Tutto sul gatto Burmese

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Il gatto Burmese è considerato uno dei felini più belli in assoluto, grazie soprattutto ai suoi occhi luccicanti e al manto valutato e pieno di sfumature. Le origini del gatto Burmese sono ancora tutt'oggi misteriose: la prima volta che un antenato fece la sua comparsa fu intorno al '700, e venne descritto come un gatto con il pelo marrone e lucido, chiamato con il nome di "Sulapak". Ma la prima volta che un Burmese arriva con sicurezza nel mondo occidentale è nel 1930, grazie al poeta e drammaturgo scozzese James Thomson, che portò da Rangoon a San Francisco una gatta Burmese. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, tutto ciò che c'è da sapere sul gatto Burmese.

24

Caratteristiche estetiche

Il Burmese è abbastanza facile da riconoscere, presenta delle caratteristiche estetiche che si possono notare immediatamente. La corporatura di questa razza non assomiglia alle altre razze orientali, che normalmente tendono ad essere leggere e snelli; il Burmese, dunque, è di media taglia, elegante e muscoloso. Altra caratteristica che balza subito all'occhio è la distribuzione del colore del pelo. Questo gatto non ha un manto uniforme, il suo colore base cambia di intensità, con sfumature più scure solamente sulle zampe, sul musetto ed anche sulla coda.

34

Indole

Di solito, l'indole del Burmese è molto tranquilla, per cui se avete bambini questo gatto è l'ideale. Proprio per il suo carattere facile, chi ha già un cane sceglie di prendere un Brumese perché non ha nessun problema a fare amicizia. È una razza a cui piace molto giocare, anche in età adulta e anche dopo la sterilizzazione. Ovviamente dovete tenere presente che, trattandosi di un felino, anche se si affeziona molto al padrone e alla casa, è sempre indipendente. Va molto d'accordo anche con i bambini, ma come tutti i gatti vuole essere lui a decidere quando è tempo di giocare o delle coccole.

Continua la lettura
44

Attenzioni e cure

Grazie alla quasi assenza del sottopelo, il Burmese ha bisogno di pochissime cure. Va spazzolato di tanto in tanto con una spazzola specifica per i gatti, altrimenti potete adoperare anche un guanto umido per eliminare i peli staccati. Per mantenere il pelo lucido, potreste inumidire il guanto con acqua e aceto senza esagerare con le dosi; il pelo non deve bagnarsi, ma solo inumidirsi. Per quanto riguarda le orecchie, devono essere pulite con dei prodotti adeguati solo se necessario. Recentemente capita molto spesso, soprattutto ai gatti che escono in giardino, di prendere dei parassiti alle orecchie; in tal caso, rivolgetevi ad un veterinario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come scegliere un gatto di razza

Quando si decide di acquistare un gatto di razza, ci si trova davanti a una scelta molto ampia di forme, colori e caratteri diversi. Diversamente ...
Gatti

Korat: caratteristiche e cura

Il gatto Korat è una delle razze feline più antiche del mondo, che solo recentemente è stata introdotta in Europa. In Thailandia, suo Paese d ...
Gatti

I 5 gatti di razza più affettuosi

Distinguere gli animali per razza non è discriminatorio come si pensa, infatti molte specie tra cui i gatti sapere che il nostro cucciolo è di ...
Gatti

Le 10 razze di gatto più belle al mondo

Chi accoglie un gatto nella propria casa sa, quanto questi animali si integrino all'interno della vita della famiglia, divenendone un membro a tutti gli ...
Gatti

Come prendersi cura di un gatto persiano

Il gatto persiano ha un pelo davvero folto e lungo e un musetto "schiacciato". Non è una razza sorta spontaneamente ma appartiene ad una specie ...
Gatti

Come valutare se un gatto è da mostra

La mostra felina è una manifestazione a cadenza annuale generalmente della durata di due o tre giorni, dove i proprietari dei gatti iscrivono i loro ...
Gatti

Le razze di gatti a pelo lungo

Esistono una grandissima quantità di razze di gatti, che possono essere alcune a pelo lungo, altre a pelo corto, per passare alle razze che non ...
Gatti

Come riconoscere un gatto Maine Coon di razza

Alcuni mici sembrano veramente molto simili ed un occhio inesperto può indurre in confusione. Certo è che con queste due razze feline non è semplice ...
Gatti

Tutto sul Bombay

I gattiIl gatto è uno degli animali domestici più amati dagli italiani e non solo. Ogni anno infatti cresce il numero di amici a quattro ...
Gatti

Tutto sul Norvegese delle Foreste

Il gatto delle foreste norvegesi, detto anche: "Norsk Skogkatt" è una antica razza di gatti originaria dei paesi scandinavi. La storia del gatto delle foreste ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.