Tutto sul Pastore Italiano

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ogni razza di cani possiede delle caratteristiche uniche nel suo genere. Conoscere le varie razze è molto importante. Infatti i cani si differenziano tra loro molto. Tra diverse razze abbiamo attitudini, abitudini, alimentazione e comportamenti diversi. In questa guida illustreremo tutto ciò che c'è da sapere sul Pastore Italiano. Una razza di origine abruzzese che si differenzia molto da altri cani. Forniremo le informazioni utili, dal comportamento, alla socializzazione e tutto il resto.

26

Origine e caratteristiche.

Il Pastore Italiano nasce dalla zone del centro Italia in particolare l'Abruzzo. Il Pastore Italiano è un cane dal mantello nero con caratteristiche lupoidi. Infatti il suo aspetto non si differenzia molto da quello del lupo. Il Pastore Italiano è un cane di taglia medio-grande. Ha uno sviluppo molto lento che termina solo al quarto anno d'età. Un cane davvero longevo che può arrivare ai 17 anni d'età. Il Pastore italiano è una cane molto equilibrato e con grande potere psicologico. Abbastanza diffidente e poco socievole. Il suo temperamento permette di addestrarlo a qualsiasi scopo. Nasce come cane da guardia ma è adatto anche al lavoro. Il pastore Italiano è un cane instancabile e nonostante la sua mole da una grande agilità.

36

Aspetto

Il Pastore italiano presenta un tronco molto lungo, di solito il 30% in più rispetto all'altezza. Delle orecchie dritte con una caratteristica curvatura della punta verso l'interno. Il suo pelo di solito presenta un solo colore di solito nero ma in alcuni casi anche marrone. Molto più raro è vedere un Pastore Italiano tricolore. Ha caratteristiche a metà tra un lupo e un Pastore Abruzzese. Possiede una grande mole che raggiunge molto lentamente. Possiede una groppa leggermente arcuata e rispecchia alcune caratteristiche del Pastore Tedesco.

Continua la lettura
46

Allevamento

Il Pastore Italiano ha bisogno di un corretto imprinting per non essere aggressivo. Infatti è fondamentale non separarlo dalla madre prima dei 60 giorni. Il suo allevamento migliore è separarlo dalla madre ma non dai fratelli. In questo modo evitiamo di compromettere la sua socializzazione. Solo dopo un mese possiamo allontanarlo anche dai suoi simili. Dopo i 90 giorni il cane ha acquisito tutte le conoscenze. Passati tre mesi dalla nascita il Pastore Italiano può svolgere le sue mansioni di guardiano o accudire il suo gregge. In fatti la predisposizione alla guardia è innata in questo meraviglioso cane e con il tempo accresce sempre più. La sua completa maturazione fisica e psicologica si ha a 3 anni per le femmine e a 4 per i maschi.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • rivolgetevi a degli esperti ed evitate di prendere il cane troppo piccolo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Tutto sul Pastore di Tatra

Il cane è un animale molto bello e per certi versi anche affascinante. Questo splendido animale si rivela un ottimo gurdiano per la nostra abitazione, un compagno di giochi eccellente ed un valido amico. Ci sono delle razze di cani molto belle che molto...
Cani

Tutto sul pastore maremmano

Il pastore maremmano è una razza di cani italiana presente da sempre sul nostro territorio. Già al tempo dei Romani si utilizzavano grandi cani bianchi per la guardia delle greggi, riuscivano a confondersi perfettamente tra gli ovini e dimostravano...
Cani

I migliori cani da pastore

I cani da pastore sono caratterizzati da particolari doti comportamentali e capacità operative tali da affiancare l'uomo nelle attività di allevamento. Particolarmente utili per la conduzione, il controllo del movimento del bestiame e dei fuori limite,...
Cani

Tutto sul Pastore Olandese

Chi possiede un animale domestico sa, che indipendentemente dalla specie, riescono a donare amore in modo incondizionato. In cambio, chi decide di "adottarne" uno, ha l'obbligo di garantirgli le adeguate cue al fine di mantenerlo sempre in ottima salute....
Cani

Come allevare un pastore tedesco

Il pastore tedesco è una delle razze canine più famose del mondo: originariamente utilizzato, per l'appunto, come cane da pastore, nel tempo ha assunto sempre più una connotazione da compagnia e da guardia, divenendo una delle razze più apprezzate...
Cani

Come addestrare un pastore tedesco

I cani della razza "pastore tedesco" sono notoriamente tra i più intelligenti, oltre che essere molto belli. Essi hanno una intelligenza particolarmente sviluppata, oltre che una grande sensibilità e spirito di intraprendenza. Proprio per questo motivo,...
Cani

Tutto sul Pastore Belga

Il Pastore Belga è un cane di taglia media e che trae le origini dei primi esemplari nel nord Europa orientale. La prima selezione della razza avvenne a Bruxelles il 29 Settembre del 1981. Questa razza di cani si classifica a sua volta in quattro altre...
Cani

Tutto sul Pastore Tedesco

Se sei un amante degli animali e adori i cani di taglia grande questo manuale fa al caso tuo, il pastore tedesco è un cane stupendo che richiede molta cura e molto amore. Viene spesso utilizzato per mansioni utili nell'ambito sociale, specialmente dalla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.