Guida sugli animali della jungla

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Con la denominazione "giungla", o "jungla" si identifica un tipo di foresta estesa soprattutto in quelle zone affacciate sull'Oceano Indiano, colpite spesso dall'azione dei monsoni. La jungla è una foresta tropicale, le cui piante sono decidue, ovvero tendenti a perdere le foglie in autunno. Nella jungla vivono vari e numerosi tipi di insetti, oltre a tanti mammiferi. Questi ultimi si presentano spesso in specie arboricole, poiché i loro habitat sono gli alberi. Vi troviamo, infatti, alcuni tipi di proscimmia, di statura piccola o media e delle scimmie catarrine (dal naso stretto), come l'orango. Qualcuna di queste specie è però purtroppo in via di estinzione. Inoltre, nella jungla vivono moltissime altre specie di animali. Si tratta di una fauna varia e complessa, ma molto affascinante. Ecco pertanto che la presente guida ci fornirà, qui di seguito, alcune informazioni relative agli animali della giungla.

24

Nella jungla vivono moltissime specie di uccelli. Tra i più numerosi rientrano sicuramente i pappagalli, la cui presenza è radicata sia in Asia che in Africa e nell'America Meridionale, in particolare nell'Amazzonia. A caratterizzare i pappagalli è sia il becco ricurvo che la straordinaria varietà del piumaggio, con colori di una brillantezza unica. Altro uccello molto diffuso è il cacatua, che presenta un ciuffo erettile dai mille colori. Il cacatua, come il pappagallo, è in grado di imitare in modo efficace la voce umana. Un particolare curioso di questo uccello è che, una volta accoppiatosi con un altro esemplare, gli rimarrà fedele per tutta la vita.

34

La guida ci conduce quindi alla scoperta di altri sorprendenti animali: le scimmie. Esse sono molto diffuse nella jungla, sia i cercopitecidi che le proscimmie. Del primo gruppo fanno parte le scimmie, come i langur, con la coda molto lunga, che possiedono grande agilità e un corpo sottile. Nel gruppo delle proscimmie, invece, rientra la tupaia che, per conformazione fisica, ricorda uno scoiattolo. Naturalmente, a far parte della fauna sono anche i gorilla e gli scimpanzé, oltre ai gibboni.

Continua la lettura
44

Ovviamente, ad essere presenti nella jungla sono anche gli animali carnivori. Tra le molte specie esistenti possiamo citare sicuramente il giaguaro, il leopardo e la tigre, oltre al puma. A costituire la fonte principale di cibo per tali animali sono dei piccoli e grandi roditori, come i tapiri e il capariba. Per quanto riguarda gli erbivori, in varie parti della jungla, si trovano i rinoceronti, i gaur e i bufali. Mentre i rettili più numerosi sono i coccodrilli, i boa e i camaleonti. Infine gli aracnidi. La guida si conclude ricordando gli insetti, gli animali della jungla maggiormente diffusi. http://viaggi.nanopress.it/news/animali-della-giungla-indiana-tra-tigri-elefanti-e-scimmie/P144611/.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come prendersi cura del cacatua

In questa guida, vogliamo offrire a tutti i nostri lettori, che sono amanti degli animali ed in particolar modo dei pappagalli, di come e cosa fare per assisterli ed amarli, in modo veramente perfetto ed anche efficace. Nello specifico cercheremo di capire...
Volatili

Pappagallo Cacatua: caratteristiche e cura

Molti tendono ad avere un animale domestico, solitamente gatti o cani, ma in tanti hanno una vera e propria passione per i volatili. Questi ultimi necessitano di una cura diversa rispetto agli altri pertanto, soprattutto quando ci si avvicina per la prima...
Volatili

5 animali che si trovano solo nella foresta amazzonica

La Foresta Amazzonica occupa una vastissima area, estendendosi in numerosi Stati. È collocata per lo più in Brasile, ma si trova anche in Perù, Colombia, Venezuela, Ecuador, Bolivia, Guyana, Suriname e Guyana Francese. È uno straordinario habitat...
Altri Mammiferi

Come prendersi cura di una scimmietta

Anche se in Italia non è permesso ai privati detenere una scimmia in casa, gli annunci di vendita su internet sono veramente tanti. Fate attenzione però, perché non si può importare una scimmietta dall'estero senza aver seguito tutto l'iter burocratico...
Volatili

I volatili più longevi al mondo

Tra i primati che si possono rilevare in natura uno dei più interessanti riguarda la longevità, argomento che affascina da sempre scienziati e filosofi. Questa volta ci soffermiamo sui volatili più longevi al mondo, tenendo conto che la media per queste...
Volatili

Le specie di pappagalli parlanti

I pappagalli appartengono all'ordine Psittaciformi. Si differenziano in circa 353 specie distribuite in America centrale e meridionale, Asia, Africa, Australia e Oceania. I pappagalli sono un gruppo molto vario, con dimensioni che vanno dai 10 cm al metro...
Volatili

5 alimenti da non dare al pappagallo

La maggior parte delle persone e, soprattutto chi non ha mai posseduto un pappagallo, spesso tende a sottovalutare l'importanza della sua alimentazione. È proprio fornendo una dieta corretta e bilanciata al nostro pappagallo, che possiamo garantirgli...
Volatili

Come riconoscere un'aquila

Le aquile sono degli uccelli che nei tempi antichi erano molto venerati, poiché rappresentavano l'emblema del potere, della leggerezza e della trascendenza. Gli antichi Aztechi, furono i primi a conoscerle ed apprezzarne le loro gesta, ed ancora oggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.