10 consigli per nutrire gli agapornis

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Gli Agapornis, adorabili pappagallini di provenienza tropicale, subtropicale. Comunemente chiamati "gli inseparabili" per il tipico stile di vita familiare che adottano sin da cuccioli. Se avete deciso di adottare una coppia di questi dolcissimi uccellini seguite la guida dei 10 consigli per nutrire gli Agapornis.

211

Adottare una coppia

Il primo consiglio è forse il più importante. Come già detto, questa specie di pappagallini ama stare in compagnia dei propri simili. Gli inseparabili hanno bisogno di un compagno per vivere bene e quindi mangiare con voglia e appetito. Adottarne solo uno non è consigliato in quanto l' uccellino potrebbe soffrire rifiutando il cibo e quindi rischiando problemi di salute anche seri.

311

Sfamarli con i semi secchi

Il cibo preferito dagli Agapornis sono i semi secchi. Sono molto facili da trovare in qualunque negozio per animali o supermercato e sono sicuramente disponibili ad un ottimo prezzo. Attenzione! Non eccedete con le dosi di semi di girasole perché potrebbero dare problemi di salute.

Continua la lettura
411

Selezionare i germogli

Un altro cibo molto amato dagli amici pappagallini sono i germogli. Badate bene, però, a selezionare quelli freschi. In vendita sono disponibili dei vasetti contenenti germogli ancora piantati. Potete porlo dentro la voliera e lasciare che se ne sfamino.

511

Variare la dieta

Un trucco per nutrire gli Agapornis è quello di variare la dieta. Se il cibo già pronto per volatili non aggrada i vostri animali allora cambiate la loro lista della spesa e rendetela molto simile alla vostra. Pasta asciutta senza condimenti, verdura cotta o cruda e tanta frutta.

611

Pulire la voliera

Abbiate l'accortezza di pulire la voliera almeno una volta a settimana. Spesso una cattiva igiene rende i pappagalli depressi e stenteranno a mangiare finché non torneranno a vivere in ambienti più salubri. Se il numero di uccelli supera la coppia allora è il caso di pulire più volte a settimana.

711

Nutrirli con la frutta secca

Un altro cibo molto amato dai pappagalli è la frutta secca. Potete spaziare e variare dai fichi secchi, alle mele secche o le banane. Anche le mandorle e gli arachidi vanno bene, dipende molto dal gusto personale del singolo uccellino che imparerete a conoscere col tempo.

811

Scandire le ore

Ricordatevi che questi pappagalli sono originari delle zone tropicali, prediligono un clima particolarmente mite ed è bene riuscire a scandire loro ore così da farli abituare a nutrirsi in base ad un corretto ciclo circadiano. Coprite la voliera nelle ore notturne e ponetela in luoghi luminosi in quelle diurne.

911

Nutrirli alla stessa ora

Non date cibo in modo continuo e non lasciate il cibo nella voliera. Fissate degli orari, dei veri e propri pasti e rispettateli. In questo modo anche gli uccellini si regoleranno e avranno fame mangiando più volentieri ad ogni pasto. Tre volte al giorno in piccole quantità.

1011

Sfamarli con il pastoncino

Il pastoncino è uno dei pasti preferiti dagli inseparabili. Si tratta di un mix di legumi come ceci, lenticchie, fave e piselli, cotti al vapore o bolliti e poi schiacciati insieme fino a formare un impasto. Si può comprare già pronto o prepararlo in casa.

1111

Sfamarli con i biscotti

Gli inseparabili sono ghiotti di biscotti all'uovo. In vendita ne esistono molti tipi e di diverse marche ma tutti vanno a ruba tra i palati dei volatili. Non solo piacciono per il sapore dolce e croccante ma questo tipo di biscotto è utile a loro per affilare il becco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come nutrire una rondine appena nata

Chi non ha mai trovato un povero uccellino caduto dal nido e dimenticato dalla mamma? Questo capita perché non appena si schiudono uova gli uccellini possono cadere dal nido posizionato in luoghi anche un po' scomodi e questo è sufficiente a determinarne...
Volatili

Come Nutrire Gli Uccellini

Quando arriva l'inverno, può capitare che scarseggi il cibo per gli uccellini che vivono liberi all'aria aperta, pertanto, aiutarli dando loro da mangiare li aiuterà a sopravvivere e, inoltre, vi permetterà di osservarli da vicino. Attraverso i passaggi...
Volatili

Come nutrire una cinciallegra

La cinciallegra è un piccolo uccello, lungo all'incirca dai 13,5 ai 15 centimetri. Si classifica nell'ordine dei passeriformi, data la sua forma analoga a quella dei passeri. Il suo piumaggio è allegro e colorato, con tinte giallastre nelle zone inferiori...
Volatili

Come nutrire le quaglie

Allevare le quaglie è abbastanza semplice, e può essere anche produttivo: da questi animali si possono ricavare grandi quantità di uova e di carne. In una voliera abbastanza grande infatti possono entrare sino a 20 esemplari, di cui 15 femmine, e la...
Volatili

Come nutrire gli uccellini caduti dal nido

Quando incontriamo un uccellino che pensiamo sia caduto dal nido, la prima cosa che facciamo è prenderlo, convinti che il piccolo, dopo la caduta, sia stato abbandonato. Questo è un errore che fanno tantissime persone. Infatti non tutti i volatili non...
Volatili

Come nutrire gli uccelli selvatici

Quando si avvicinano le stagioni fredde, gli uccelli che sono stanziali, e quindi non migrano verso Paesi più caldi, incontrano notevoli difficoltà a reperire cibo per il sostentamento e la sopravvivenza. È facile, in inverno, trovare un uccellino...
Volatili

Come nutrire una ghiandaia

La ghiandaia è un volatile che predilige le foreste o i prati alberati che le circondando. La sua alimentazione in natura è molto varia; la ghiandaia è onnivora e si nutre sia di semi o frutta che di grossi insetti, lucertole, uova di uccelli, piccoli...
Volatili

5 cose da sapere sugli inseparabili

Gli agapornis, meglio conosciuti come pappagallini inseparabili, sono degli uccellini molto dolci e divertenti che amano stare in compagnia. Il colore del piumaggio degli inseparabili è brillante e colorato e può variare dal rosso al giallo ma può...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.