10 consigli per fare la toletta al gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Adottare un gatto si sa che implica una serie di attenzioni e cure da riservargli in maniera attenta e scrupolosa. Sia che il gatto viva principalmente in casa, o a maggior ragione se esce, bisogna prendersi cura della sua igiene ed in particolare del suo pelo, in modo che sia sempre lucido e privo di eventuali parassiti. Sicuramente il modo più efficace per fare una buona toelettatura al gatto è quella di fargli il bagno. Non tutti i gatti si possono lavare con acqua, in quanto, se il gatto non è stato abituato sin da piccolo, potrebbe risultare un'impresa assai ardua iniziare a farlo in età adulta. Vediamo nella lista 10 consigli per fare la toletta al gatto.

211

Spazzolare il gatto

Come buona abitudine, spazzoliamo frequentemente il gatto. Soprattutto per i gatti a pelo lungo, questa operazione andrà eseguita regolarmente ogni giorno. Bisognerà munirsi di una spazzola in gomma, necessaria alla rimozione del pelo morto. Andrà utilizzata nel verso del pelo e poi ripulita dagli strati di peli, che via via si saranno andati a formare. Successivamente, possiamo passare un pettine a denti più stretti, questo servirà anche a verificare l'eventuale presenza di zecche o altri parassiti. I movimenti devono essere fatti con la massima attenzione e delicatezza, onde evitare di procurare delle lesioni alla cute del gatto.

311

Preparare l'acqua per il bagno

Una volta spazzolato il gatto e quindi rimosso tutto il pelo morto, possiamo passare alla fase del bagno. Riempiamo il fondo della vasca o del lavandino di circa 5 cm. Di acqua tiepida. Adagiamo delicatamente il gatto accarezzandolo e quindi tranquillizzandolo anche con la nostra voce.

Continua la lettura
411

Lavare il gatto

Prelevando l'acqua tiepida della vasca, inumidiamo il gatto evitando accuratamente la zona delle orecchie e del muso. Disponiamo un pochino di shampoo specifico per il lavaggio del pelo del gatto ed insaponiamo su tutto il pelo per un paio di minuti. Procediamo a risciacquarlo con acqua tiepida, con il getto molto lento della doccia. Non si deve spaventare durante questa fase che naturalmente è tra le più complicate.http://comefare.com/come-lavare-il-gatto/
.

511

Asciugare il gatto

Terminata la fase del risciacquo, che sarà stato anche abbondante, in quanto serve a rimuovere ogni residuo di schiuma e a completare la pulizia del pelo, procediamo ad asciugarlo. Bisognerà tamponare tutto il corpo con un panno morbido. Se il gatto è a pelo corto non sarà necessario l'utilizzo del phon, in caso contrario se il gatto è a pelo lungo, andrà utilizzato il getto dell'aria tiepida e a bassa velocità. Bisognerà anche spazzolare il pelo durante l'asciugatura, per favorire il passaggio dell'aria tiepida.

611

Pettinare il pelo del gatto

Una volta lavato ed asciugato il pelo del nostro micio, facciamogli delicatamente una pettinata con un pettine, servirà a districare i nodi che si saranno formati durante l'asciugatura. Una passata finale con la spazzola a setole morbide, completerà la toelettatura del gatto.

711

Lucidare il pelo del gatto

Se il pelo del nostro gatto è stato lavato, possiamo lucidarlo passandogli un pochino di balsamo per i capelli (poi andrà risciacquato, quindi meglio eseguire questa fase durante il bagno). Bisogna strofinare qualche goccia di balsamo sulle mani e passarle lungo tutto il corpo del gatto e poi risciacquare. Un'altro modo per rendergli il pelo lucido è quello di strofinargli il pelo asciutto, a partire dal collo, poi sul corpo, fino alla coda, con un panno di seta o di pelle scamosciata.

