In viaggio col gatto: 5 cose da sapere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Viaggiare con il proprio animale domestico, e nella specie, con il proprio gatto è sicuramente una bellissima esperienza a cui non si deve necessariamente rinunciare, per delle paure inutili che talvolta sono infondate. Infatti se si seguono i giusti consigli e delle piccole accortezze, il viaggio sarà piacevole anche per il vostro amico a quattro zampe. In questa semplice lista, descriviamo quindi 5 cose che bisogna sapere quando si è pronti per partire in viaggio col proprio gatto.

26

Fate visitare prima di partire il vostro gatto

Prima di intraprendere un viaggio insieme al nostro amico pelosetto, è buona norma fargli fare una visita generale da parte del vostro veterinario di fiducia. In questo modo il medico, accerterà lo stato di salute del gatto e potrà procedere ad eventuali oppure necessarie vaccinazioni, in merito al posto che si andrà a visitare.

36

Portate il libretto sanitario del vostro gatto

Una cosa che è importante sapere è che quando si parte per un viaggio bisogna portare con se il libretto sanitario del gattino ed il passaporto, se decidete di portarlo all'estero: parlate tranquillamente e senza problemi al vostro veterinario che chiarirà prontamente ogni eventuale dubbio su tali questioni.

Continua la lettura
46

Mettete un collarino identificativo al vostro gatto

Quando si è in viaggio, è assolutamente utile procurarvi un collare con una medaglietta, su cui appuntare il vostro numero di telefono se il gatto dovesse inavvertitamente allontanarsi da voi, nelle aree di sosta. I gatti infatti sono molto curiosi e potrebbero voler andare in giro a conoscere e visitare i nuovi luoghi in cui sosta. Fate veramente attenzione a non perderlo di vista e cercate di tenerlo il più possibile vicino a voi, valutando se sia il caso di lasciarlo libero oppure no, in relazione al suo stato psicologico ed all'ambiente esterno.

56

Portate in viaggio i giochi preferiti del vostro gatto

Il gatto potrebbe essere spaesato e confuso per la vastità dei luoghi e sapori affrontati durante il viaggio, quindi il modo migliore per calmarlo e farlo sentire a casa è quello di dargli i suoi giochi preferiti, oppure la coperta su cui dorme sempre. Questi oggetti della sua quotidianità favoriranno l'inserimento in dei contesti a lui del tutto sconosciuti.

66

In vacanza,prediligete una casa in affitto per il vostro gatto

È importante sapere che è purtroppo, ancora molto difficile trovare un albergo che accetti un animale domestico nella stanza; ed il gatto certamente non può stare rinchiuso sempre nel trasportino! Problema analogo potrebbe sorgere se si sceglie il campeggio: il gattino potrebbe risultare spaesato dalla folla di persone che potrebbe inevitabilmente spaventarlo. La scelta ideale risulta essere quindi quella di prediligere una casa in affitto in cui potrà pian piano ambientarsi e guadagnarsi i suoi spazi in piena libertà.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come accudire un gattino di pochi giorni che ha perso la mamma

Purtroppo ogni tanto capita di trovare un piccolo gattino rimasto solo. Questo può essere causato da più di un motivo: qualcuno lo ha abbandonato, la mamma lo ha perso oppure lo ha abbandonato perché debole. Come comportarsi allora in questi casi?...
Gatti

Come alimentare gattini appena nati

Le prime settimane di vita del gattino sono, sicuramente, il suo periodo più delicato e a cui è necessario prestare grande attenzione. Fondamentale è l'alimentazione del gattino appena nato, soprattutto se non ha la possibilità di avere accanto la...
Gatti

10 consigli per accudire un gattino

Cosa c'è di più tenero e morbido di un gattino? Ci sciogliamo subito di tenerezza di fronte ad una cucciolata di micetti. Ed è irresistibile la voglia di tenerne in mano almeno uno. Giusto per accarezzarlo e vezzeggiarlo. Che sia un trovatello o il...
Gatti

Come prendersi cura di un gattino

Sia gli amanti degli animali che tutti gli altri, dovrebbero sapere che nel momento in cui si decide di tenere un gattino in casa, ed in generale un qualsiasi altro animale, bisognerà prendersi ben cura di lui. Sarà necessario infatti anche avere numerose...
Gatti

Come accudire un gattino di un mese

Quando si adotta un gattino di un mese, occorre prendersene cura senza alcuna riserva, dedicandosi totalmente a lui ed accudendolo passo dopo passo. Oltre a ciò, è necessario sapere che il primo mese di vita è quello più delicato. In questo caso,...
Gatti

Come scegliere il gattino giusto da tenere in casa

Arrivare alla decisione di avere un animale in casa è un passo molto importante da compiere. La decisione va ben ponderata, soprattutto analizzando il proprio carattere e la disponibilità che si è in grado di dare alla cura del proprio amico a quattro...
Gatti

Come far smettere di piangere il gattino

Gli animali domestici, per molte persone, una volta arrivati a casa diventano in poco tempo parte della famiglia. Cani e gatti sono una grande compagnia e fonte di gioia, anche se a volte possono combinare piccoli guai in casa. La cosa più importante...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il gatto dal veterinario

Avere un gatto in casa è una fonte di gioia incredibile. Tutti i padroni di gatti sanno quanta allegria danno con il loro gironzolare per le stanze sempre alla ricerca di un nuovo gioco da inventare. Ma avere un gatto è anche una responsabilità. Se...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.