La classificazione tassonomica del cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come tutte le specie viventi esistenti, anche il Canis Lupus Familiaris, ovvero il comune cane domestico, può essere classificato dal punto di vista biologico utilizzando le regole introdotte nel 1758 da Carlo Linneo, il botanico svedese da cui deriva la classificazione tassonomica.
Oltre ad indicare precisamente la specie di appartenenza, il nome del cane secondo la classificazione tassonomica permette di capire alcune caratteristiche di questo animale.

26

Carlo Linneo e la classificazione Tassonomica

Nel 1758 il botanico svedese Carolus Linnaeus pubblicava il suo Systema Naturae, in cui introduce la cosiddetta nomenclatura binomiale. Il sistema descrive un'organizzazione gerarchica delle specie viventi e permette di stabilire il nome scientifico di ognuna di loro, dando vita alla classificazione tassonomica.
Il nome scientifico di ogni specie è formato da due parti, entrambe espresse in latino: la prima esprime il genere di appartenenza, la seconda è un epiteto che caratterizza quella specie in particolare.
A questi due nomi, secondo la classificazione tassonomica, possiamo aggiungere la sottospecie.

36

La nomenclatura binomiale del cane

Il nome scientifico del cane, secondo la classificazione tassonomica, è "Canis Lupus Familiaris".
La prima parte del Nome, "Canis", indica il genere. Appartengono al genere Canis alcuni canidi, tra cui i lupi, gli sciacalli, i coyote e altre specie estinte.
Il termine "Lupus", invece, indica la specie, che comprende tutti i canidi con determinate caratteristiche fisiche: cranio convesso, con caduta fronto-nasale (la canna nasale è separata dal cranio) e pupilla rotonda. Il lupo e il cane appartengono entrambe a questa specie.
Infine, la parola "familiaris" indica la sottospecie, che in questo caso corrisponde al familiare cane domestico.

Continua la lettura
46

Classificazione tassonomica completa del cane

La classificazione tassonomica completa ripercorre tutta la suddivisione delle specie viventi a partire dal dominio. Nello specifico, la classificazione scientifica del cane è la seguente:
Dominio: Eukaryota
Regno: Animalia
Sottoregno: Eumetazoa
Superphylum: Deuterostomia
Phylum: Chordata
Subphylum: Vertebrati
Infraphylum: Gnathostomata
Superclasse: Tetrapoda
Infraclasse: Placentalia
Ordine: Carnivora
Sottordine: Caniformia
Famiglia: Canidae
Sottofamiglia: Caninae
Genere: Canis
Specie: Lupus
Sottospecie: familiaris.

56

La classificazione tassonomica delle razze

Sappiamo che esistono differenti tipi di razze, ufficialmente stabilite dalla Fédération Cynologique Internationale. Le razze, secondo la classificazione tassonomica, sono divise secondo diverse categorie:
Gruppo: indica la destinazione utilitaristica generica del cane
Sottogruppo o sezione: indica la destinazione utilitaristica specifica del cane
Razza: è il nome che indica generalmente la razza
Varietà: indica specifiche caratteristiche che possono variare all'interno della stessa razza (peso, colore del pelo, dimensioni, etc.).

66

Esempio di classificazione tassonomica della razza

Per capire meglio la tassonomia delle razze, prendiamo un semplice esempio: il classico pastore tedesco. Secondo la classificazione tassonomica avremo:
Gruppo 1: cani da pastore o bovari.
Sottogruppo 1: cani da pastore con brevetto da lavoro
Razza: cane da pastore tedesco
Varietà: Stockhaar oppure Langstockhaar.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Cosa fare se il cane non vuole mangiare

Il cane (Canis lupus familiaris Linneaus, 1758) è un mammifero carnivoro appartenente al genere Canis (famiglia canidi). Con l'avvento dell'addomesticamento si è distinto dal lupo, del quale rappresenta una forma neotenica (anche se al riguardo ci sono...
Rettili e Anfibi

Tartarughe: classificazione e anatomia

Le tartarughe, questi rettili così diffusi in tutto il nostro pianeta, hanno una storia davvero antica. Si considera che la loro presenza risalga all'incirca a 220 milioni di anni fa, nel periodo del tardo Triassico. Le tartarughe riuscirono a sopravvivere,...
Cani

Tutto sul mastino inglese

Gli animali si sa, sono i migliori amici dell'uomo e come tali vanno trattati nel migliore dei modi, bisogna prendersene cura e fare di tutto affinché abbiano una vita lunga. Ma ogni animale, ogni specie, ha bisogno di essere conosciuta al meglio per...
Volatili

Come riconoscere un albatros

La classificazione degli albatros viene considerata, da sempre, come una sorta di rompicapo anche per gli ornitologi più affermati. Questi splendidi uccelli pelagici, infatti, trascorrono gran parte della propria vita in mare, mentre fanno ritorno sulla...
Altri Mammiferi

Come si suddividono i mammiferi in base alla riproduzione

Con il termine "mammiferi" si vuole indicare tutta quella serie di animali che si riproducono generando prole viva. I mammiferi a loro volta si suddividono in tre grandi branche all'interno delle quali ogni specie viene classificata in base alla loro...
Volatili

Le caratteristiche dell'upupa

Il nostro pianeta ci offre ogni giorno un magnifico spettacolo, i chi protagonisti sono tutti gli esseri viventi che lo popolano. I volatili, in particolar modo, presentano delle caratteristiche davvero uniche. Si adattano ad ambienti di ogni tipo e i...
Cani

Tutto sull'Airedale Terrier

L'Airedale Terrier è una razza di cane britannica. Prende il suo nome dal luogo di origine, cioè la vallata dell'Aire, una regione dello Yorkshire. Rientra fra le taglie medio-grandi, per questo è chiamato anche "il re dei Terrier". Abbiamo scarse...
Altri Mammiferi

Tutto sul cavallo americano da sella

Il cavallo è uno degli animali più nobili. Da sempre al fianco dell'uomo, il cavallo ha assunto nel corso dei secoli diverse mansioni. Dapprima era segno di onore, poi divenne l'icona del duro lavoro dei campi. Oggi il cavallo è un animale da compagnia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.