Tutto sull'Akita

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Nella guida che segue scopriremo Tutto sull'Akita. Per chi non lo sapesse parliamo di una razza canina di origine giapponese che viene utilizzata il più delle volte per andare a caccia o per fare da guardia. L'Akita è diventato celebre in tutto il mondo per la realizzazione del film "Hachiko-Il tuo migliore amico", avente protagonista Richard Gere, nel quale si racconta la grande fedeltà di un esemplare di tale razza nei confronti del padrone defunto.

24

Come detto, l'Akita è un'antica razza di cane originaria del Giappone e proprio nel paese del Sol Levante il suo valore simbolico è elevatissimo: una pratica diffusa è, infatti, quella di regalare ai neonati, o ai malati, statuine raffiguranti l'Akita, dal momento che si crede che questi siano portatori di felicità e buona salute. In antichità l'Akita era un cane che veniva destinato esclusivamente ai membri della famiglia reale giapponese o ai componenti dell'aristocrazia. Proprio per l'esclusività riservata a questo cane esistevano disposizioni particolari riservate alla cura dell'Akita, il quale veniva trattato con un riguardo eccezionale tanto che per rivolgersi ad esso veniva adoperato anche un apposito vocabolario.

34

A livello estetico l'Akita si presenta come un cane massiccio: il maschio solitamente è alto dai 64 cm ai 70 cm; la femmina non supera i 64 cm. Il loro cranio è molto grande, così come la fronte è spaziosa. Il loro muso è a punta, mentre la canna nasale è sì dritta ma corta. I denti sono forti ma non sporgono al di fuori della bocca, i loro occhi sono piccoli e abbastanza distanti tra loro: le orecchie sono erette e un po' inclinate in avanti, mentre le zampe, muscolose e possenti, testimoniano del perché questa razza veniva spesso usata dall'uomo per andare a caccia o per fare la guardia. Il pelo dell'Akita è lungo e folto soprattutto sulla coda: i colori di tale razza vanno dal bianco al fulvo e dal tigrato al sesamo. Fondamentale, per riconoscere un vero esemplare di Akita, è che questo presenti anche il caratteristico pelo biancastro (detto urajiro) sui lati del muso, sulla gola, nelle fasce interne degli arti e sul ventre.

Continua la lettura
44

Il carattere dell'Akita è quello di un cane molto intelligente: tenero e coccolone con il padrone, abbaia raramente. L'aggressività dell'Akita viene fuori in maniera naturale con chi considera ostile, mentre con gli estranei è spesso poco coinvolto, sebbene sempre gentile ed educato. In Giappone viene ritenuto un cane molto dignitoso e valoroso anche per via del suo portamento, che testimonia dell'importanze che esso stesso si attribuisce. Quando è calmo l'Akita si muove in maniera molto compassata, ma quando è in pericolo o deve attaccare riesce a muoversi con estrema rapidità. Con i bambini è sempre docile e gentile, ama il suo padrone smodatamente e gli è fedele fino alla fine dei suoi giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come scegliere un cane da slitta

Nella seguente guida si parlerà degli amici a quattro zampe e, precisamente, si cercherà di capire quali sono quelle razze maggiormente appropriate a trainare una slitta in modo naturale, grazie alle loro caratteristiche fisiche e psichiche. Per rispondere...
Cani

10 consigli per scegliere il cane giusto

Quando si decide di prendere un cane, si è molto interessati anche alla tipologia di animale da far entrare nella propria vita. Oltre che per l'aspetto fenotipico, ogni razza si distingue per peculiarità caratteriali ed esigenze fisiche che è opportuno...
Cani

I migliori cani da guardia di grande taglia

Un cane da guardia deve avere determinate caratteristiche, sia fisiche che caratteriali, in modo da ottimizzare il suo ruolo di custode. Il cane deve avere uno spiccato senso del controllo del proprio territorio. Di solito il buon vecchio cane da guardia...
Cani

Tutto sul bracco tedesco

Esistono tantissime teorie circa l'origine di questa razza; molti ritengono che essa discenda direttamente dal quella del bracco belga, le cui selezioni risalgono già al diciassettesimo secolo, mediante l'incrocio con un esemplare spagnolo.Tale razza...
Cani

Tutto sul Lakeland Terrier

In questa guida diremo tutto sul Lakeland Terrier. Si tratta di una razza canina che proviene dalla Gran Bretagna e ha origini antiche. È un tipo di cane molto socievole ed intelligente, di indole è molto coraggioso, adatto per chi ha bambini, di ottima...
Cani

Le 5 caratteristiche del pinscher

Il Pinscher è un cane di origini tedesche. La prima registrazione di questa razza risale al 1879. Molti tendono ad associarlo alla razza Dobermann, ma in realtà non vi sono attinenze tra le due razze almeno dal punto di vista genetico. In questa guida...
Cani

Le principali razze di cani di grande taglia

Numerose sono le razze di cani presenti al mondo, ovviamente ognuno sceglie il suo amico a quattro zampe a seconda delle proprie esigenze. C'è il cane da caccia, il cane da compagnia, da guardia, da pascolo, quello di piccola taglia, di taglia medie...
Cani

5 razze di cane più idonee a fare la guardia

Abbiamo appena deciso di prendere con noi un cane ma vogliamo che sia anche un buon guardiano della nostra casa. Non è facile scegliere tra le varie razze e taglie. Il cane può essere considerato un antifurto persino migliore di quelli in vendita. È...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.