10 consigli per togliere i cattivi odori dalla lettiera del gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Come il leone è il re della foresta, il gatto domestico diventa il re della nostra casa. Questo felino che si aggira per gli ambienti con passo felpato, si appropria spesso di spazi esclusivi nei quali dormire o giocare. È un animale curioso e si interessa a tutto ciò che lo circonda, con un forte desiderio di conoscere e di sapere. Ma è anche molto pulito ed effettua i suoi bisogni unicamente nella lettiera che gli abbiamo destinato. A volte accade invece che ignori la cassetta dei bisogni e scelga altri luoghi. In tal caso il suo comportamento è facilmente attribuibile ad una poca pulizia della cassetta. È quindi fondamentale renderla sempre pulita e priva di esalazioni. Per il benessere nostro e del nostro micio, ecco 10 consigli per togliere i cattivi odori dalla lettiera del gatto.

211

Pulire a fondo la lettiera due volte a settimana

Puliamo la lettiera a fondo almeno due volte a settimana. Eliminiamo completamente la sabbia contenuta, passiamo della carta assorbente e poi laviamola con un detergente. A tal proposito, scegliamo dei prodotti naturali ed evitiamo quelli dagli odori forti, come la candeggina. Il gatto la percepirebbe e rifiuterebbe di usare la lettiera.

311

Lavare la lettiera con acqua calda e sapone per piatti

Per lavare la lettiera usiamo un metodo semplice ed innocuo per il nostro gatto: acqua calda e detersivo per piatti. Una volta lavata per bene, versiamo dell'acqua ossigenata su un panno pulito e passiamola su tutta la superficie. Servirà a neutralizzare gli odori.

Continua la lettura
411

Usare l'aceto bianco

Anche l'aceto bianco è una sostanza naturale adatta a rendere inefficaci i cattivi odori. Versiamolo sul fondo della lettiera, dopo averla lavata, e lasciamo che agisca per almeno mezz'ora. Infine passiamo una spugna precedentemente imbevuta con dell'acqua calda.

511

Distribuire uno strato di bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è anch'esso un elemento naturale, dai molteplici usi casalinghi. Attendiamo l'asciugatura del contenitore e dopo usiamo il bicarbonato per creare uno strato di sottofondo alla cassetta dei bisogni, prima di porvi la sabbietta. Il bicarbonato sarà in grado di assorbire tutti i cattivi odori.

611

Usare acqua ed essenza di eucalipto

Potrebbe accadere che, anche dopo un buon lavaggio della lettiera, gli odori persistano. Seguiamo allora il quinto dei 10 consigli per togliere i cattivi odori dalla lettiera del gatto. Per ovviare a questo inconveniente, possiamo intervenire spargendo con un panno, su tutta la superficie, una soluzione di acqua ed essenza di eucalipto. La successiva asciugatura è importante, da effettuare lentamente, esponendo la cassetta all'aria ed al sole.

711

Controllare lo spessore della sabbietta

Verifichiamo che lo strato della sabbietta contenuta nella lettiera sia sempre abbondante. In linea di massima, lo spessore si dovrà aggirare sugli otto centimetri di altezza. Il gatto infatti, dopo aver effettuato i bisogni, scaverà e li ricoprirà, riducendo il livello di sabbia pulita disponibile.

811

Tenere areato l'ambiente che ospita la lettiera

Evitiamo di collocare la lettiera in ambienti chiusi, come dei sottoscala o delle stanze prive di finestre. Controlliamo la ventilazione della zona: l'aria dovrà circolare liberamente. Il ristagno dei cattivi odori, in tal caso, sarà molto meno probabile.

911

Acquistare una paletta per lettiere di qualità

Anche la paletta ha un ruolo dominante per tenere sotto controllo gli odori. Una paletta per lettiere di qualità, in metallo o in plastica con gli angoli arrotondati, svolgerà delle funzioni migliori e ci assicurerà una pulizia più profonda e completa.

1011

Valutare l'acquisto di una lettiera autopulente

Se non abbiamo molto tempo a disposizione per la pulizia, valutiamo l'acquisto di una lettiera autopulente. Essa possiede un meccanismo che si attiva ad ogni necessità fisiologica del gatto. È molto funzionale e capace di pulire e disinfettare automaticamente la sabbietta.

1111

Scegliere una sabbietta di qualità

L'ultimo dei 10 consigli per togliere i cattivi odori dalla lettiera del gatto riguarda proprio la sabbietta. Essa infatti dovrà possedere delle buone caratteristiche. Una sabbietta di qualità, con alto potere assorbente, neutralizzerà i cattivi odori e garantirà più igiene e pulizia. Evitiamo tuttavia di acquistare quelle profumate, per non urtare la sensibilità delle narici del nostro micio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come insegnare al gatto a usare il water

Fin da cuccioli i gatti imparano ad usare la lettiera per fare i bisogni. È fondamentale però che questa sia posizionata in un luogo tranquillo della casa. Inoltre, la sabbia dovrà essere sempre pulita. Le prime volte che il vostro gatto imparerà...
Gatti

Come addestrare il gatto all'uso della lettiera

Quando si accoglie un cucciolo di gatto nella propria casa è fondamentale che abbia la sua lettiera a disposizione, poiché il gatto è un animale che per natura ama fare i bisogni nella lettiera in maniera del tutto istintiva. Infatti, nella maggior...
Gatti

10 consigli per scegliere la sabbia per la lettiera del gatto

Tu che sei amante dei gatti, sai quanto sia importante per loro poter fare i propri bisogni in un luogo tranquillo, pulito e comodo. Non è un aspetto da sottovalutare per il proprio micio. Ci sono della accortezze per far vivere meglio te ed il tuo cucciolo....
Gatti

Come scegliere la lettiera per il gatto

La cassetta igienica del vostro micio è un accessorio importante che non può mancare nel suo corredo: dopo aver mangiato, è uno dei primi 'appuntamenti' del proprio amico a 4 zampe! Ovviamente dovrete riempirla con l'apposita sabbia, che deve essere...
Animali da Compagnia

Come insegnare al proprio animale ad usare la lettiera

Quando si adotta un animale domestico, le prime nozioni basilari che lo riguardano, sono quelle di insegnargli il luogo adatto per i suoi bisogni. Preciso che questa guida non è dedicata a coloro che possiedono cani di grossa taglia e, in generale, ad...
Gatti

Come insegnare al gatto a fare i bisogni nel wc

Pulire la lettiera non è sempre un'operazione piacevole per i proprietari, per non dire nauseante e sarà forse per questo che in Inghilterra sta spopolando il LitterKwitter, un kit per insegnare al gatto a fare i bisogni nel wc. In questa guida sarà...
Gatti

Come igienizzare la lettiera del gatto

Il gatto tiene molta compagnia e, a differenza del cane, è più facile da gestire. Non deve essere portato al guinzaglio, non ha bisogno di uscire per fare i suoi bisogni o la passeggiatina quotidiana, non necessita di grandi spazi aperti e sa essere...
Gatti

Lettiera per gatti: 5 modi per pulirla

I gatti sono sicuramente tra gli animali di compagnia meglio voluti dall'uomo. I motivi sono diversi. Innanzitutto sono animali molto tenere e orgogliosi, ai quali non piace essere disturbati. Sono degli inguaribili giocherelloni e diciamolo, anche un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.