10 regole per far affezionare il cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Possedere un cane implica anche la necessità di provvedere alla sua educazione. Si tratta di un punto strategico per chi è intenzionato a mantenere un animale domestico come il cane, specialmente se si tratta di un "peloso" di grossa taglia. L'addestramento garantisce l'obbedienza ed il controllo sul cane. Tutto poi viene di conseguenza, grazie alle naturali doti di condiscendenza verso di chi procura il cibo. Facendo leva su questo principio e sugli istinti naturali dei cani, l'addestramento risulta per loro una condizione facilitata. Gli istinti del cane vanno educati anche in funzione del fatto che la loro risposta affettiva si manifesta in modo naturale, principalmente allo scopo di compiacere al loro "capo". Di seguito i consigli e le attenzioni da dare al tuo cane sintetizzati in 10 regole per far affezionare l'amico a quattro zampe.

211

Curare l'alimentazione

Considerato che il cibo ed ogni relazione ad esso, comanda i suoi istinti, ha la sua priorità. Evita di dargli innanzi tutto gli avanzi di casa, non sono adatti ai cani e non contengono ciò di cui ha bisogno. Se vuoi cucinare tu i suoi cibi puoi farlo utilizzando ricette per cani. Oltretutto, se gli avanzi dovessero fargli male, potrebbe ricordarsi nel tempo che provenivano da te, e perdere fiducia.

311

Giocare con il cane

Non trascurare l’aspetto ludico e dedicagli almeno una mezz'oretta di attenzione ogni giorno, giocando con lui. Potrebbe essere sufficiente lanciargli una pallina o strofinargli la pancia mentre stai guardando la TV. Di certo per quel tempo che gli dedicherai ti ricompenserà con il suo fedele amore senza incrinature.

Continua la lettura
411

Insegnare al cane chi è il leader

Fargli capire chi è il capo in casa è fondamentale! E’ importante quindi che lui ti possa riconoscere come il “capo branco” perché il suo istinto lo farà sentire privilegiato a trascorrere il tempo in tua compagnia. Se ti è possibile portalo con te quando esci per spese, in auto o a piedi, cosicché possiate godere della reciproca compagnia.

511

Interagire con il cane

Uno dei modi più adeguati per farsi amare dal proprio cane è scendere al suo livello! Lui non vuole essere lasciato in disparte nella tua vita (in giardino da solo ad esempio). Ama che tu gli parli come faresti ad una persona e cerca le tue attenzioni: le percepisce e si sente più vicino a te!

611

Curare la sua salute

La cura e l’attenzione che poni verso la sua salute come al mantenimento della sua pulizia sono apprezzati dal cane più di quanto si pensi. Lui capisce di essere al centro delle tue attenzioni e ne è entusiasta. Pulizia e salute spesso riducono il rischio di malattia con il risultato che anche il tuo cane è più felice.

711

Dimostrare sentimenti positivi

La sensibilità di un cane non va sottovalutata. Spesso riescono a “leggere” l’umore del padrone o l’espressione dei suoi occhi. Ecco perché è importante che gli dimostri quanto sei felice e fiero del tuo cane! Sorridigli con la bocca ma anche con gli occhi, fagli capire l’amore che hai per lui, non temere di mostrargli il tuo affetto: lui lo fa tutti i giorni con te!

811

Portare a passeggio il cane

Sappi che per lui la passeggiata è un momento di intima condivisione con te e con l’ambiente circostante. Non sottrargli questo piacere! Anche se il giro è sempre lo stesso, ed apparentemente il tuo cane sembra più interessato a lasciare “ricordini” ad ogni angoletto, in realtà è molto entusiasta. Perciò cerca di portarlo a spasso almeno una volta al giorno. Basta anche mezz’ora!

