10 pesci degli abissi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
112

Introduzione

Con la denominazione generica "pesci degli abissi" (o abissali) ci si riferisce alle specie di pesci presenti nei mari più profondi. Le profondità marine (o ambienti abissali) cominciano a circa duecento metri dalla depressione delle acque. Proprio a partire da quei livelli la luce comincia a scarseggiare, non garantendo la fotosintesi clorofilliana della flora marina. Pur essendo un ambiente stabile e dal clima costante, la profondità dei mari è carente di cibo per i pesci. Ciò ha determinato in queste creature lo sviluppo di una straordinaria capacità di adattamento. Le maggiori fonti di cibo provengono dai rifiuti gettati in mare che calano negli abissi. I pesci di questo ecosistema, per il procacciamento del cibo, hanno sviluppato delle particolari caratteristiche fisiche. Ad esempio, delle enormi bocche e dei terribili denti che li presentano come dei pesci terribili e raccapriccianti. Ecco elencati, qui di seguito, 10 esempi di pesci degli abissi.

212

Anoplogaster

Con le sue mastodontiche mascelle e i suoi mostruosi denti, l'Anoplogaster è uno dei pesci più inquietanti degli abissi. Si denomina anche "Fangtooth" ed è presente (fino ai duemila metri) nei mari più profondi, sia caldi che freddi. Non oltrepassa i diciotto centimetri di lunghezza, ma il suo aspetto lo rende particolarmente ripugnante. Principalmente perché non riesce a chiudere mai del tutto la bocca.

312

Pesce Fantasma Binoculare

Il Pesce Fantasma Binoculare ha il suo habitat nei mari della Nuova Zelanda e dell’Oceano Atlantico. Presenta una forma allungata e serpeggiante e la sua presenza si spinge alla profondità di milleduecento metri. Possiede un muso aguzzo e degli occhi piuttosto grandi, dalla sagoma tubolare e rivolti in alto. Ciò che caratterizza questo strano pesce è la trasparenza delle sue tinte, per la quale si definisce appunto "Pesce Fantasma". La sua lunghezza arriva fino a ventiquattro centimetri.

Continua la lettura
412

Ceratias holboelli

Fra i 10 pesci degli abissi qui elencati, il Ceratias holboelli risiede nei mari tropicali a millecento metri di profondità. Con il suo disformismo sessuale, l'esemplare maschio si attacca alla femmina da parassita vero e proprio. Il maschio è infatti più piccolo della femmina (circa venti millimetri) e, addentando la cute della compagna, trae vita dal suo sistema circolatorio. La femmina misura invece circa un metro di lunghezza e può pesare fino a sette chilogrammi.

512

Squalo goblin

Lo Squalo goblin (o Squalo folletto) è uno tra i pesci degli abissi più mostruosi, presentando una testa con un lungo rostro. Le sue mascelle sono enormi e la bocca molto larga. Mostra un colore rosa e raggiunge i tre metri di lunghezza e circa centosessanta chilogrammi di peso. Il corpo è dalla sagoma tipica di quella presentata da tutti gli squali. È uno tra i pesci più rari e può spingersi anche a milletrecento metri di profondità. Abita nell'Oceano Pacifico e nell'Atlantico.

612

Blobfish

Per il suo aspetto disgustoso, si ritiene che il Blobfish sia il pesce più brutto al mondo. È privo di vesciche natatorie e presenta un colore grigio dalle sfumature rosa. La sua caratteristica più predominante è l'aspetto gelatinoso, dovuto alla totale assenza di muscoli. Questo attributo gli permette quindi di galleggiare senza dispendio di energie. Risiede a profondità marine variabili tra i seicento ed i milleduecento metri, in Tasmania e in Oceania.

712

Diavolo Nero

Il nome di questo pesce degli abissi rivela nell'immediato il suo terrificante aspetto. Il Diavolo nero (o Melanoceto) negli esemplari maschi presenta il corpo tondo e tozzo, dalle pinne minute e con terribili denti aguzzi. Invece le femmine posseggono il corpo altrettanto tondo, occupato dalla testa per circa la metà, per via delle grandi mandibole. Anch'esse hanno i denti molto appuntiti ed inoltre mostrano un'antenna mobile dotata di organi produttivi di luce: i fotofori. Questi servono per attirare le prede. Il Diavolo nero trova il suo habitat a circa quattromila cinquecento metri di profondità, nei mari tropicali.

