Pappagallo Inseparabile: caratteristiche e cura

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pappagallo inseparabile (tale sarà senz’altro per chi lo alleva e se ne prende amorevolmente cura, ma è anche la denominazione comune con la quale viene indicato), appartiene al genere Agapornis, comprensivo a sua volta di ben 9 specie. Quanto al discorso della denominazione, il nome scientifico del genere, derivante dal greco, significa per l’appunto “uccelli che si amano”, ed è proprio con tale comportamento e indole che è stata attribuita loro la denominazione comune di inseparabili: le coppie che si formano durano per sempre, e si affezionano facilmente anche all’essere umano. Ecco una guida sul Pappagallo Inseparabile e le sue caratteristiche.

26

Occorrente

  • Tempo da dedicare all'Inseparabile
  • Gabbia di grandi dimensioni
  • L'occorrente per una dieta varia, soprattutto frutta e verdura
36

Passando in rassegna la loro descrizione, gli inseparabili sono di piccole dimensioni, con il corpo tozzo e la coda piuttosto corta. Risultano originari di più regioni africane, in particolare del Madagascar. Sono tre le specie maggiormente comuni: Roseicollis, Personata, Fischer, elencate in ordine di grandezza. Infatti, l’appartenente alla prima specie misura circa 18 cm in lunghezza, alla seconda 14,5, e alla terza 14. Da notare anche la distinzione nella colorazione: la prima specie riporta il blu sul dorso, rosa in corrispondenza del volto e della gola, sono scure le punte sulle ali, e il verde è sul resto del corpo; nella seconda si troverà il nero in corrispondenza della testa, il giallo del collo e della coda, attorno agli occhi un’alea bianca priva di penne, resto del corpo verde; infine, per la terza, diremo che la sua colorazione è simile alla prima specie, con la variante della graduazione dalla testa fino al collo, che va dal rosso scuro all'arancio.

46

Altro discorso che accomuna tutte, o quasi, le specie di inseparabile, è la distinzione del sesso, che non è generalmente distinguibile ad occhio nudo; sia nel maschio che nella femmina vi sono caratteristiche morfologiche e di colorazione piuttosto similari, le cui differenze possono essere scoperte solamente con un attento esame di laboratorio. A tal fine, costituiscono eccezione di rilievo le specie Nigrigenis, Taranta, e Pullaria, mentre per tutte le altre si rivela necessario un attento esame di laboratorio sulle penne, o nel quale effettuare un piccolo prelievo, esame necessario nel momento in cui si vogliano far accoppiare. Tali animali, per la loro natura molto affettuosa, hanno infatti bisogno di stare a contatto con un altro inseparabile, avere un partner, stare anche a contatto con i padroni. Chi alleva un pappagallo inseparabile ha dunque (è fondamentale che lo sappia già in partenza) delle responsabilità da assumersi, ma tutt'altro che gravose se si ha la passione per la cura degli animali.

Continua la lettura
56

Riguardo l’alimentazione, la raccomandazione è di non cibarli esclusivamente di semi, di modo che si abituino a tale alimentazione, avendo al contrario anche il bisogno fisiologico di un’alimentazione ricca delle vitamine A e C, quindi frutta e verdura. I soli semi, tra l’altro, farebbero ingrassare il vostro prediletto volatile, così come la pasta o il pane (consigliabili questi ultimi in quantità decisamente moderate rispetto al complesso dell’alimentazione), creandosi anche una sorta di circolo vizioso: non potendo smaltire in volo poiché si stancherà molto più facilmente, continuerà ad aumentare di peso. Onde chiarirvi i dubbi residui, fatevi comunque prescrivere dosi maggiormente precise, nella quantità e nella regolarità, dal vostro veterinario di fiducia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tenete conto che la schiusa delle loro uova avviene a circa 23/25 giorni
  • Acquistate un Inseparabile da imbecco
  • Per qualsiasi sintomo, o sospetto tale, fate sempre riferimento al consulto veterinario
  • Per l'alimentazione, chiedere anche consiglio al veterinario per indicazioni più precise sulle dosi, tenendo conto anche della specie e quindi delle dimensioni esatte

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Pappagalli: 5 errori da evitare se vuoi insegnare a parlare

Il pappagallo è un animale da compagnia che sta sempre conquistando un posto in ogni famiglia che ama gli animali, specialmente quelle che amano gli uccelli. Uno dei motivi che spingono molte persone ad avere questo fantastico animale è per la sua capacità...
Volatili

Come conquistare la fiducia di un pappagallo

Se il vostro pappagallo ha paura, non si avvicina o non sale sul dito e non sapete assolutamente come fare per risolvere questo problema, non dovrete preoccuparvi: come ogni animale, anche i pappagalli hanno bisogno di tempo e specialmente di comprendere...
Volatili

Come insegnare al pappagallo a parlare

I pappagalli sono stupendi e intelligenti uccelli che hanno un folto piumaggio colorato ed il becco ricurvo. Si muovono in modo molto aggraziato, quasi come a pavoneggiarsi per mostrare le loro bellissime piume variopinte. Alcune specie di pappagalli...
Volatili

Come addestrare un pappagallo cocorito

Anche i volatili, al pari di cani, gatti e conigli, sono ormai considerati degli eccellenti animali da compagnia, specialmente i pappagalli. La maggior parte di questi, infatti, è facile da allevare e da addestrare. Una delle specie più amate è il...
Volatili

Come viaggiare con il pappagallo in macchina

Se possedete animali saprete sicuramente che ogni anni durante le vacanze si presenta un piccolo problema: portare i propri animali ed esporli ad uno stress non indifferente o affidarli a strutture in cui si possono occupare di loro o a paersone di fiducia....
Volatili

Come prendersi cura di un pappagallo

Gli animali da compagnia sono molti; tra essi il cane, il gatto ed il coniglio. La maggior parte delle persone sceglie di avere in casa uno di questi animali, ma ci sono anche alcuni che preferiscono avere un acquario colmo di pesci oppure un altro genere...
Volatili

Pappagallo Ara: caratteristiche e cura

Il Pappagallo Ara è un volatile regale, dal piumaggio meraviglioso e dal portamento fiero. Nonostante sia un animale più adatto a vivere in cattività, non è raro trovarne alcuni esemplari all'interno delle abitazioni come animale domestico e da compagnia....
Volatili

Come svezzare un pappagallo cenerino

Il pappagallo cenerino è un uccello molto intelligente, nonché un ottimo compagno di vita. Esso generalmente presenta un colore grigio polveroso, una coda di colore rosso vivo e gli occhi arancioni. È conosciuto come l'"Einstein" dei pappagalli per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.