Gatto randagio: come comportarsi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nonostante moltissime associazioni animaliste, comunali o volontarie, facciano del loro meglio per impedire gli abbandoni questi ancora avvengono. Non tutti i randagi sono però abbandonati moltissimi animali sono infatti ancora selvatici. In questa guida vi insegnerò come comportarsi con un gatto randagio.

26

Il veterinario

Qualora vi fosse possibile portate il gatto randagio da un veterinario per verificare il suo stato di salute e l’eventuale necessità di praticargli una sterilizzazione. I gatti randagi sono più propensi a sviluppare malattie, essendo abituati alle intemperie ed esposti ai pericoli della strada e del cibo saltuario. Se decidete di adottarlo sarebbe consigliabile applicargli un chip identificativo per poterlo ritrovare se dovesse perdersi di nuovo.

36

Malattie

La prima cosa da fare quando vi trovate davanti ad un gatto randagio è quella di verificare se ha un collare o un qualunque indizio che vi consenta di risalire al proprietario. Indossate preferibilmente dei guanti di lattice coperti da un paio più pesante per evitare la trasmissione di malattie nel caso in cui possa graffiarvi o mordere. Ricordate che i gatti sono diffidenti per natura e quelli di strada ancor di più.

Continua la lettura
46

Senso di sicurezza

Preparate al vostro gatto un comodo giaciglio dove dormire, in un angolo discreto della casa. Lasciate che lui stesso scelga dove, lasciandolo esplorare la nuova casa e tenendo d’occhio il punto cui si avvicina con più frequenza. Sistemate, nello stesso posto, una ciotola con acqua fresca. Le case migliori per ospitare un gatto randagio sono generalmente quelle con spazi aperti. Finché il gatto randagio non acquisterà senso di sicurezza nei vostri confronti, tenetelo in una camera a parte, per evitare che possa rovinare i mobili o aggredirvi se si sente impaurito. Quando il gatto si sentirà protetto e quando si sarà abituato ed affezionato a voi, potrete aprirgli le porte e lasciarlo scorrazzare libero per casa quando vuole.

56

L' addozione

Se deciderete di adottare il gatto randagio che avete trovato potrete iniziare a dedicarvi a lui e ad impartirgli una buona educazione. L’impresa sarà più facile qualora il gatto fosse giovane. Il felino, per quanto ribelle, sentirà che lo state proteggendo e, facendo leva sul suo appetito, potrete facilmente catturare la sua attenzione. Sarà felice di avere un morbido letto solo per sé. Non vi crucciare se, abituato alla vita selvaggia, vorrà uscire o scappare. Al contrario non dovrete assolutamente impedirgli di uscire perché un gatto non può vivere senza indipendenza e libertà. Tornerà in cerca di cibo e pian piano si abituerà alla vita domestica.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se avete già un animale domestico cercate di abituarlo gradualmente alla presenza del gatto randagio.
  • Se non avete la possibilità di adottare voi stessi il gatto randagio chiamate un'associazione animalista che possa prendersene cura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come avvicinare un gatto randagio

Capita spesso di incontrare cani o gatti randagi per strada. Se siete degli amanti degli animali vorrete a tutti i costi avvicinarli, accarezzarli e giocarci un po'. Se per i cani questa operazione è semplice, diventa quasi impossibile per i gatti. I...
Cani

Come addestrare un cane randagio

Oggi giorno, il numero di cani randagi presenti sulle nostre strade è davvero alto, e più c si avvicina all'estate e maggiore è il rischio di abbandono da parte delle famiglie che decidono di partire per le vacanze dove non possono portare con sè...
Cani

Come spulciare un cane randagio

Il cane è notoriamente considerato il migliore amico dell'uomo, ed è in grado di dare amore e affetto al suo padrone, con il quale ha stabilito un rapporto di alta fedeltà fin dai primi giorni. È noto anche che, purtroppo, molto spesso, ci si imbatte...
Cani

Come adottare un cane randagio

Chi trova un amico, trova un tesoro, cita il famoso proverbio, ma se l'amico ha quattro zampe è ancora meglio! È risaputo che il cane, è l'animale più fedele che ci sia al mondo. Per questo motivo, può essere un'esperienza meravigliosa adottare un...
Cani

Morso di cane: come comportarsi

In questo contesto siamo pronti a proporvi una guida davvero molto interessante per comprendere ed imparare opportunamente, come occorre comportarsi di fronte ad un morso di cane, appena ricevuto, il quale ha anche provocato molto dolore. È risaputo...
Gatti

Come aiutare i gatti randagi

Nonostante il gatto venga ritenuto un animale che ha come peculiarità la libertà e l'indipendenza, tante volte succede d'incontrare per strada delle colonie di felini che vagano alla ricerca di qualcosa da mangiare. In passato, riuscire a trovare qualche...
Cani

5 cose da non fare davanti ad un cane

L'incontro con un animale a quattro zampe, come un cane, in particolare se si tratta di un esemplare randagio, se non affrontato con le dovute cautele, può diventare molto pericoloso.Come ben sappiamo la cronaca di tutti i giorni spesso ci riporta episodi...
Gatti

Come gestire l'ansia del gatto

Con la vita caotica che caratterizza le giornate sono in forte aumento le persone sottoposte a stress continui. Questo problema, purtroppo, si presenta sempre più frequentemente anche negli animali domestici. Ciò porta i proprietari dei piccoli pelosi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.