10 consigli per prepararsi al parto della nostra gatta

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

I gatti sono animali indipendenti, il loro istinto di predatori li spinge a provvedere ad ogni aspetto della loro vita: dalla ricerca del cibo a quella del luogo adatto per passare la notte, non c'è cosa a cui i nostri amici felini non riescano a provvedere da sè. Tuttavia, in alcune razze o esemplari, questo istinto primigenio tende a scomparire, e rende difficile anche un'esperienza naturale come il parto. Non dobbiamo lasciarci prendere dal panico: la nostra gatta sa quasi sempre cosa fare alla vigilia della nascita dei suoi cuccioli, ma è sempre meglio conoscere 10 consigli per prepararsi al parto, per evitare interventi che potrebbero aggravare la situazione.

211

Conoscere la data del parto

Come per gli esseri umani, anche per i gatti non è possibile sapere con precisione la data del parto, ma è buona norma conoscere a che punto della gravidanza si trovi la nostra amica a quattro zampe. La soluzione migliore consiste nel sottoporla ad una radiografia, che oltre alla data del parto ci informa sulla salute sul numero dei piccoli.

311

Preparare un luogo per il parto

Per il parto, la gatta ha bisogno di intimità: l'istinto naturale infatti la spinge a cercare un luogo adatto già alcuni giorni prima del lieto evento. Possiamo noi stessi provvedere a ricreare un habitat accogliente per la gatta e i cuccioli, posizionando in una stanza poco trafficata una scatola riempita di tessuti morbidi. Poco distante posizioniamo la lettiera ed il cibo, in modo che la futura mamma abbia tutto portata di zampa.

Continua la lettura
411

Cambiare la dieta della gatta

Un segnale inequivocabile dell'avvicinarsi del parto è l'inappetenza, poiché la compressione a cui è sottoposto lo stomaco porta la gatta a mangiare di meno. È buona norma sostituire nelle ultime settimana di gravidanza il cibo tradizionale con quello per cuccioli, che a parità di volume ha un apporto nutrizionale estremamente maggiore.

511

Far visitare la gatta

Il parto è un processo naturale, ma per affrontarlo al meglio la gatta deve essere in buona salute: emorragie o infezioni sono relativamente frequenti, e un buono stato di salute significa una maggiore possibilità di sopravvivere. Quando il parto si sta per avvicinare, portiamo la gatta dal veterinario per un check up completo.

611

Prepararsi al parto

Come abbiamo già detto, i gatti provvedono con grande autonomia a loro stessi. Se però si vuole assistere al parto, occorre essere pronti: prendi tutta la giornata libera, non disturbare la gatta e tieni sempre a portata di mano il numero del veterinario.

711

Preparare la gatta al parto

Non ci sono molte cose da fare per aiutare una gatta a partorire: molti consigliano, ad esempio, di tagliare il pelo prima di partorire, in particolare nella zona della vulva e dei capezzoli. Ciò faciliterebbe il parto e permetterebbe ai gattini di bere il latte materno con più facilità.

811

Controllare la salute della gatta

Abbiamo già detto che una visita dal veterinario pre-parto può rivelarsi molto utile: essa diventa indispensabile quando notiamo problemi di salute nel nostro animale. Perdite di sangue, vomito e diarrea sono sintomi comuni nelle gatte incinte, ma non sono assolutamente da sottovalutare.

911

Allontanarsi dal luogo del parto

La curiosità è tanta, ma la gatta ha bisogno di intimità per partorire: ciò non significa che non possiamo assistere al parto, ma che dobbiamo mantenerci sempre a debita distanza. La gatta potrebbe percepire la nostra come una presenza ostile, e non trovare la tranquillità necessaria per un buon parto.

1011

Lavare e sterilizzare le mani

Non dobbiamo giocare ai piccoli chirurghi, e quasi sicuramente la gatta non avrà bisogno di noi: se la situazione richiede il nostro intervento, ricordiamo che durante il parto la mamma e i cuccioli sono esposti a grandi rischi. Prima di intervenire laviamo e sterilizziamo bene le mani.

1111

Non tagliare il cordone ombelicale

I gatti non sono esseri umani, e quel che il buon senso dice di fare per assistere una donna partoriente spesso non è adeguato per una gatta. Ad esempio, non dobbiamo tagliare in nessun modo il cordone ombelicale, poiché verrà mangiato autonomamente da mamma gatto. Solo in pochissimi casi è necessario un intervento esterno, ma sempre da parte di un veterinario specializzato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come capire se la gatta è incinta

Prendersi cura del proprio animale è fondamentale per assicurargli una vita sana e lunga, soprattutto se si ha una gatta ed è incinta. Gli animali sono dei compagni importanti per la propria vita, in quanto rappresentano la migliore compagnia che si...
Gatti

Come comportarsi quando la vostra gatta deve partorire

Tutti gli animali come gli esseri umani si accoppiano ma, è doveroso fare una premessa. Ci sono taluni animali che sono più delicati di altri e fra questi ci sono i gatti. Dovete sapere che la gatta durante il periodo della gravidanza (che va dai 58...
Gatti

Come gestire una gatta in calore

Decidere di adottare una gattina è uno dei gesti più altruisti che possiate fare. Non solo vi regalerà amore e affetto incondizionato, ma dovrete darle davvero poche cure. I gatti sono animali molto indipendenti; basta acqua sempre fresca e una ciotola...
Gatti

Come alimentare la gatta durante la gestazione

La gravidanza è un periodo delicato e meravigliosamente faticoso anche per gli animali domestici. Un aiuto valido per la futura mamma è quello di darle il giusto apporto nutrizionale di cui l'animale ha bisogno. Nello specifico, nutrie correttamente...
Gatti

Come seminare l'erba gatta

Molti di noi hanno la fortuna di accogliere nella propria casa un dolcissimo quanto vivace animale domestico come il gatto. Quando in casa prepariamo la lettiera per il nostro amico a quattro zampe, mettendolo a suo agio per fare i bisognini in un posto...
Gatti

Erba gatta: come si coltiva in casa

La cosiddetta "erba gatta" è una pianta di cui i nostri amici felini vanno davvero ghiotti. Essa è infatti in grado di sprigionare nell'aria i feromoni, una sostanza che ha proprietà rilassanti per il gatto. È inoltre nutriente e consente all'animale...
Gatti

Cosa fare se una gatta abbandona i propri piccoli

A volte, può accadere che un gatta abbandoni i propri piccoli appena nati. I motivi dell'abbandono dei cuccioli da parte di mamma gatta possono essere molteplici, ad esempio la propria gatta è nuovamente incinta, non è in buona salute oppure semplicemente...
Gatti

Come Comportarsi Quando Il Vostro Gatto Partorisce

All'interno di questa guida, come avrete facilmente compreso attraverso la lettura del titolo, andremo a occuparci di gatti. Nello specifico, affronteremo la problematica di come comportarsi quando il vostro gatto partorisce. Questa guida è destinata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.