Gli animali più pericolosi d’America

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il nostro pianeta è abitato da animali pericolosi e, talvolta, misteriosi. Molti di questi animali sono in grado di uccidere, con il loro veleno, un uomo nel giro di pochi minuti. A volte, molti di questi animali, sembrano innocui tanto sono piccoli, ma non bisogna di certo considerarli innocenti per il loro aspetto. Nella seguente guida vedremo insieme quali sono gli animali più pericolosi d'America.

26

I polpi dagli anelli blu

Questi polpi sono belli quanto letali e pericolosi. Si possono riconoscere grazie agli anelli blu e neri che ricoprono completamente il loro corpo. I polpi blu sono in grado di iniettare un potente veleno che uccide lentamente una persona (in circa un'ora e mezza). Questo veleno, una volta che entra in circolazione nell'organismo di un uomo, paralizza completamente alcuni muscoli nel giro di pochissimi secondi. I polpi dagli anelli blu di norma attaccano gli uomini solamente se vengono infastiditi o si sentono minacciati da essi. Quindi, se doveste imbattervi in un polpo dagli anelli blu, è meglio che non lo infastidiate onde evitare spiacevoli inconvenienti.

36

Rane dal dardo velenoso

Nel 1400, gli indigeni utilizzavano il veleno di queste rane per uccidere i loro nemici. Infatti, bucherellavano con una specie di ago il dorso della rana, ne facevano uscire il veleno, ed, infine, ricoprivano la punta della freccia con il potente veleno. I colori che caratterizzano queste rane sono blu, giallo, nero e rosso. Questi anfibi popolano il centro America.

Continua la lettura
46

Serpente corallo

Questo animale è uno dei più pericolosi e velenosi in tutto il Nord America. Vivono soprattutto nelle zone boschive e paludose degli Stati Uniti. Il suo potente veleno è in grado di uccidere una persona in qualche ora. Raramente, però, il serpente corallo attacca gli uomini (infatti, esso morde un soggetto solo se viene infastidito o calpestato).

56

Medusa cubozoa

Questa medusa è uno degli animali più pericolosi e letali che si conoscano. I tentacoli iniettano un veleno nell'organismo, che, in un primo momento provoca dolori muscolari, alla testa ed allucinazioni; in un secondo momento blocca i principali muscoli della respirazione, provocando la morte della persona nel giro di cinque minuti. È possibile trovarla nel Sud America.

66

Pesce palla

Il pesce palla è un animale diffuso in tutto il mondo. Questo animale non morde e non inietta nessun veleno in modo diretto. Molti credono che siano innocenti e per nulla pericolosi. Ma la componente velenosa e letale è la sua carne. Infatti, alcune parti di questo pesce contengono un alto valore di tetrodotossina. Una persona esperta può pulire il pesce palla poiché saprà quali sono le parti commestibili, prive di veleno. Il pesce palla viene consumato soprattutto nei Paesi asiatici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Gli animali più pericolosi d’Australia

L'Australia è un Paese meraviglioso che, grazie alla sua estensione, offre ai visitatori paesaggi affascinanti nella loro diversità. Oltretutto, la densità di popolazione molto bassa ha lasciato una gran parte del territorio intatta. Ad ogni modo,...
Invertebrati e Insetti

I 5 insetti più pericolosi in Europa

Il mondo della natura, popolato da molteplici specie animali, è stupendo e affascinante ma alcuni suoi abitanti possono essere molto pericolosi per l' uomo. Tra le specie animali che possono rivelarsi dannose per gli esseri umani ci sono alcuni insetti,...
Altri Mammiferi

I 5 mammiferi più velenosi

Nel mondo animale, sia predatori che prede utilizzano dei veleni per fronteggiare il nemico. Questo accade sopratutto tra le specie ovipare e tra gli insetti. È molto raro che un mammifero possa adoperare un veleno, ma questo non è impossibile. Esistono...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere il ragno Tegeneraria Agrestis

In questa semplice ed esauriente guida ci occuperemo di come identificare e riconoscere la Tegeneraria Agrestis, che rappresenta un tipo di ragno molto pericoloso. Esso è nativo dell'Europa occidentale, ma alcuni esemplari sono stati trovati anche negli...
Rettili e Anfibi

Come proteggersi dalle vipere

Le vipere sono rettili pericolosi perché velenosissimi e si trovano prettamente nelle zone di collina e di montagna. È ben noto come il veleno di questo serpente, una volta entrato in circolo nel nostro sangue, se non si è rapidissimi nel rimediare,...
Invertebrati e Insetti

Come catturare un ragno

L'aracnofobia, ovvero la paura dei ragni, è una delle fobie più diffuse, tuttavia molte persone sono amanti dei ragni, a tal punto che catturarli ed osservarli spesso può diventare un vero e proprio hobby.Come qualunque altro insetto, i ragni sono...
Rettili e Anfibi

I principali rettili innocui

Una delle specie animali più interessanti è indubbiamente quella dei rettili che racchiude una varietà molto ampia di specie animali. Non si tratta di una cqtegoria particolarmente amata dalla maggior parte delle persone in quanto i rettili sono spesso...
Pesci

Tutto sul pesce palla

Il nome "pesce palla" viene utilizzato per definire e riconoscere una vasta gamma di specie diverse appartenenti alla famiglia dei Tetraodontiti. Tutti questi pesci sono caratterizzati da una particolare caratteristica di autodifesa. Il pesce palla possiede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.