Le 5 piante d’acquario dolce più facili

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per la realizzazione di un acquario dolce le piante sono essenziali, sia come elemento decorativo che per le loro funzioni: purificano l’acqua da elementi nocivi e offrono ai pesci spazi nascosti e protetti. Ma come si fa a far crescere una pianta sott’acqua?? Ovviamente dovremo procurarci le specie giuste: vediamo cinque tra le piante per acquario dolce più facili da coltivare, facili da mantenere e caratterizzate da una crescita rapida.

26

Piante per acquario facili: Ceratophyllum demersum

Il Ceratofillo comune, o Ceratophyllum demersum, è una pianta acquatica galleggiante molto comune: ha un esile stelo centrale da cui partono foglie di colore verde scuro ad ago, raggruppate a sei o a dodici.

È una pianta per acquario adatta per un neofita perché aiuta ad avviare una vasca grazie alla capacità di ossigenare l’acqua, di assorbire nitrati e fosfati, e di combattere la proliferazione delle alghe. Non ha bisogno di molta luce, ma più è forte l’illuminazione più sarà viva e acceso il suo colore.

Vive in vasche con temperatura media o tropicale, ma può sopravvivere anche a 10°; si può ancorare al terreno con tubi o cannolicchi, o legarla a un tronco, o lasciarla galleggiare. Ha una crescita veloce e per la potatura è consigliato tagliare dal basso.

Ideale se nell’acquario sono presenti degli anabantidi (il pesce combattente o il Gurami perla) che la useranno per costruirci il loro nido di bolle, o dei ciclidi per cui sarà fonte di nutrimento.

36

Piante per acquario facili: Ceratopteris cornuta

La Ceratopteris cornuta si può coltivare sia galleggiante che sommersa; in superficie sarà più efficiente nell’assorbire i nitrati e contrastare la crescita delle alghe, nell’avvio dell’acquario dolce o acquario tropicale.

Se la si lascia galleggiare inoltre le sue radici forniranno riparo agli avannotti, e le foglie in superficie svilupperanno tutt’attorno tante piantine che potranno a loro volta essere piantate, quando avranno messe radici (non tagliatele prima!). Anch'essa offre agli Anabantidi un luogo dove fare il proprio nido di schiuma.

Di facile e veloce coltivazione, ha bisogno di una luce di media intensità e una temperatura tra i 22° e i 28°. Ha piccole foglie di colore verde chiaro, che assomigliano a quelle delle felci – non a caso è conosciuta anche come Felce acquatica.

La potatura si effettua tagliando dal basso, alla base, le foglie esterne, quelle più vecchie.

Continua la lettura
46

Piante per acquario facili: Egeria Densa

L'Egeria densa è una delle piante acquatiche più diffuse. La sua capacità di assorbire nitrati e potassio è altissima: più l'acqua è ricca di nitrati, più l'Egeria Densa si allunga e sviluppa un bel fogliame di un verde brillante. È la pianta ideale per gli acquari con i pesci rossi (i Carassi), perché assorbe i loro rifiuti, e perché non è commestibile per loro.

La temperatura adatta all'Egeria Densa è compresa tra i 12° e i 27°, ma sopravvive anche sotto gli 8° o sopra i 33°: in condizioni estreme blocca la sua crescita, ma si riprende appena si torna nella temperatura normale.

Può crescere ancorata al fondo, ma appena immessa nella vasca è meglio lasciarla galleggiare per accelerarne l'adattamento; la sua posizione ideale è laterale, sullo sfondo. La potatura si effettua dal basso: attenti a non esagerare nel ripiantare le talee, perché l'Egeria è una pianta infestante - proprio per questo bisogna stare attenti a non buttarne i rami tagliati nell'ambiente.

56

Piante per acquario facili: Rotala Rotundifolia

La Rotala Rotundifolia è una pianta acquatica sommersa di grande bellezza. Necessita di una forte illuminazione, almeno 0,5w/l, e un buon supporto di CO2 (non inferiori ai 20ppm), potassio e ferro. Sono condizioni che aiutano la crescita delle alghe, quindi meglio affiancarle piante concorrenti come il Ceratophyllum e la Limnophila Sessiflora.