812

Macropinna microstoma

Il Macropinna microstoma è uno dei pesci degli abissi marini che non si spinge a grandi profondità. Vive infatti, tra i venti e i millecento metri, nell'Oceano Pacifico e nei pressi delle regioni artiche. Possiede occhi tubolari orientati in alto ed una pinna adiposa sul dorso. Un carattere tipico lo contraddistingue: l'involucro semisferico incolore che gli riveste gli occhi. E che gli rende la testa trasparente, consentendo la facile individuazione dei suoi organi interni.

912

Pesce accetta

Il Pesce accetta si diffonde nelle acque mediterranee e dell’Oceano Atlantico, a circa tremila metri di profondità. Nella parte retrostante è sottile e schiacciato, mentre anteriormente si presenta con una sagoma trapezoidale. Una forma che, ricordando una accetta, gli conferisce il nome. Anch'esso possiede dei grandi occhi rivolti in alto ed una larga bocca. Ha tinte argentee illuminate dalla presenza dei fotofori, che consentono di individuarlo anche da lontano.

1012

Malacosteus niger

Il Malacosteus niger (o Pesce mandibola) si distingue per una sua peculiarità. Nonostante presenti delle dimensioni ridotte (è lungo circa venti centimetri), vanta un'imponente mandibola priva di articolazioni. E che si unisce del tutto alla lingua ed al corpo, ma si presenta staccata dalla testa. Il Pesce mandibola non possiede scaglie e riesce a nutrirsi di prede piuttosto grandi. Finanche di misure della metà delle sue stesse dimensioni.

1112

Cryptopsaras couesii

La lista dei 10 pesci degli abissi si conclude con il Cryptopsaras couesii, molto somigliante alla rana pescatrice. Le sue principali particolarità sono le considerevoli mascelle ed i denti lunghi. Ma soprattutto l'esca luminosa presente sulla sua fronte, l'illicio, che serve per attrarre le prede. Risiede a tremila metri, nella profondità degli oceani tropicali e subtropicali. Anche fra questi pesci, i maschi vivono come dei parassiti sulle femmine, attaccati alla loro pancia. Sicuramente, con l'analisi di questi pesci degli abissi, si può riconoscere il loro estremo adattamento a condizioni naturali anche molto avverse.

1212

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

I 7 pesci più bizzarri

Gli ambienti marini, lacustri e fluviali pullulano di vita e, tra la fitta vegetazione, si nascondono spesso creature singolari. Le conoscenze in nostro possesso, sulla biodiversità tipica di questi mondi sommersi, si arricchiscono annualmente con nuove...
Pesci

5 alimenti da non dare ai pesci rossi

Molte persone credono che i pesci rossi siano semplici animali da compagnia da tenere in salotto, in piccole bocce di acqua, come una decorazione di casa. In realtà, i pesci vanno amati e curati come qualsiasi altro animale. Vanno nutriti almeno una...
Pesci

Come scegliere i pesci più adatti al tuo acquario

A chi non piacerebbe entrare in un negozio di animali, puntare l'indice verso tutti i pesci più colorati e fantasiosi che trova e portarli a casa?! Purtoppo questa sarebbe la scelta più sconveniente perché bisogna considerare molti fattori per garantire...
Pesci

Pesci tropicali d'acqua dolce: come sceglierli

Se vogliamo popolare un bell'acquario con pesci tropicali di acqua dolce, è utile conoscere alcune regole per un buon accostamento fra le diverse specie. Non tutti i tipi di pesce infatti vanno d'accordo, o sono compatibili per temperatura dell'acqua...
Pesci

5 cose da sapere sui pesci rossi

I pesci rossi,  non sono animali difficili dei quali prendersi cura. Tuttavia non sempre si sa come farlo in modo adeguato. Tenere in casa un pesce rosso, comporta alcune responsabilità che implicano in primo luogo, il conoscere alcuni aspetti e determinate...
Pesci

Come scegliere i pesci per l’acquario tropicale

Scegliere i pesci per il nostro acquario può essere molto semplice ma nello stesso tempo impegnativo. Bisogna conoscere le specie di tutti i pesci o chiedere informazioni al venditore se i pesci che stiamo comprando o che compreremo andranno d'accordo...
Pesci

Acquario: come scegliere i pesci d'acqua dolce

Gli animali acquatici vivono in un ambiente ben preciso, l'acqua. Tuttavia non tutte le tipologie di acque sono uguali, di conseguenza le specie sviluppatesi in una determinata zona, in acqua salata o dolce, differiscono di molto, e spesso possono risultare...
Pesci

Come scegliere i pesci pulitori per l'acquario

Ogni acquario che si rispetti deve contenere al suo interno dei pesci pulitori. Nonostante alcuni ne facciano a meno, occorre tenere presente che essi sono una componente fondamentale per la fauna del nostro acquario. I pesci pulitori mantengono pulito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.