Gatto troppo diffidente: 5 consigli efficaci

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Spesso attratti dall'idea di avere un caldo batuffolo di pelo a casa capace di tenerci compagnia e farci le fusa ogni giorno, compriamo o prendiamo in regalo da vicini e parenti un piccolo gatto.
Non così di rado capita, però, di stupirci non troppo dopo che non è cosi semplice ed automatico riuscire a stabilire un certo rapporto di fiducia ed affetto. Questo capita soprattutto se il gatto è molto piccolo (e quindi non ancora socializzato) o molto grande (e quindi già abituato ad altre persone e diffidente con chi non conosce); ci sono infine i casi dove questi piccoli animali a quattro zampe hanno subito maltrattamenti, spaventi o traumi e quindi evitano appositamente l'avvicinarsi e il dare confidenza all'essere umano. Andiamo a vedere 5 consigli efficaci con cui si può tranquillizzare l'animale e porre le basi per un lungo rapporto d'amore uomo/felino!

26

Prendilo per la gola


Questi animali, così come gran parte degli animali domestici, associano il cibo all'affetto: non a caso portano ai suoi simili o al padrone la preda catturata come segno d'amore! Approfittare del cibo è quindi la tecnica principale per acquistare la fiducia e l'amore del tuo felino. Se il gatto ha timore ad avvicinarsi e non vuole il tuo contatto inizia col creare una scia di leccornie (wurstel di pollo a pezzettini o bocconcini per gatto) che vadano dalla sua tana fino a pochi cm da te. Inizialmente li prenderà timoroso per portarli velocemente al suo nascondiglio... Tu dagli tempo! Deve abituarsi al tuo odore, alla tua voce, alla tua presenza quindi fallo in maniera costante. Puoi provare anche a sederti o sdraiarti sul pavimento per sembrare meno minaccioso le prime volte. Quando capirà che sei la sua fonte di cibo e non ha nulla da temere si farà coraggio e mangerà davanti a te: adesso puoi festeggiare, sta iniziando ad affezionarsi!

36

Gioca con lui


Uno dei primi modi per interagire con un gatto diffidente è sicuramente quello di giocare con lui. I gatti infatti usano il gioco come forma di socializzazione e, grazie all'uso di appositi bastoncini e lacci, potrete approcciarvi a lui senza paura di venire graffiati. I gatti amano le cose luminose, difficilmente prendibili... Ma non muovete questi piccoli giochi sopra la sua testa, almeno nelle prime fasi! Molti gatti infatti hanno paura di ciò che si sposta velocemente sopra di loro, meglio far muovere e strisciare i giocattoli lungo il pavimento.

Continua la lettura
46

Impara a comunicare con loro

Essenziale soprattutto nelle primi fasi di confidenza è capire come questi pelosetti comunicano fra di loro e con noi. Tono di voce, movimenti, sguardo... Sono tutti segnali da saper usare e dosare per rendere il gatto meno diffidente e più propenso alla nostra compagnia. I gatti usano forme di comunicazione diverse e più sviluppate, basti pensare che riescono a captare ultrasuoni a noi impercettibili; con un gatto diffidente dovremo dunque usare sempre un tono di voce dolce e pacato, mai guardarli direttamente negli occhi (sarebbe come lanciare un messaggio di sfida o minaccia), piuttosto è consigliato sbattere le palpebre velocemente e socchiudere gli occhi per rassicurarlo dei vostri buoni intenti. Inutile poi dire che sono da bandire i movimenti bruschi e gli scatti.

56

Crea un ambiente confortevole

La sicurezza di un gatto dipenderà molto anche dall'accoglienza dello spazio che lo circonda. Mettetegli a disposizione nascondigli che possa vedere come riparo, cucce calde, cibo ed acqua e non cambiate frequentemente la posizione di questi elementi: i gatti sono animali abitudinari... Se percepiscono l'ambiente come rassicurante ben presto non saranno più così diffidenti.

66

Ultimi consigli

Rendere un gatto meno diffidente può richiedere giorni, non forzate le cose costringendo l'animale ad uscire dalla cuccia prima che si senta di farlo, potreste peggiorare le sue paure e vanificare gli sforzi. Piuttosto, se vi sentite sicuri, andate voi ad accarezzarlo dietro le orecchie e sotto il mento.
A differenza di quanto si pensa i gatti preferiscono essere avvicinati con la mano chiusa a pugno piuttosto che il palmo aperto proveniente dall'altro. Il pugno ricorda loro infatti la testa di un altro felino.
Infine proponetevi a lui stando seduti o sdraiati, scendendo così al suo livello, aiuta anche miagolare o parlare sussurrando.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

5 consigli per tranquillizzare un gatto spaventato

Esattamente come per le persone, anche ognuno dei nostri cari amici pelosi si distingue per il proprio carattere e la propria personalità. Alcuni di loro possono manifestarsi nei confronti degli amici umani più spigliati ed esuberanti, altri più socievoli...
Gatti

Come catturare un gatto selvatico senza fargli male

Catturare un gatto selvatico non è affatto semplice; infatti, se l'animale è abituato alla strada, a scansare i pericoli e ad essere diffidente, riuscire a prenderlo sarà molto difficile per cui ci vorranno svariati giorni. La tecnica per catturarlo...
Gatti

5 modi per conquistarsi la fiducia di un gatto

Il gatto è uno degli animali domestici più diffuso. È un felino dal carattere diffidente e indipendente che vede il proprio padrone, solo come una madre sostitutiva e utile quando è l'ora della pappa e delle coccole. Se un gattino viene introdotto...
Gatti

Tutto sullo York Chocolate

Quella dello York Chocolate è una razza sviluppatasi spontaneamente e di recentissima selezione. È un gatto massiccio e dal pelo estremamente lungo e setoso, molto affascinante: è impossibile non innamorarsi di questo elegante felino! In una remota...
Gatti

5 segreti per educare i gatti

Il gatto è sempre più apprezzato e scelto come animale domestico da tante famiglie di tutto il mondo; il suo intuito, il suo caldo abbraccio peloso e la sua intelligenza ne fanno un compagno di vita affettuoso, curioso ed indipendente. L'istinto intraprendente...
Gatti

Come fare accettare al gatto un nuovo cucciolo

Il gatto è uno degli animali cosiddetti "da affezione" più diffusi nelle case degli italiani. Rispetto al cane, il gatto è sicuramente più indipendente ed è in grado di vivere tranquillamente anche all'interno di un appartamento, senza avere l'assoluta...
Cani

Tutto sul Mastino Tibetano

Il mastino tibetano è un cane appartenente alla categoria dei molossoidi che vede le sue origini nel territorio tibetano. Attualmente lo possiamo trovare anche in Europa, principalmente in Inghilterra, dove si trovano i maggiori allevamenti di questa...
Gatti

Come prendere in braccio gli animali

Chi ama gli animali e ne possiede uno prova sicuramente una grande gioia. Grandissime sono le soddisfazioni che un animale può dare. Può essere un buon amico, un compagno di giochi, ma allo stesso tempo un abile guardiano per la propria abitazione se...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.