Le meduse più letali del mondo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La parola medusa è un termine comunemente usato per descrivere gli animali marini di tipo gelatinoso. Nel mare ce ne sono infatti, diversi tipi, compreso i generi urticanti che al contatto con gli esseri umani, emanano un liquido che in molti casi può rivelarsi letale. A tale proposito, ecco una guida che ci indica quali sono le meduse più letali al mondo.

24

La medusa Corona è un primo esemplare letale, e possiede un anello (nervo) intorno alla base dell'ombrello che serve per coordina le pulsazioni e i movimenti. Gli occhi si trovano su ciascuno dei quattro lati della campana, che gli consentono di vedere i punti luce, distinguendoli cosi dal buio e muoversi agevolmente. Questa specie di medusa è molto velenosa e presenta tentacoli che possono raggiungere anche 3 metri di lunghezza e pesare fino a 2 kg.

34

Molte altre specie di meduse letali letali vivono in mare, sia nella zona tropicale che in quella subtropicale tra l'Oceano Atlantico e Pacifico (soprattutto nella parte del nord California). Nel Mediterraneo sono presenti anche le "Carybdea marsupialis", in Giappone le "Chironex yamaguchii", nel Sud Africa le "Carybdea Branchidi" e in Nuova Zelanda le "Carybdea sivickisi". Queste meduse cacciano attivamente la loro preda (ooplancton e piccoli pesci (, e sono in grado di raggiungere una velocità fino a 1,8 m / s. Ogni tentacolo ha circa 500.000 cnidocytes, contenenti nematocisti (un meccanismo microscopico a forma di arpione che inietta veleno nella vittima). Diversi tipi di nematocisti sono trovati in cubozoans. Il veleno delle meduse è dunque letale, tanto è vero che viene molto utilizzato come esca per catturare piccoli pesci e invertebrati, tra cui i gamberetti. In Australia esiste una specie di medusa velenosa chiamata "Chironex fleckeri". La "Chironex yamaguchii" è stata implicata in diverse morti in Giappone. Nel 1990 un bambino di 4 anni è infatti deceduto dopo essere stato punto dalla "Chiropsalmus quadrumanus" a Galveston Island (nel Golfo del Messico).

Continua la lettura
44

Nelle Hawaii troviamo le "Box jellyfish" arrivano molto vicino alla riva per deporre le uova, a volte l'afflusso è così grave che i bagnini sono costretti a chiudere le spiagge. Anche A Miami spesso si verificano delle invasioni di meduse, per cui i bagnini, nelle mitiche torrette, sono attrezati con dei kit di pronto soccorso, e con tanto di manali, per controllare se la persona che richiede il soccorso sia stato toccato da un esemplare velenoso, ed è per questo motivo, che in presenza di eccessivi esemplari in mare, in alcune giornate issano la bandiera rossa per segnalarne il pericolo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

I 10 animali più pericolosi del mondo

Delle specie solitamente ritenute tranquille, apparentemente amichevoli, in realtà possono essere letali, qualora fossero provocati dall'uomo. Tra cui 10 animali che non ti aspetteresti mai di trovare in questa guida, più pericolosi del mondo. Come,...
Altri Mammiferi

Gli animali più pericolosi d’America

Il nostro pianeta è abitato da animali pericolosi e, talvolta, misteriosi. Molti di questi animali sono in grado di uccidere, con il loro veleno, un uomo nel giro di pochi minuti. A volte, molti di questi animali, sembrano innocui tanto sono piccoli,...
Rettili e Anfibi

I serpenti più letali del mondo

I serpenti sono predatori formidabili ed estremamente evoluti. Pur essendo privi di arti, palpebre e orecchi esterni, si muovono agevolmente e riescono ad individuare le prede grazie a un sofisticato sistema sensoriale. Tutti i serpenti si nutrono di...
Volatili

Come prendersi cura di una cocorita

La cocorita, detta anche parrocchetto ondulato, è un uccello domestico appartenente alla famiglia degli Psittaculidi adatto a chi desidera una compagnia piacevole nella propria casa, ma che non può sostenere per diversi motivi (spazio, mobilità o altro)...
Cura dell'Animale

Le piante più tossiche per i conigli

Il mondo che ci circonda è pieno di sostanze velenose (in gran parte per colpa dell’uomo), che spesso si rivelano letali per noi e soprattutto per gli animali. Quelli erbivori come ad esempio i conigli, sono i più esposti agli avvelenamenti, poiché...
Invertebrati e Insetti

Come si suddividono gli invertebrati

Gli invertebrati sono una categoria di animali che si accomuna in base ad una caratteristica specifica, ovvero il fatto di essere privi di colonna vertebrale e scheletro interno. Spesso, infatti, si utilizza il termine "invertebrati" senza avere ben chiaro...
Pesci

Le principali minacce per i pesci marini

L'ecosistema marino negli ultimi decenni soffre di vari problemi, si sa. Purtroppo alla base ci sono fattori negativi che vedono come responsabile l'uomo. La situazione, allo stato attuale, mostra un'evoluzione che non promette miglioramenti, anzi. Le...
Pesci

I principali tipi di pesce azzurro

Chi di noi non ha mai mangiato un delizioso piatto in cui l'elemento predominante era il pesce azzurro? I pesci azzurri sono quei tipi di pesci che sono chiamati così perché hanno una colorazione particolare, tendente al blu e al verde e spesso anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.