5 cibi da non dare mai al cavallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Una dieta sana e completa è uno degli aspetti fondamentali che vanno ad incidere sulla salute e il benessere del cavallo. Il cavallo è un erbivoro e necessita di una dieta variegata e non basata solo su fieno o mangime. In base al suo dispendio energetico infatti è necessario integrare la sua alimentazione anche piccole quantità di cereali, frutta e verdura (come mele, carote o pere). Tuttavia il cavallo è dotato di uno stomaco a dimensioni molto ridotte ed è per questo motivo che è sempre necessario prestare molta attenzione affinché si eviti ogni tipo di cibo in eccesso. Se si verificano emissioni di gas in modo elevato a causa della fermentazione di alcuni alimenti, lo stomaco del cavallo potrebbe addirittura rompersi portandolo alla morte. Oltre alla regola generale "evitare di eccedere con il cibo", esistono dei cibi da non dare mai al cavallo. Vediamone 5.

26

Piante tossiche

Poiché il cavallo è un erbivoro potreste pensare che egli sia in grado di digerire ogni tipo di pianta, ma non vi è nulla di più sbagliato. Proprio come noi umani il cavallo non può assolutamente mangiare alcune piante tossiche che lo danneggerebbero irreparabilmente agendo sugli organi interni, sul sistema nervoso, o provocando un'anemia. Tale piante in genere vengono individuate dal cavallo grazie alle sue vibrisse sensibili, ma è sempre meglio evitare di dargliele a priori. Tra queste troviamo: cicuta, ricino, ditale, oleandro o tasso. Poche centinaia di grammi di queste piante possono creare danni seri al cavallo, portandolo a morte certa.

36

Cibi lievitati freschi

I cibi lievitati freschi (come il pane, dolci o paste di vario genere) possono creare problemi al cavallo. Se si da all'animale un pezzo di pane ogni tanto non succede niente, tuttavia grandi quantità di questi alimenti somministrate per lungo tempo possono creare dei gonfiori addominali, con serio rischio di coliche gassose. Prestate attenzione perché le coliche rappresentano la principale causa di morte dei cavalli.

Continua la lettura
46

Cioccolato

Un altro elemento da evitare nella dieta del cavallo è il cioccolato, che sia esso contenuto in barrette o all'interno di merendine. Questo perché il cioccolato è in grado di provocare nell'animale gravi aritmie cardiache e danni al sistema nervoso centrale, a causa della caffeina e della teobromina in esso contenute che agiscono come potenti stimolanti ed eccitanti. I sintomi che si manifestano in seguito all'ingestione del cioccolato sono tremori, convulsioni e iperattività.

56

Piante della famiglia del cavolo

Il cavolo, il cui nome latino è Brassica oleracea, è un vegetale appartenente alla famiglia delle Brassicacee. Le piante appartenenti a questa famiglia sono pericolose per il cavallo in quanto durante la digestione provocano una grande quantità di gas e quindi possono provocare coliche gassose. Evitate di dare al vostro cavallo piante il cui nome contiene la parola "cavolo" per evitare questo tipo di rischi.

66

Fieno con la muffa

Uno dei principali alimenti della dieta del cavallo è costituito dal fieno, ma attenzione al fieno che vi procurate poiché se questo contiene tracce di muffa i danni arrecati all'animale possono essere molto pericolosi. La muffa può crearsi con facilità se la balla di fieno viene preparata e conservata in un luogo umido. Il cavallo che mangia un alimento contenente queste micro tossine può rischiare un'infezione dell'apparato respiratorio chiamata Aspergillosi, che può essere mortale per il cavallo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Cincillà: i cibi da evitare

Il cincillà è un roditore dalle dimensioni simili a quelle di un grande scoiattolo, originario del sud America, ma ormai diffuso in tutto il mondo come animale da compagnia. Appartiene alla famiglia dei roditori, ed è conosciuto principalmente per...
Animali da Compagnia

Come prendersi cura di un coniglio nano

Fino a qualche anno fa, gli unici animali domestici che l'essere umano decideva di ospitare in casa propria erano solo il cane ed il gatto. Oggi, invece, vanno molto di moda i cosiddetti animali da compagnia, che vengono sistemati in delle gabbie progettate...
Animali da Compagnia

5 alimenti da non dare al porcellino d'India

I porcellini d'India, detti anche cavie, sono piccoli animali da compagnia, ma nonostante la loro piccola dimensione, richiedono un sacco di tempo e di cure.Per una cavia sana e felice, dovrai fare attenzione che il tuo porcellino d'India abbia una buona...
Cura dell'Animale

Come nutrire un cavallo

Nutrire un cavallo è una delle cose più importanti da fare per chi lo possiede. La sovralimentazione può portare a grandi problemi, di fatti alcuni cavalli tendono a mangiare anche oltre la loro fame e questo porta loro all'obesità. Per i cavalli...
Cura dell'Animale

Come accudire un cincillà

Il cincillà è un animaletto molto dolce e tenero. Il suo aspetto ricorda quello di uno scoiattolo, con occhi grandi rossi o scuri, dal pelo sottile e soffice. È quindi ideale per chi ha dei bambini o per chi vuole un amico fedele e discreto perché...
Cura dell'Animale

5 consigli per la cura della cavia

La cavia è un adorabile roditore originario del Sud America. È molto simpatico ed è capace di instaurare un profondo legame con i suoi padroni. Prendersi cura di una cavia è facile, non è un animale di molte pretese. Tuttavia, come ogni animale,...
Animali da Compagnia

Come allevare un coniglio in casa

Il suo aspetto tenero ed a volte buffo e la piccola taglia fanno del coniglio uno degli animali da compagnia più amati. Dopo il cane e il gatto, è l'animale domestico che viene scelto più di frequente. Piace molto ai bambini, perché è vivace ed ama...
Animali da Compagnia

L'alimentazione del coniglio

Il coniglio è un roditore che vive allo stato selvatico in tane sotterranee dove si ripara durante il giorno e uscendone alla sera per cercare cibo. Questa cosa è valida se parliamo di un coniglio selvatico ma quando si fa riferimento a quello domestico,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.