Il grifone dell'Himalaya

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il mondo come ben sapete è caratterizzato da sempre da milioni di dialetti, lingue, usi e costumi, ma anche da molteplici razze di animali e volatili. Tra di esse c'è Il Grifone dell'Himalaya. Esso è un avvoltoio del Vecchio Mondo della famiglia degli Accipitridi. Si presenta pertanto, a livello di caratteristiche, aspetto e dimensioni, simile ad altri tipi di avvoltoi che vivono in Europa e Asia. Non è però strettamente imparentato con gli avvoltoi delle Americhe, come l'avvoltoio reale, pur avendo subìto un simile adattamento. Si tratta di una razza del tutto diversa da quella delle Americhe, che poi leggerete in seguito e ve ne accorgerete.

26

Occorrente

  • Foto tratta da: lnx.ornieuropa.com
36

L'habitat naturale del Grifone dell'Himalaya

L'Habitat naturale del Grifone dell'Himalaya sono i paesaggi tibetani, facendo a loro volta il nido sulle pareti delle più impervie e scoscese rocce di quelle zone. Normalmente non vive isolato, ma, insieme ad altri esemplari della specie, forma colonie piuttosto numerose. Non è un uccello particolarmente prolifico, in quanto depone un solo uovo l’anno e attualmente non è in pericolo di estinzione, quindi è ancora presente in tali zone, pronto ad essere ammirato da voi.

46

Possiede un becco molto robusto

Il suo aspetto estetico è simile agli avvoltoi del Vecchio Continente: un corpo piuttosto massiccio, dotato di grandi ali e di una coda non di grandi di dimensioni, sorretto da due robuste zampe. Il collo è molto caratteristico, perché si sviluppa in lunghezza e si presenta sinuosamente incurvato. Con le basse temperature himalayane, il piumaggio del collo e della testa è ridotto. Possiede un becco molto robusto, di colore giallo, ed il resto del piumaggio ha colori con sfumature di grigio scuro e bianco. Vi consigliamo di ammirarlo e magari se potete, fargli foto per dei ricordi indelebili, da mostrare ad amici e parenti, ma soprattutto tenerveli per voi caramente e segretamente.

Continua la lettura
56

Dimensioni che sono davvero importanti

Ma la caratteristica principale del grifone dell'Himalaya, sta nelle Dimensioni che sono davvero importanti. È infatti lungo più di un metro e possiede oltre due metri e settanta centimentri di apertura alare, risultando uno dei più grandi uccelli esistenti. Sono infatti queste due caratteristiche, ossia l'apertura alare e le grandi dimensioni, che gli permettono di sopravvivere nel difficile habitat in cui vive. Ed è sempre grazie alla grande apertura alare che il grifone dell'Himalaya sfrutta perfettamente le correnti ascensionali, che gli permette e gli facilita la ricerca del cibo, senza fare alcuno sforzo per conquistarsela.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Airone: le differenti specie

L'airone è un uccello della famiglia degli ardeidi dell'ordine dei Pelecaniformes. Il nome di questi uccelli, secondo la leggenda narrata da Ovidio, viene dalla cittadina di Ardea, dalla quale un airone spiccò il volo dopo che Enea la distrusse completamente....
Volatili

Come Riconoscere La Ballerina

Un adorabile uccello conosciuto e presente in grande quantità di esemplari anche in italia "La Ballerina". Questo è possibile trovarlo anche in luoghi con clima rigido dal circolo polare artico, al sud dell'Iran, Himalaya e sud della Cina ma questi...
Volatili

Come riconoscere un albatros

La classificazione degli albatros viene considerata, da sempre, come una sorta di rompicapo anche per gli ornitologi più affermati. Questi splendidi uccelli pelagici, infatti, trascorrono gran parte della propria vita in mare, mentre fanno ritorno sulla...
Volatili

Come Riconoscere Il Pavo Cristatus

Il Pavo Cristatus è un meraviglioso volatile che popola parchi e giardini. La sua presenza allieta chiunque lo osservi. Affascina per la sua maestosità ed eleganza. Non ricercare troppo lontano. Questo animale è più comune di quanto pensi. Stiamo...
Volatili

Come affrontare la muta dei cardellini

Quello che ci colpisce maggiormente nel cardellino è il piumaggio variopinto: sul dorso predomina una bella tinta bruna, con riflessi giallastri e sul ventre un bruno-rossiccio più chiaro; nero intenso è il colore delle ali e della coda. Questa bella...
Volatili

Come riconoscere i rapaci in volo

Come riconoscere i rapaci in volo? Se sei interessato a questa guida probabilmente potrai fare grandi passi nel birdwatching! Tale pratica infatti consente di imparare ad ammirare gli uccelli in volo, senza intenti venatori ma per semplice soddisfazione...
Volatili

Le caratteristiche della pernice bianca

La Pernice bianca è un uccello che vive in alta montagna ed è possibile trovarlo anche in Italia, in particolar modo sulle Alpi. È un volatile molto particolare per determinate caratteristiche di seguito descritte. Vedremo, precisamente, le sue peculiarità...
Volatili

I 10 uccelli più grandi del mondo

In natura, quotidianamente, si osservano piccoli volatili, dai colorati piumaggi e cinguettii celestiali. Nel mondo, però, esistono uccelli dall'apertura alare straordinariamente ampia. Possono raggiungere grandezze superiori all'uomo! Questi esemplari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.