La Rotala Rotundifolia cresce rapidamente e bisogno di acquari con portata non inferiore a 40 litri e alti almeno 40 cm. La temperatura ideale è compresa tra i 22° e i 27°, e con un substrato ricco di nutrienti può crescere fino a a 10 cm a settimana. Le foglie emerse sono rotonde e  verde chiaro tendente al giallo, mentre le foglie sommerse sono sottili e allungate; più la luce è intensa, più le foglie virano al rosso.

La posizione ideale della Rotala Rotundifolia è sullo sfondo dell'acquario, al centro, coltivata in cespugli di due o tre steli, con 2-3 cm di distanza tra loro. La potatura si effettua dal basso, lasciando una parte superiore di almeno 10 cm, che si può interrare facendo un buco di almeno 3-4 cm nel terreno.

66

Piante per acquario facili: Limnophila sessiliflora

La Limnophila sessiliflora è una bellissima pianta acquatica sommersa, molto rigogliosa: da ogni nodo del fusto partono fronde di 8-12 foglie strette e lunghe, di un colore che va dal verde chiaro al ruggine (a seconda dell'intensità della luce). In mancanza di luce le foglie si chiudono a ombrello.

La Limnophila sessiliflora ha bisogno di una buona corrente d’acqua, una luce intensa e un fondale ricco di sostanze nutritive. La sua temperatura ideale è tra i 20° e i 28°; richiede attenzione perché cresce molto velocemente.

La potatura si effettua tagliando il fusto poco sotto il filo dell’acqua, subito sotto il penultimo internodo fino a quello superiore; la talea è pronta per essere piantata sul fondo, e se il fusto è sano formerà presto nuovi rami robusti.

In superficie è un rifugio ideale per avannotti e piccoli pesci, anche perché tra le sue foglie sviluppa delle alghe o altri microrganismi di cui essi si nutrono.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come allestire un acquario con acqua marina

Se siete fan dei pesci esotici e degli acquari dovreste considerare l'eventualità di installare un acquario di acqua marina. Il piacere che otterrete a vedere i vostri pesci preferiti nuotare nella vasca vale veramente la pena di lanciarsi in questo...
Pesci

Come gestire al meglio il vostro acquario

Se in casa avete un acquario di tipo marino o tropicale, ed intendete curarlo seguendo delle specifiche linee guida in modo da non incorrere in problemi sia dal punto di vista strutturale che da quello riguardante la salute di pesci e piante, ecco allora...
Pesci

Come abbassare i nitriti in acquario

Come tutti gli esseri viventi, anche i pesci compiono funzioni proprie, come espellere urina e feci, e anche loro necessitano di cure ed attenzioni. Possedere un acquario non è banale come si pensa: bisogna prendersene sempre cura e, per offrire un ambiente...
Pesci

Come utilizzare l'attivatore batterico in acquario

L'attivatore batterico è un particolare presidio che permette di preservare l'ambiente dell'acquario in maniera tale da riuscire a riprodurre il più possibile le condizioni naturali, e consentire così la sopravvivenza dei pesci all'interno. I batteri...
Pesci

Come eliminare le diatomee da un acquario marino

Se siamo degli amanti del mondo marino sicuramente ci piacerebbe poterlo riprodurre in casa nostra in piccolo, realizzando un bellissimo acquario con moltissimi tipi di pesci differenti. Tuttavia avere un acquario richiede molta cura ed attenzione per...
Pesci

Consigli per evitare la proliferazione delle alghe nell'acquario

Chi ha la passione per i reef e per gli acquari di acqua dolce sa che il pericolo maggiore per la salute dei propri pesci è quello di non riuscire ad evitare la proliferazione delle alghe. Le alghe sono degli organismi privi di fusto, foglie e radici...
Pesci

Come evitare la proliferazione delle alghe nell'acquario

Le alghe sono piante primitive che, attraverso la fotosintesi, uniscono l'acqua e l'anidride carbonica per formare gli zuccheri per la crescita. Le alghe producono ossigeno, un utile sottoprodotto, ma quando la luce solare non è disponibile durante la...
Pesci

Come scegliere i pesci pulitori per l'acquario

Ogni acquario che si rispetti deve contenere al suo interno dei pesci pulitori. Nonostante alcuni ne facciano a meno, occorre tenere presente che essi sono una componente fondamentale per la fauna del nostro acquario. I pesci pulitori mantengono pulito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.