Proteggere i nostri animali dalle piante di Natale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Natale è una delle feste più belle e più attese all'interno di una famiglia e permette di passare del tempo insieme alle persone che si amano e di godersi l'atmosfera magica e ricca di sorprese. Tuttavia ci possono essere delle problematiche relative agli addobbi natalizi. Infatti alcune delle piante che si portano in casa per addobbarla, possono essere estremamente nocive per i nostri animali domestici e bisogna prendere determinati provvedimenti per fare in modo che tutti i membri della famiglia possano essere al sicuro. Nella seguente guida andremo a vedere come proteggere i nostri animali dalle piante di Natale.

25

Posizione

La prima precauzione che si può prendere per proteggere i nostri animali prevede di scegliere accuratamente la posizione in cui collocare la pianta natalizia. Infatti basta posizionare gli addobbi in luoghi non accessibili ai nostri animali per proteggerli da qualsiasi problema. Cani, gatti e conigli potrebbero mangiare accidentalmente un pezzo di pianta, rischiando di stare male ed è per questo che basta scegliere un posto che non sia alla loro portata.

35

Attenzione agli agrifogli

Se decidete di acquistare un agrifoglio, state pur certi he prima o poi andranno ad annusare le bacche rosse che sono molto attraenti sia per i bambini che per i gatti e possono causare vomito, diarrea e depressione. Il consiglio è quello di evitare questo tipo di piante soprattutto in casa o di posizionarle in un angolo dove il vostro amico a quattro zampe non possa accedere. Un altro classico del Natale è il vischio e in quantità eccessive potrebbe causare difficoltà respiratorie, tachicardia e, in alcuni casi, può essere fatale; quindi meglio appendere questa pianta sulla porta di casa o tenerla in giardino o in terrazza.

Continua la lettura
45

Stella di Natale

Ma la pianta più diffusa che viene spesso regalata o messa sotto l'Albero, è la stella di Natale, che se ingerita da cani, gatti, conigli e altri animali, può dare irritazioni a bocca e stomaco; anche se a differenza di altre piante è meno tossica, può dare delle complicanze in base all'animale e alla quantità ingerita. Per ovviare a tutto ciò, oltre che evitare di metterle in casa, il consiglio è quello di mettere a disposizione del vostro gatto più ciotole con l'erba gatta, che attirerà la sua attenzione e lascerà in pace le altre piante.

55

Precauzioni finali

Se avete un cane, portatelo un po' di più a spasso e posizionate le piante in un posto rialzato come una credenza o parete attrezzata. Infine, se avete un coniglio, il consiglio sarà quello di creare un recinto su misura, almeno fino alla fine delle Feste natalizie. Se vi accorgete che il vostro gatto, cane, coniglio ha mordicchiato qualche pianta sospetta, contattate immediatamente un veterinario o una clinica veterinaria e spiegate la situazione: solo dopo i vari accertamenti potranno stabilire se è in corso un avvelenamento e adottare la giusta terapia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come eliminare i parassiti dai conigli

Con il termine "coniglio" viene definito un gruppo di animali che appartengono alla famiglia dei leporidi. Spesso tale termine viene utilizzato per indicare la specie di coniglio europeo, chiamato con il suo nome di origine "Oryctolagus cuniculus". I...
Animali da Compagnia

Tutte le razze di conigli da compagnia

Quante volte vi siete ripromessi di adottare un piccolo grande amico a quattro zampe, ma poi non lo avete mai fatto? Cani, gatti, criceti... Ma perché non un coniglio? Questi piccoli grandi batuffoli di pelo, possono diventare parte integrante della...
Animali da Compagnia

Come allestire una gabbia per conigli nani

Il coniglio nano è uno degli animali più presenti nelle case degli italiani, secondo solo agli intramontabili cani e gatti. Il suo aspetto simile a un peluche, la sua tenerezza e il suo musetto simpatico, lo rendono un ottimo animale da compagnia. Tuttavia,...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il coniglio dal veterinario

Forse non tutti lo sanno, ma il coniglio è l'animale domestico più diffuso, dopo il cane e il gatto. E non c'è motivo di farsene meraviglia perché il coniglio è un animale affettuoso ed intelligente, con una grande capacità di integrazione nelle...
Animali da Compagnia

Guida sulle razze di coniglio

Il coniglio è un amabile e tranquillo compagno per la vita domestica. Se desiderate possedere un coniglio, vi consiglio di attrezzare un piccolo spazio verde. Così il vostro amico starà a suo agio. Prima di scegliere come compagno di vita questo animaletto,...
Animali da Compagnia

Le più comuni patologie del coniglio

I conigli sono come gli esseri umani soggetti a varie patologie talvolta gravi e serie, che tuttavia si possono prevenire e curare. Alcune sono dettate da specifici fattori esterni, ed altri associabili invece a vere e proprie malattie. A tale proposito,...
Cura dell'Animale

Come capire se il coniglio sta male

Negli ultimi anni, oltre ai cani e ai gatti, anche i conigli (in particolare quelli nani) si sono ritagliati uno spazio importante all'interno delle abitazioni di molti italiani. Sono i bambini ad innamorarsi di tali animali, grazie soprattutto alla morbidezza...
Cura dell'Animale

Come misurare la temperatura di un coniglio

Quella di avere un coniglio come animale domestico è ormai diventata una vera e propria moda. È necessario ricordarsi che un animale domestico rappresemta un essere vivente a tutti gli effetti. E in quanto tale necessita di una buona dose di impegno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.