cui un gatto bianco abbia entrambi gli occhi azzurri, presenterà circa cinque volte in più la probabilità di essere sordo rispetto ad un gatto con gli occhi di un altro colore o con un solo occhio azzurro.
Se il gatto presenta un pelo lungo, oltre che di colore bianco candido, allora il rischio che sia bilaterlamente sordo aumenta di tre volte. I gatti bianchi affetti da sordità non vantano dunque il grande udito tipico della specie. Tuttavia, essi non tollerano più di tanto la luce. Ciò si deve al delicato colore dell'iride, il quale porta anche, in molti casi, ad una ridotta visione in condizioni di scarsa luminosità.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se avete un gatto bianco, fatelo visitare dal veterinario per accertarvi che non sia affetto da patologie uditive.
  • Se il vostro gatto presenta disagi fin da piccolo, chiedete consiglio al medico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come prendersi cura di un gatto sordo

Gli animali domestici sono da sempre un'ottima compagnia per noi umani all'interno delle mura di casa; attualmente le abitazioni italiane sono popolate in maggior misura da cani e gatti di varie razze e taglie. Purtroppo molti felini, nonostante se ne...
Cani

Come comunicare con un cane sordo

Praticamente la sordità è una disfunzione dell'apparato uditivo molto frequente nella popolazione mondiale. Gli individui che ne sono assoggettati, non sentono i rumori esterni ma percepiscono le vibrazioni prodotte da questi. Come negli esseri umani,...
Gatti

Come capire se un gatto è sordo

Quando un gatto è sordo non è facile comprenderlo: per natura i gatti sono animali piuttosto indifferenti, che a nostri richiami potrebbero rimanere di per sè indifferenti. Purtroppo il loro carattere a volte risulta essere un po' scontroso e non è...
Cani

Prendersi cura di un cane anziano

I cani si sa, sono i migliori amici dell'uomo, e come tali vanno curati e cresciuto con amore e rispetto. Anche perché, nonostante la loro breve vita sono gli amici più fedeli che possiamo avere e molto spesso in vecchiaia cominciano ad avere problemi...
Gatti

Come prendersi cura di un angora turco

Il gatto angora turco è un piccolo felino di razza originario della Turchia e caratterizzato da eccezionale eleganza, dal pelo lungo e sericeo, e da un carattere molto vivace, comunicativo e socievole. La riscoperta dell'angora turco risale circa al...
Cani

Tutto sul Dalmata

Il Dalmata è una razza canina conosciuta in tutto il mondo anche grazie al noto film della Walt Disney intitolato "La carica dei 101". I cani di razza Dalmata si caratterizzano rispetto agli altri esemplari per il loro particolare manto bianco, chiazzato...
Cani

Come curare un Dalmata

La storia della razza Dalmata, originaria della Croazia, è molto antica: appaiono in quadri dei pittori fiamminghi del XVII secolo, soprattutto in scene di caccia.La FCI (Federazione internazionale di allevatori canini) la inserisce nella categoria 6,...
Cani

Come proteggere il proprio cane da problemi alle orecchie

Se stai leggendo questa guida, stai sicuramente cercando un metodo per capire come proteggere il proprio cane da problemi alle orecchie. Probabilmente perché in passato hai già avuto cani che hanno avuto problemi alle orecchie e non vuoi ritrovarti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.