Gli animali più colorati del mondo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dall'azzurro delle zampe della sula, al rosso dell'ibis, al rosa del fenicottero, al blu della rana dal dardo velenoso fino al raggiungimento della più sublime fusione di colori nella sinfonia di sfumature dell'ara macao, nella sua bontà, la natura pittrice si è compiaciuta di rallegrare la terra di luce, elargendo dalla sua tavolozza un ricco gioco di riflessi, toni sfavillanti e gradazioni vivaci. Attraverso un coloratissimo excursus condurremo la vostra mente a gustare le sue meraviglie, passando in rassegna le caratteristiche degli animali più colorati del mondo.

26

Ara macao

Uccello diurno, conosciuto anche con il nome di "ara scarlatta", si caratterizza per la prevalenza rossa del piumaggio, arricchita, tuttavia, anche da altri colori vivaci, quali blu, verde e giallo. Intorno all'occhio è presente una pelle delicata, glabra e chiara; la parte superiore del becco è biancastra, tendente al giallo, mentre la parte inferiore è nera. Gli esemplari giovani possiedono occhi scuri, mentre quelli adulti occhi gialli. È un animale socievole, in grado di apprendere il linguaggio umano. Diffusa in America centrale e meridionale, l'ara macao rappresenta una specie protetta, inclusa nella CITES ("Convention on International Trade of Endangered Species", ossia "convenzione sul commercio Internazionale delle specie minacciate di estinzione").

36

Sula dai piedi azzurri

La sula dai piedi azzurri è un curioso uccello marino tuffatore, che deve il suo nome al vivace colore delle sue zampe, che donano luce e allegria al modesto piumaggio marrone-grigiastro che la caratterizza. Gli occhi, chiari, sono caratterizzati da un profilo scuro, ben nascosto dal colore blu-grigiastro del becco. Il maschio ha dimensioni corporee leggermente inferiori rispetto a quelle della femmina e, durante il corteggiamento, emette lunghi richiami sonori, con il becco rivolto al cielo, azzurro come le sue zampe. La sula è tipica dell'Oceano Atlantico settentrionale.

Continua la lettura
46

Ibis rosso

Conosciuto anche come "ibis scarlatto", è un uccello sudamericano dallo straordinario piumaggio rosso, dovuto ai carotenoidi che assume con l'ingestione di piccoli crostacei. L'intensità di tale colore è anche indice di buona salute e favorisce l'attrazione tra partners. Le ali sono caratterizzate da punte nere. Gli esemplari giovani hanno, invece, una livrea tendente al marrone, che si colorerà con la crescita.

56

Fenicottero rosa

Anche il fenicottero rosa, come l'ibis rosso, deve la sua colorazione ai pigmenti naturali dei crostacei di cui si nutre, la quale rappresenta anche un indice del proprio stato di salute. È un uccello tipico dell'Europa e dell'America centrale, conosciuto per la sua singolare capacità nel restare ritto su una sola zampa.

66

Rana blu dal dardo velenoso

La rana blu dal dardo velenoso è caratterizzata da una colorazione aposematica, strategia tattica che le consente di allontanare potenziali predatori, che possono morire al solo tatto! È conosciuta anche come "rana freccia", poiché il suo veleno era utilizzato dagli Indios sui dardi lanciati dalle loro cerbottane. È diffusa in America centrale e meridionale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come riconoscere un albatros

La classificazione degli albatros viene considerata, da sempre, come una sorta di rompicapo anche per gli ornitologi più affermati. Questi splendidi uccelli pelagici, infatti, trascorrono gran parte della propria vita in mare, mentre fanno ritorno sulla...
Volatili

Come riconoscere un'upupa

L'upupa è un meraviglioso uccello di medie dimensioni, che presenta il becco lungo e sottile, ma ciò che lo caratterizza per poterlo riconoscere è il piumaggio formato da un ciuffo di penne sul capo. Il nome di questo animale rappresenta un'onomatopea...
Altri Mammiferi

I 10 animali più velenosi al mondo

Faremo oggi insieme un viaggio virtuale in quello che è il meraviglioso mondo degli animali, creature fantastiche ed affascinanti che rendono più ricco e più bello il nostro pianeta. Ma per quanto essi possano essere intriganti, sono talmente numerosi...
Volatili

Airone: le differenti specie

L'airone è un uccello della famiglia degli ardeidi dell'ordine dei Pelecaniformes. Il nome di questi uccelli, secondo la leggenda narrata da Ovidio, viene dalla cittadina di Ardea, dalla quale un airone spiccò il volo dopo che Enea la distrusse completamente....
Volatili

I volatili più longevi al mondo

Tra i primati che si possono rilevare in natura uno dei più interessanti riguarda la longevità, argomento che affascina da sempre scienziati e filosofi. Questa volta ci soffermiamo sui volatili più longevi al mondo, tenendo conto che la media per queste...
Volatili

Le caratteristiche degli struzzi

Nel mondo esistono moltissimi animali di tantissime specie e se siamo degli appassionati della natura, sarebbe molto bello conoscere le caratteristiche degli animali che più ci piacciono. Per farlo non dovremo fare altro che ricercare su internet, fra...
Volatili

Tutto sul tucano

Il Sud America è caratterizzato da un'ampia varietà di specie, sia nella flora che nella fauna. L'elevata estensione del suo territorio, che ha come conseguenza la coesistenza di più tipi di ambienti, permette, infatti, lo stanziarsi di numerosi animali,...
Volatili

Come allevare l'uccello "organetto" in voliera

L'organetto è un uccello, facente parte della stessa famiglia dei passeri, abbastanza diffuso in quasi tutti i continenti. Lo ritroviamo, infatti, molto facilmente in Europa, in Asia e nella parte settentrionale dell'America. È un animale di piccole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.