5 consigli per lavare un gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lavare un gatto può rivelarsi un'impresa non semplice. L'acqua irrita particolarmente i felini, li innervosisce e li impaurisce. Di norma, sono animali molto puliti. Dedicano quotidianamente parecchio tempo all'igiene personale. La lingua ruvida elimina efficacemente detriti e sporcizia, mantenendo il mantello sempre lucido ed inodore. In alcuni casi specifici, però, un bagnetto è indispensabile per eliminare untuosità oppure possibili veleni. Per evitare inutili stress emotivi al tuo gatto, procedi con molta attenzione, calma e pazienza. Eccoti 5 pratici consigli.

26

Organizza in anticipo il bagnetto

Il gatto ha un pessimo rapporto con l'acqua. Per evitare reazioni inaspettate, organizza in anticipo il bagnetto. Disponi quindi tutto l'occorrente (una spazzola, qualche asciugamano e detergenti neutri specifici) a portata di mano. Per lavarlo più agevolmente, fatti aiutare da un amico oppure un familiare. Mentre l'aiutante terrà il micio, tu potrai insaponarlo ed al tempo stesso rassicurarlo.

36

Spazzola il pelo

Prima di lavare il tuo gatto, spazzola il pelo adeguatamente. Questa pratica, effettuata quotidianamente, elimina il sottopelo ed i fastidiosi nodi. Aiuta il tuo micio ad eliminare detriti e sporcizia varia. Inoltre, stimola e distribuisce uniformemente lo strato lipidico su tutta la pelle con funzione protettiva. Il bagnetto non rappresenta un pericolo per il gatto, a patto che utilizzi prodotti delicati.

Continua la lettura
46

Utilizza l'acqua tiepida

Rassicura il tuo gatto con voce tranquilla e suadente. Trasmettigli calma e serenità. Movimenti troppo bruschi, potrebbero spaventarlo. Scegli dove lavare il tuo micio, tra il lavandino, una bacinella oppure la vasca da bagno e riempine giusto il fondo. Quindi, utilizza l'acqua tiepida per ridurre lo stress e spiacevoli infreddature. La temperatura ideale si aggira sui 38°, pari a quella corporea del gatto.

56

Impiega prodotti specifici

Con molta delicatezza, immergi il gatto nell'acqua. Non puntare il getto direttamente sulla testa per non spaventarlo. Con il doccino al minimo, ammorbidisci il pelo e procedi all'insaponamento. Per lavare il mantello, impiega prodotti specifici e neutri. Un detergente comune potrebbe rivelarsi troppo aggressivo per la pelle del micio. Risciacqua con acqua tiepida, eliminando tutti i residui dello shampoo.

66

Utilizza l'asciugacapelli

Con un asciugamano caldo, tampona il pelo. Se il tuo gatto lo sopporta, utilizza l'asciugacapelli. Non indirizzare il phon direttamente sugli occhi o il musetto per non spaventarlo. Parti dal petto, per arrivare alle zampe anteriori, al collo e così via. Procedi in senso contrario del pelo. Alla fine, premialo con tante coccole o i suoi bocconcini preferiti. Lavare un gatto richiede anche dei compromessi!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come lavare e asciugare un gatto

Chi possiede un gatto sa quanto sia importante la pulizia e l'igiene, soprattutto se l'animale condivide casa, divani e poltrone col proprio padrone. Perché l'animale possa avere un buon rapporto con l'acqua è importante iniziare ad abituarlo fin da...
Gatti

Come lavare un gatto a pelo lungo

I gatti hanno bisogno di cure, come qualsiasi altro animale e devono essere trattati proprio come i bambini; è necessaria infatti una pulizia quotidiana e un lavaggio, che può essere eseguito anche una volta a settimana oppure ogni due settimane. I...
Gatti

Come lavare un gatto

Si dice che i gatti non abbiano un buon rapporto con l'acqua ma è anche vero che sono tra degli animali che curano molto la propria pulizia. C'è da dire che il più delle volte basta passare un pettine nel pelo ma, se accidentalmente si sporcano con...
Gatti

10 consigli per pulire i denti al gatto

Tutti gli animali hanno bisogno di avere denti sani e curati. Per assicurare il giusto benessere all'animale dunque occorre seguire alcuni semplici ma fondamentali suggerimenti. In questa guida pertanto verranno elencati dieci pratici consigli per pulire...
Gatti

Gatto che sporca fuori dalla lettiera: 5 consigli

Il gatto è uno dei più affascinanti esemplari del regno animale; un piccolo felino domestico. Sono molti, infatti, coloro che possiedono un gatto nella propria abitazione, anche perché è risaputo che, tra i vari animali, il gatto è molto pulito....
Gatti

10 consigli per lasciare il gatto solo per qualche giorno

A volte subentra la necessità di doverci assentare per qualche giorno da casa nostra. Se però possediamo un gatto, dovremo anche occuparci di renderlo sereno durante la nostra assenza. Il gatto è un animale essenzialmente autonomo, ma un micio domestico...
Gatti

5 consigli per mantenere in forma il tuo gatto

Il gatto è un animale che dorme tantissimo. Il suo riposo quotidiano può contare dalle 12 alle 16 ore di sonno. Per sua natura, il gatto tende alla pigrizia, e il gatto abituato a tutti i comfort casalinghi rischia di mettere su qualche chilo di troppo....
Gatti

10 consigli per togliere i cattivi odori dalla lettiera del gatto

Come il leone è il re della foresta, il gatto domestico diventa il re della nostra casa. Questo felino che si aggira per gli ambienti con passo felpato, si appropria spesso di spazi esclusivi nei quali dormire o giocare. È un animale curioso e si interessa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.