5 consigli per affrontare l'ansia da separazione nel cane

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per ansia da separazione si intende il comportamento frenetico e i vocalizzi disperati del cane, quando il proprietario è fuori casa e il cane resta da solo. Si tratta di un problema risolvibile abituando il cane, fin da piccolo, a restare solo un po' per volta. I segni di ansia da separazione sono: il cane che uggiola e segue il padrone quando sta per uscire, le feste esagerate al rientro, il grattare vicino alla porta. In tutti questi casi è bene correre al riparo. Ecco qui dunque 5 consigli per affrontare l'ansia da separazione nel cane.

26

Non lasciare il cane da solo a lungo

Il primo consiglio per affrontare l'ansia da separazione è quello di accorciare i periodi in cui lasciate il vostro amico a quattro zampe da solo, ma senza eliminarli completamente. Nel momento in cui il vostro cane non mostrerà più i sintomi citati, potrete allungare i tempi. L'operazione deve avvenire gradualmente, per consentire al cane di abituarsi.

36

Ignorare il cane durante la giornata

Altro prezioso consiglio per gestire al meglio la spiacevole situazione dell'ansia nel cane, è quello di ignorarlo completamente nel corso della giornata. Anche in tal caso il tutto deve avvenire in modo graduale: ignorare il cane dapprima per mezz'ora e poi piano piano anche per un'oretta. Ignorate il cane anche quando viene a chiedervi le coccole: si abituerà così a stare senza di voi quando resta solo a casa.

Continua la lettura
46

Insegnare i comandi di obbedienza

Importante è insegnare al cane gli esercizi basilari di obbedienza tra cui seduto, terra, resta ecc. Tali esercizi sono molto utili perché contribuiranno ad equilibrarlo, facendogli comprendere le gerarchie. Se già avete insegnato al vostro amico peloso questi comandi, è bene che li rispolveriate. Si tratta di un ottimo aiuto per gestire il problema dell'ansia da separazione.

56

Premiare il cane se ubbidiente

Dopo aver insegnato al cane i comandi di obbedienza quali seduto o fermo, fatelo mettere in tali posizioni ed allontanatevi dalla camera. Tornate poi nella camera e premiatelo se avrà obbedito; nel caso in cui avrà lasciato la posizione che gli avete comandato, ignoratelo anche se vi fa le feste.

66

Abituare il cane a stare nella cuccia

Ultimo consiglio ma non meno importante rispetto agli altri, è quello di abituare il cane a rimanere nella cuccia per un bel po' di tempo. Il vostro amico starà lì e non dovrà vedervi; voi invece dovrete ignorare ogni tentativo posto in essere per richiamare la vostra attenzione. In tal modo, riuscirete ad affrontare in modo positivo l'ansia da separazione nel cane, evitando quindi con il tempo il verificarsi dei sintomi tipi di tale spiacevole problematica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

10 consigli per affrontare la perdita del proprio cane

Il vostro cane ha fatto sempre parte della vostra vita. Ora che è morto soffrite tantissimo e in casa purtroppo nessuno vi capisce. Vi sentite soli, temete di non averlo amato abbastanza e i sensi di colpa vi stanno schiacciando. Vorreste che fosse qui...
Cani

Come affrontare una viaggio con un cane

Partire in vacanza con il proprio cane è un'esperienza fantastica. Il nostro amico a quattro zampe vuole seguirci ovunque. Perché dunque non partire con lui? In mare, in montagna o all'estero sarà sempre un'avventura elettrizzante con il nostro fedele...
Cani

Come affrontare il primo giorno del cane in casa

Prima di permettere ad un animale di entrare nella vostra casa, occorre seguire delle regole che vi aiuteranno ad affrontare il suo primo giorno in casa. Questa è una guida che vi darà dei consigli su come imparare a convivere con il vostro cane perché...
Cani

10 consigli per viaggiare in auto con il cane

Il cane è il miglior amico dell'uomo. Un buon padrone non si sognerebbe mai di fare un torto al suo amico a quattro zampe, ma molto spesso ci si trova in condizione di doverlo trasportare da un luogo all'altro anche contro la sua volontà. È il caso...
Cani

Come Educare Il Cane A Rimanere Da Solo In Casa

L'ansia da separazione, che impedisce al cane di rimanere sereno in nostra assenza, è un problema che colpisce tanto i cuccioli quanto i cani adulti. Il cane si innervosisce quando ci vede andare via, e adotta un comportamento distruttivo con gli oggetti...
Cani

5 consigli per tranquillizzare un cane spaventato

I cani possono temere le cose più strane. I rumori forti infastidiscono alcuni animali domestici, altri possono invece avere paura di alcune persone, di altri animali e persino di un odore. Cani differenti hanno temperamenti differenti e di conseguenza...
Cani

10 consigli per un cane stressato

È facile riconoscere un cane stressato osservando i suoi comportamenti. I sintomi più comuni sono nervosismo, atteggiamenti anomali che di solito non ha, inappetenza o caduta del pelo. Se il tuo cane è stressato puoi adottare delle misure per farlo...
Cani

Consigli per capire la corretta quantià di cibo per un cucciolo di cane

Allevare e curare un dolce cucciolo di cane può rivelarsi un'esperienza davvero toccante, emozionante, tenera ed anche molto istruttiva. Il padrone di un cucciolo di cane, che si tratti di un adulto responsabile oppure di un bambino alle prese con il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.