Come addestrare un pony

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

L'addestramento animale è di per sé una pratica molto laboriosa, che richiede tempo e pazienza. Nella fattispecie, l'addestramento di cavalli costituisce un'attività molto antica, poiché sono stati da sempre utilizzati anche come mezzo di trasporto. Tra le tante razze di cavallo in circolazione, la più piccola è proprio quella del pony. Questo piccolo destriero arriva ad un'altezza di circa un metro e mezzo, pertanto è utilizzato spesso per la soma. È possibile cavalcarlo, ma per riuscirci al meglio è necessario conoscere gli insegnamenti di base. Di seguito vedremo insieme alcuni consigli per addestrare un pony nel modo più semplice.

24

La prima regola da tenere in considerazione per addestrare un pony è che i tempi di apprendimento e i risultati dell’addestramento variano a seconda del soggetto in questione. Così come gli esseri umani, anche gli animali hanno le loro attitudini e i loro tempi di reazione. Per iniziare l’addestramento bisogna anzitutto dotarsi di molta pazienza, sensibilità, esperienza e buone competenze teoriche e pratiche. La prima settimana è fondamentale instaurare un ottimo rapporto con l’animale abituandolo a seguirci con la cavezza a mano. Quando l’animale avrà acquisito una certa fiducia in noi, possiamo iniziare a farlo girare con la lunghina, in modo da fargli compiere un primo percorso in cerchio, con un raggio di sei metri circa. Sempre con la lunghina possiamo stimolare il pony durante le diverse andature, senza esagerare. Per farlo avviare al trotto sarà sufficiente schioccare la lingua e la frusta, ricordandoci sempre che quest'ultima va usata il meno possibile per evitare di intimorire e far del male all'animale.

34

Gli interventi vanno limitati solo a quando il posteriore interno va in appoggio. È bene poi gratificare il pony ogni qualvolta esegue l’esercizio correttamente. Il premio in questione potrà essere una carota, una foglia di verdura, una mela oppure semplicemente una carezza. L’atteggiamento da adottare in questi casi deve essere rigido e dolce al tempo stesso (il famoso detto "il bastone e la carota" prende spunto proprio da qui). Non appena l’animale comincia a manifestare segni di rilassamento, rispondendo sempre attivamente ai nostri comandi, allora possiamo passare al processo di sellatura.

Continua la lettura

Approfondimento

Tutto sul Pony Shetland
44

Solitamente si arriva a questo obiettivo già tra la seconda e la terza settimana di addestramento. Posizioniamo la sella sulla schiena del pony, avendo l’accortezza di agire con cura onde evitare di procurare ferite all'animale. Una volta messa la sella potrete iniziare a cavalcare. Ricordate che per un pony questo atto rappresenta quasi una perdita di verginità. Ecco perché dobbiamo essere quanto più dolci possibile, e trasmettergli calma e serenità. Dobbiamo far passare la cosa come un gioco, un'attività piacevole, non come una punizione, o peggio ancora un evento traumatico. Non dimentichiamo mai che nonostante le dimensioni, il pony è comunque un animale abbastanza forte. Sta al bravo addestratore saper applicare adeguatamente con dolcezza i propri metodi di persuasione, evitando la violenza o gesti brutali. E’ sempre più facile addestrare un animale sfruttando l'astuzia e l'intelligenza piuttosto che incutergli terrore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Tutto sul pony esperia

I cavalli esistono di varie tipologie e razze tra essi troviamo anche le razze piccole come ad esempio i pony. Il pony Esperia è un ...
Gatti

Come addestrare un gatto facendolo divertire

Addestrare un gatto può rivelarsi molto impegnativo e, di certo, richiede una buona dose di pazienza e di tenacia da parte del padrone dell'animale ...
Cani

Come addestrare un cane per non vedenti

Addestrare un cane per non vedenti è un compito che richiede molto tempo. Addestrare un cane però non è molto difficile. Questo compito di solito ...
Altri Mammiferi

Tutto sul pony della giara

Il cavallo della Giara è un pony agile e rustico che vive allo stato brado in Sardegna, sul vasto altopiano della Giara, in provincia di ...
Cani

Come addestrare un cane da salvataggio

Svolge la sua mansione in maniera maestosa mettendo a repentaglio la propria vita al fine di prestare soccorso alle persone in difficoltà. Può intervenire in ...
Cani

Come Addestrare Un Cane Da Caccia A Riportare La Preda

Chi si occupa abitualmente di caccia ed utilizza i cani per catturare le prede, piccole, medie o grandi, durante le stagioni della caccia nei boschi ...
Cani

Come addestrare un lagotto da tartufo

Il cane da tartufo è un animale molto intelligente e disciplinato, ma il suo lavoro è, in realtà, il frutto di un'operazione di addestramento ...
Gatti

Come addestrare un gatto al guinzaglio e pettorina

Il gatto è l'animale più indipendente e libero. Eppure anche un gatto domestico ed un po' pigro ha bisogno, ogni tanto, di una bella ...
Cani

Come addestrare un Border Collie

Grazie all'intelligenza, alla capacità intuitiva e all'estrema sensibilità che caratterizza questa razza il Border Collie viene impiegato in diversi ambiti; oltre ad essere ...
Cani

Come addestrare un cane adulto

Una delle maggiori responsabilità che potremmo decidere di assumere è sicuramente quella di accudire un cane: per badare a questo animale, infatti, sarà necessario sacrificare ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.