811

Lavare a secco il pelo del gatto

Se proprio il nostro micio non ne vuole sapere dell'acqua e quindi di essere lavato, non ci rimane altro che passargli sul pelo, dopo averlo accuratamente spazzolato, le salviettine umidificate apposite che si trovano in commercio. http://comefare.com/come-fare-la-toelettatura-del-gatto/.

911

Scegliere la zona per la toeletta

Scegliamo sempre la zona più consona al lavoro di toeletta che stiamo facendo al gatto. Quando lo spazzoliamo, facciamolo all'esterno dell'abitazione, questo per ovvie ragioni: i peli e lo sporco non ci rimarranno in casa! Mentre invece per l' inverno scegliamo un luogo confortevole, tranquillo e caldo.

1011

Utilizzare antiparassitari

Per quanto riguarda l'utilizzo degli antiparassitari, necessari per mantenere igiene e cura al nostro micio, atteniamoci alle indicazioni scritte sulla confezione del prodotto. In genere sono collari, oppure prodotti in polvere da applicare durante la fase della pettinatura del pelo.

1111

Tenere pulita la cuccia

Oltre che a pulire gli ambienti interni ed esterni della nostra abitazione, questo per ovvie ragioni igieniche, un occhio di riguardo va sempre per la cuccia del nostro micio. Quindi, sarà necessario, lavare frequentemente, copertine e cuscini. Eviteremo l'annidarsi di pulci, germi e batteri, quindi utilizziamo prodotti disinfettanti adatti all'igiene degli ambienti domestici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come comportarsi se il cane e il gatto litigano

Se siamo amanti degli animali e ci piacerebbe poter adottare sia un cane che un gatto, ma abbiamo paura che questi due animali insieme non riescano a convivere, non dovremo assolutamente preoccuparci. Su internet, infatti, potremo trovare tantissime guide...
Cura dell'Animale

Prodotti indispensabili per la cura del gatto

Avete un gatto come animale domestico, però lo trovate infelice? Magari sta male per qualche motivo che nemmeno il vostro veterinario riesce a capire. Spesso la risposta sta nelle piccole attenzioni da dare al proprio gatto, dal tipo di alimentazione...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella pulizia del gatto

Quando si parla di pulizia del gatto, ci si riferisce non solo all'igiene personale del gatto ma, anche a quello del luogo in cui dorme e della lettiera. Ricordiamoci che il gatto è un animale autosufficiente, e che provvede quotidianamente alla sua...
Cura dell'Animale

Come fare lo shampoo a secco a un gatto

Fra tutti gli animali domestici, il gatto è sicuramente quello più pulito in assoluto. Se ci soffermiamo a guardarlo attentamente, possiamo notare quanto tempo dedica per effettuare le sue continue pulizie personali. Se il nostro micio fosse un gatto...
Cura dell'Animale

Come lucidare il pelo di un gatto himalayano

Se avete appena introdotto in casa un gatto himalayano ed intendete lucidare in modo adeguato il suo morbido e particolare pelo, potete seguire le istruzioni descritte nei passi successivi di questa guida, usando degli oggetti specifici e rispettando...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un gatto siamese

Se vogliamo occuparci di un gatto, dobbiamo tenere conto del fatto che un animale domestico ha bisogno di molte attenzioni e cure giornaliere. I gatti sono una buona alternativa ai cani. Si tratta di animali abbastanza indipendenti, anche se bisogna occuparsene...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il gatto dal veterinario

Avere un gatto in casa è una fonte di gioia incredibile. Tutti i padroni di gatti sanno quanta allegria danno con il loro gironzolare per le stanze sempre alla ricerca di un nuovo gioco da inventare. Ma avere un gatto è anche una responsabilità. Se...
Cura dell'Animale

5 cose da fare quando si trova un cane o un gatto abbandonato

Molto spesso ci si imbatte in ritrovamenti che stringono il cuore. È il caso di quando si trova un cane o un gatto abbandonato. In questi casi, occorre utilizzare la strategia migliore per affrontare la situazione nel modo più giusto. Siate innanzitutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.