I 5 tipi di atteggiamento del cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cane è entrato a far parte della vita dell'uomo più di 30.000 anni fa, quindi il nostro rapporto con questi amichevoli animaletti ha origini molto antiche. Ormai più della metà degli italiani ha deciso di adottare un nuovo piccolo membro in famiglia, quello che viene considerato il migliore amico dell'uomo. Eh si, perché lui non ci tradirà mai. Abbiamo la certezza che ci amerà per tutta la sua vita dal momento in cui entrerà a far parte della nostra. Ci sono tantissime specie di cani, più di 400. Tuttavia sono tutti accomunati dallo stesso linguaggio, attraverso il quale possiamo capire gli stati d'animo del nostro cane e capire come comportarci. Ci sono diversi tipi di atteggiamento adottati dai nostri amici a quattro zampe. Vediamo insieme i 5 più frequenti e spesso fraintesi.

26

Scodinzolare

La coda del nostro cane è uno dei principali mezzi tramite i quali possiamo interpretare il suo stato d'animo. Ogni volta che il nostro cane scodinzola, la maggior parte di noi crede stia manifestando felicità e buon umore. In realtà non sempre è così: secondo uno studio condotto dal dottor Giorgio Vallortigara, in base al lato verso il quale il cane inclina la coda il sentimento che sta manifestando cambia. Quando il nostro amico a quattro zampe tende a muovere e inclinare la coda verso destra, i sentimenti che sta manifestando sono positivi (felicità, divertimento, fiducia). Quando muove e inclina la coda verso sinistra invece significa che sta provando sentimenti negativi (paura, diffidenza).

36

Abbassare le orecchie

Quando il nostro cane abbassa le sue orecchie, si abbassa indietreggiando, mette la coda fra le zampe e le sue pupille si dilatano significa che il nostro amico sta provando un sentimento di paura. Quando invece le sue orecchie si abbassano e socchiude gli occhi, sta manifestando piacere e relax causato dalle vostre coccole e carezze.

Continua la lettura
46

Leccare mani e viso

Un altro dei 5 atteggiamenti dei cani che ci aiutano a capire i loro sentimenti si manifesta quando il nostro amico inizia a leccare le nostre mani e il nostro viso. Un cane assume questo atteggiamento quando inizia fidarsi di una persona, dimostrando amicizia, fiducia e sicurezza nei nostri confronti.

56

Abbaiare

Il 4° atteggiamento che manifesta lo stato d'animo del nostro cane è quello di abbaiare. Un cane abbaia per tantissime ragioni. La principale è la percezione di pericolo nei dintorni. Un'altro motivo per il quale il nostro cane abbaia insistentemente è il voler dimostrare dominanza e la capacità di fare da guardia. A volte il nostro amico coccolone abbaia per ricevere attenzioni quando si sente solo e si annoia. E spesso riesce a centrare l'obbiettivo!

66

Sdraiarsi sul dorso

Quando il nostro cane si sdraia sul dorso con le zampette piegate è evidente che aspetta di ricevere tante coccole. Con questo atteggiamento il nostro coccolone dimostra fiducia, sottomissione e affetto nei confronti del padrone. E noi come facciamo a resistere?

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come fare se il cane abbaia troppo

Per chi vive in città, in un appartamento, oppure in una villetta a schiera che preveda la presenza di un vicinato, gestire un cane non è sempre semplice. Soprattutto se si è costretti a trascorrere molto tempo fuori casa, il cane potrebbe sviluppare...
Cani

I 10 errori più comuni che gli uomini commettono con i loro cani

Nascere come buoni padroni di un cane non è mai così scontato. Anche il padrone più affettuoso e premuroso, nel rapporto con il proprio cane, commette spesso degli errori che vanno corretti nel più breve tempo possibile. Come stabilire una buona relazione...
Cani

Cane randagio: come comportarsi

Gli animali costituiscono una piacevole compagnia, amati da grandi e piccini, in quanto sanno donarci molto affetto. Malgrado ciò, può capitare di trovarsi in situazioni poco piacevoli, specie per chi ha paura dei cani. Le strade sono popolate animali...
Cani

Come capire se il cane deve fare i bisogni

Se abbiamo adottato un cane e già da piccolo si è abituato a fare i suoi bisogni in determinate ore del giorno, è importante tuttavia interpretare alcuni suoi gesti, sguardi e movenze che ci indicano se effettivamente la sua richiesta è specifica....
Cani

Tutto sul Chow-Chow a pelo corto

Il Chow-Chow è un cane di razza dall'aspetto distintivo caratterizzato soprattutto dal pelo folto sulla testa e sul viso, che arriva quasi a coprirgli gli occhi. Ha un carattere orgoglioso e uno spirito indipendente, tant'è che a volte viene paragonato...
Cani

Come Capire Le Intenzioni Di Un Cane Dalla Posizione Della Coda

Il cane in genere per comunicare con i suoi simili e soprattutto con gli esseri umani, tende oltre che ad abbaiare, anche a muovere le zampe, la bocca, le orecchie e soprattutto la coda. In riferimento a quest'ultima, vediamo nel dettaglio come capire...
Cani

10 segnali che il tuo cane ti vuole bene

Un cane, nella maggior parte dei casi, è in grado di "parlare" attraverso specifici comportamenti e atteggiamenti. Il suo linguaggio può quindi essere compreso ed interpretato, così come i suoi sentimenti e il suo stato d'animo. Il rapporto tra cane...
Gatti

I 5 tipi di atteggiamento del gatto

Non esistono due mici uguali, ognuno di loro ha una propria personalità, ovvero varia dagli individui e anche in base alla razza, oltre che dall'ambiente in cui vivono. Tuttavia, come in ogni essere vivente, anche i gatti hanno degli atteggiamenti che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.