5 consigli per gestire la gravidanza del gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se in casa abbiamo un gatto in dolce attesa, è importante saper gestire al meglio la sua gravidanza. Nello specifico si tratta di adottare alcune semplici precauzioni, soprattutto di natura alimentare. In questa lista illustriamo dunque nel dettaglio, 5 consigli per gestire la gravidanza del nostro gatto.

26

Mettere il gatto a dieta

La gravidanza come per le donne tende ad appesantire il corpo, per cui mettere il gatto a dieta è sicuramente un'operazione valida, per tutelare la sua salute e quella dei futuri gattini, che spesso vengono alla luce numerosi. In questi casi, il cibo va somministrato ugualmente, ma distribuito in fasce orarie costanti.

36

Portare il gatto periodicamente dal veterinario

Il gatto in genere rispetto al cane non necessita di cure dal veterinario, ma quando è in uno stato di gravidanza, conviene portarlo a visitare periodicamente, il che significa almeno un paio di volte durante il periodo di gestazione. Tutto ciò, può rivelarsi utile e magari ideale, per apportare ulteriori cambiamenti alimentari e comportamentali sia nostri che del gatto.

Continua la lettura
46

Limitare durante la gravidanza le crocchette

Le crocchette sono forse gli alimenti preferiti dei gatti, ma quando si trovano in gravidanza, bisogna limitarne drasticamente la somministrazione; infatti, spesso sono arricchite di estrogeni che potrebbero nuocere alla salute dei gattini, e nel contempo creare problemi al gatto durante il periodo di gestazione, con arrossamenti della cute e dolori addominali. In alternativa non c'è niente di meglio che creare dei pastoni a base di molliche di pane (carboidrati), e merluzzo ricco di Omega 3, una sostanza ideale come per gli esseri umani anche per tutti gli animali.

56

Spazzolare giornalmente il pelo del gatto

Il gatto quando si trova in uno stato di gravidanza tende ad aumentare la regolare perdita di pelo, per cui per gestire al meglio la situazione, il consiglio è di spazzolarlo giornalmente. Questa operazione serve principalmente per evitare che durante le sue abituali pulizie quotidiane, ne possa deglutire una dose eccessiva, tale da creare delle pericolose occlusioni intestinali, che potrebbero ripercuotersi poi sulla salute dei gattini prossimi a venire alla luce.

66

Evitare le uscite in giardino

I gatti in uno stato di gravidanza non devono affaticarsi troppo, ed è per questo che conviene evitargli le uscite in giardino. Il motivo è legato strettamente all'eccessivo moto che potrebbero effettuare, magari per rincorrere come da istinto un volatile, una talpa oppure scappare da un cane (o sfidarlo). Tenerlo in casa il più possibile, serve quindi a gestire al meglio la sua gravidanza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come gestire i pasti del proprio gatto

Somministrare del cibo al proprio gatto deve avvenire nella maniera più naturale possibile. Già dalla scelta del cibo ci troviamo di fronte ad un enorme dilemma, scegliere le monoporzioni in scatola o preparare il così detto “pasto casalingo”?...
Gatti

Gatto che sporca fuori dalla lettiera: 5 consigli

Il gatto è uno dei più affascinanti esemplari del regno animale; un piccolo felino domestico. Sono molti, infatti, coloro che possiedono un gatto nella propria abitazione, anche perché è risaputo che, tra i vari animali, il gatto è molto pulito....
Gatti

10 consigli per lasciare il gatto solo per qualche giorno

A volte subentra la necessità di doverci assentare per qualche giorno da casa nostra. Se però possediamo un gatto, dovremo anche occuparci di renderlo sereno durante la nostra assenza. Il gatto è un animale essenzialmente autonomo, ma un micio domestico...
Gatti

5 consigli per mantenere in forma il tuo gatto

Il gatto è un animale che dorme tantissimo. Il suo riposo quotidiano può contare dalle 12 alle 16 ore di sonno. Per sua natura, il gatto tende alla pigrizia, e il gatto abituato a tutti i comfort casalinghi rischia di mettere su qualche chilo di troppo....
Gatti

Consigli per il calcolo della giusta quantità di cibo al gatto

Per un gatto, la corretta alimentazione è un aspetto fondamentale. La giusta quantità di cibo dipende da diversi fattori. Dovete considerare l’età del gatto ed il suo peso. Inoltre, le dosi cambiano a seconda che il cibo sia umido o secco. Un’alimentazione...
Gatti

10 consigli per un gatto stressato

Devi sapere prima di tutto che puoi riconoscere se il tuo gatto è stressato da vari sintomi, come quando ad esempio perde l'appetito oppure fa i bisogni al di fuori della propria lettiera. Inoltre, un gatto può essere stressato quando tende ad essere...
Gatti

5 consigli per far espellere al mio gatto le palle di pelo

In questa guida sono esposti 5 consigli per far espellere al gatto le palle di pelo.Il problema delle palle di pelo nasce poiché i gatti tendono ad ingerire parte del proprio pelame durante la pulizia corporea. Parte del pelo passa attraverso l'intestino....
Gatti

10 consigli per viaggiare con il gatto

Nel caso in cui ti piace viaggiare e rimanere per un lungo periodo fuori dalla tua abitazione, a goderti le tue meritate vacanze ed hai a dover gestire il problema del gatto, sei capitato nella guida più adatta a te. Molte volte, infatti, ci troviamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.