Sterilizzazione del gatto: pro e contro

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se decidiamo di allevare un gatto e preferiamo tenerlo in casa da solo e senza un altro esemplare di sesso opposto, conviene procedere alla sterilizzazione per evitare che in un determinato periodo dell'anno (in genere marzo), possa miagolare poiché si tratta dei mesi in cui va in calore. Tra l'altro l'operazione si rivela adatta anche per scongiurare che il maschio possa spruzzare il suo liquido seminale dappertutto, rendendo la casa poco igienica specie in presenza di bambini. A tale proposito, ecco una guida in cui analizziamo i pro ma anche i contro della sterilizzazione del gatto.

24

Il gatto non è soggetto malattie

Iniziamo con le motivazione a favore della sterilizzazione del gatto. Il mancato accoppiamento infatti oltre ai casi già citati, evita che il felino sia soggetto a delle malattie veneree come ad esempio la FIV. Inoltre con la sterilizzazione scompaiono anche le possibilità che il micio specie la femmina, possa ammalarsi di tumore mammario o contrarre delle infezioni all’utero. Per evitare questi inconvenienti, il gatto va sterilizzato dopo due mesi circa ovvero prima che abbia inizio la fase di calore.

34

Il felino cresce in buona salute

Sterilizzare un gatto significa anche favorirne una crescita salutare; infatti, contrariamente a quanto si pensa, gli animali nel periodo di calore soffrono e non poco. Diversamente dall'uomo, l'accoppiamento per i gatti rappresenta la risposta ad un impulso molto forte, irrefrenabile ed istintivo e che se non soddisfatto, comporta uno stato di malessere generale. La sterilizzazione evita quindi questi inconvenienti, e riduce notevolmente il rischio di alcune patologie. A questo punto dopo aver analizzato in modo approfondito quelli che sono i pro in merito alla sterilizzazione del gatto maschio o femmina che sia, nel passo successivo della guida vediamo quali sono le motivazioni che ci fanno schierare contro.

Continua la lettura
44

La sterilizzazione tende a far ingrassare il gatto

Sebbene ci siano molti risvolti positivi e la sterilizzazione resti un intervento consigliato, esistono tuttavia delle controindicazioni che è bene conoscere. In linea teorica queste valutazioni sono controbilanciate dal fatto che essa evita l'insorgere di tumori, e quindi di sottoporre il gatto ad interventi ben più complessi, pericolosi e costosi. Un altro motivo che possiamo annoverare tra i contro, è dettato dal fatto che con la sterilizzazione il gatto tende ad ingrassare e quindi bisognerà ridurre drasticamente la quantità di cibo giornaliero, il che non è facile per tutti i felini che invece amano mangiare molto e spesso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come prendersi cura di un cane dopo la sterilizzazione

I motivi per i quali chi possiede un cane decide di ricorrere all'intervento della sterilizzazione per il suo amico pelosetto, sono essenzialmente due: uno di ordine sanitario, secondo il quale (specialmente per la femmina) si determina la prevenzione...
Cani

Sterilizzazione del cane: pro e contro

La decisione di far sterilizzare il proprio cane potrebbe inizialmente sembrare un gesto inutilmente crudele nei confronti del nostro amico a quattro zampe, trattandosi di un'operazione chirurgica che va a bloccare la sua attività riproduttrice. In realtà,...
Cani

Furetti: guida alla sterilizzazione

Il furetto è un carnivoro della famiglia dei Mustelidi: è un albino della puzzola, ha corpo slanciato coperto di peli biancastri e che termina con una coda di media lunghezza. La testa è piccola con muso appuntito; le orecchie sono arrotondate e poste...
Gatti

10 luoghi comuni sulla sterilizzazione del gatto

Niente paura, voi che siete padroni di gatti. La sterilizzazione del micio è divenuto un intervento ormai di assoluta routine. Anzi, quasi doveroso, si direbbe. E non solo per evitare il triste fenomeno del randagismo felino, ma anche per far godere...
Cani

Cani: pro e contro della sterilizzazione

Sterilizzare o non sterilizzare il proprio amico a quattro zampe? Questo, di sicuro, è uno dei più frequenti dilemmi che tartassano la maggior parte dei proprietari di animali.  Tra le svariate domande, che ogni volta i proprietari si fanno per capire...
Cura dell'Animale

Effetti della sterilizzazione in un cane o in un gatto

Molto spesso, chi possiede animali domestici come un cane o un gatto, si trova davanti ad un dilemma: sterilizzare o non sterilizzare proprio animale? In molti, infatti, si chiedono se sia giusto o meno procedere con la sterilizzazione che risulta essere...
Gatti

Motivi per cui sterilizzare il gatto

Se abbiamo appena deciso di acquistare un gatto maschio o femmina, è importante sapere che sterilizzarlo è un valido motivo poiché serve ad ottimizzare molteplici suoi atteggiamenti, e nel contempo a garantirgli uno status migliore dal punto di vista...
Cani

Come Accudire Una Cagnolina Dopo La Sterilizzazione

Siamo ben felici di trattare un argomento, molto interessante ed anche attuale, attraverso il quale poter essere d'aiuto a tutti quei lettori e lettrici, che amano gli animali. Nello specifico vogliamo tentare di capire meglio, come e cosa fare per accudire,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.