911

Impartire comandi comprensibili

E’ fondamentale una buona comunicazione con gli amici a quattro zampe e per questo è utile cercare di pensare come loro, per capire azioni ed istinti. Questo va tenuto a mente soprattutto quando gli dai un comando che dev'essere breve, conciso, e non strillato. Avendo il cane un udito molto sviluppato, l’urlo gli darebbe solo fastidio e lo tradurrebbe in una punizione ingiusta. Per farlo affezionare cerca di tenerlo presente!

1011

Ricompensare ogni giusta azione

Cerca il rapporto corretto con il tuo cane. Perciò se gli vuoi impartire degli ordini o gli stai insegnando un comando fai in modo che colga il gesto della tua mano e dagli la soddisfazione di una ricompensa. Non fargli delle finte!
Del resto, non dimostrarti troppo indulgente se ha ignorato il comando: gli vuoi bene, ma non devi dargli l’impressione di essere disposto a ripetere a lungo il comando.

1111

Evitare di toccargli la testa

Solitamente anche noi umani, se ci toccano la testa, tendenzialmente ci scansiamo o quanto meno cerchiamo di evitare una situazione fastidiosa. Anche per i cani è così. Di solito non apprezzano che gli si tocchi la testa o il muso: percepiscono l'azione come un'intrusione, un fastidio. Per la confidenza che hanno con il padrone potrebbero anche tollerare ma, nell'intento di farlo affezionare, meglio fargli una coccola sulla pancia o una morbida carezza sul manto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come evitare le zuffe tra cane e gatto

La maggior parte delle persone considera cani e fatti come acerrimi nemici. Eppure, questi deliziosi animali possono convivere in maniera pacifica, specialmente se qualcuno sceglie di unirli ancora cuccioli. Coloro che adorano gli animali hanno il sogno...
Cani

5 cose da sapere per adottare un cane in canile

Se amiamo gli animali e decidiamo di adottare ad esempio un cane, possiamo recarci in un canile municipale, per trovarne uno che corrisponde alle nostre aspettative. In merito a ciò, è tuttavia doveroso precisare che per adottarlo, ci sono 5 cose importanti...
Cani

Tutto sul dobermann

Il dobermann è una razza di cane che, seppur può fare paura, è assolutamente Buona se cresciuta con principino affetto, amore ed umiltà. Ogni animale diventa cattivo se istigato alla cattiveria, ma la colpa in questi casi non è dell'animale, bensì...
Cani

Come far felice un cane in 5 mosse

Ebbene, questo è un articolo in cui mi sento di raccontare la mia esperienza personale, scaturita in verità da un'esigenza per la quale il padrone del cane, mio figlio, per questioni di studio e lavorative, ha dovuto affidarmi il grazioso animaletto,...
Volatili

Come allevare un gufo

Adottare un animale è un atto di immensa gioia. La maggior parte di noi infatti ospita in casa un piccolo amico. I cani e i gatti sono sicuramente quelli più comuni. Ma tantissime persone si occupano quotidianamente anche di animali meno convenzionali,...
Animali da Compagnia

Come accudire la cavia peruviana

La cavia peruviana, anche nota con il nome comune di "porcellino d'India", è un animale di piccole dimensioni appartenente alla famiglia dei roditori. Solitamente le cavie peruviane non superano i 20-30 centimetri di lunghezza, con l'esemplare maschio...
Animali da Compagnia

10 consigli per accudire un coniglio nano

I conigli nani sono degli animali molto vivaci, giocherelloni e da compagnia. Di solito si pensa al cane o al gatto come animale da compagnia, ma anche i conigli possono dare grandi soddisfazioni affettive. Un coniglio nano vive in media tra i 3 e i 5...
Gatti

Come addestrare un gatto facendolo divertire

Riuscire ad addestrare un gatto può rivelarsi un compito molto impegnativo e di certo, richiede una buona dose di pazienza e di tenacia da parte dell'addestratore. Malgrado infatti si tratti di un animale molto intelligente non sempre si ottiene il massimo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.