5 consigli per tranquillizzare un gatto spaventato

Tramite: O2O 03/12/2015
Difficoltà: media
17

Introduzione

Esattamente come per le persone, anche ognuno dei nostri cari amici pelosi si distingue per il proprio carattere e la propria personalità. Alcuni di loro possono manifestarsi nei confronti degli amici umani più spigliati ed esuberanti, altri più socievoli ed affettuosi, alcuni più diffidenti e sospettosi, altri ancora tendono ad essere particolarmente timorosi e paurosi. Il gatto, questo piccolo e maestoso felino compagno dell'uomo, è un animale che tende ad essere molto curioso, ma nel caso in cui dovesse subire un forte trauma o spavento è bene ricorrere a tutte le soluzioni necessarie per colmare la sue paure, al fine di manifestargli il nostro affetto e la nostra fiducia e farlo sentire al sicuro. Per questo, attraverso questa utile guida, andremo ad analizzare 5 utili consigli per tranquillizzare un gatto spaventato.

27

Instaurare un rapporto di fiducia

Innanzitutto, riconoscere un gatto spaventato è molto semplice. Il gatto che ha paura tende ad avere un atteggiamento particolarmente schivo e le orecchie solitamente sono poste all'indietro nonchè, potrebbe mostrarsi anche aggressivo per difesa. Ma non abbiate timore, la sua aggressività e diffidenza sono dettate unicamente dal suo istinto felino. Cercate quindi, come prima cosa, di instaurare un rapporto di fiducia col vostro amico peloso, non forzatelo nel momento in cui si dimostrerà schivo, aspettate che sia lui ad avvicinarsi lentamente quando gli andrà, in questo modo gli dimostrerete che potrà fidarsi di voi.

37

Usare un tono di voce dolce e sereno

Bisogna considerare che questi piccoli pelosetti sono pieni di "sensori". Il loro udito permette di captare degli ultrasuoni che noi umani non possiamo sentire. Per questo, anche un forte rumore potrebbe spaventare il vostro micio fino a procurargli un trauma. È fondamentale quindi, che l'approccio sia sempre estremamente delicato e docile. Mentre lo accarezzate, parlategli con un tono cauto ed accomodante, il vostro micio sicuramente apprezzerà e vi ringrazierà con delle meravigliose fusa !

Continua la lettura
47

Realizzare un ambiente riservato per il micio

Un altro aspetto fondamentale da dover considerare per tranquillizzare un gatto spaventato, è che questo piccolo felino si baserà molto anche sull'ambiente che lo circonda. Assicuratevi che il contesto non sia troppo dispersivo agli occhi del vostro micio, realizzate quindi, uno spazio che sia accogliente e soprattutto che lo faccia sentire al sicuro, mettendo a disposizione tutto ciò di cui ha bisogno, dalle ciotole del cibo, all'acqua, alle cucce. Un consiglio inoltre, è quello che il micio abbia a disposizione delle cucce accoglienti e calde che gli garantiscano sicurezza e riservatezza e dove possa sentirsi completamente al riparo.

57

Conoscere a fondo il carattere del gatto

Quando instaurate un rapporto fondato sull'amicizia e sulla fiducia col vostro piccolo amico peloso, conoscete ed esplorate fino in fondo la sua personalità, analizzandone tutte le sfaccettature. Vi sono gatti più propensi al contatto umano, ed altri che necessitano di più tempo per capire che possono fidarsi di voi. Per i mici con questo carattere, è facile che provino timore ad esempio nel caso in cui in casa vostra vengano a farvi visita degli amici, per lui naturalmente estranei. Non forzatelo quindi, al contatto con gli estranei. Altresì, in questo caso, evitate chiasso o trambusti che possano disturbare la sua quiete.

67

Evitare movimenti bruschi e sbrigativi

Infine, cogliamo l'occasione di consigliarvi un aspetto molto importante nel caso in cui il vostro gatto, come sopracitato, manifesti un comportamento diffidente e timoroso. Il gatto è per natura un felino solitario e molto autonomo, forzarlo al vostro contatto non porterà alcun risultato, andreste solo a stressarlo ulteriormente. Ricordate che un gatto spaventato potrebbe anche essere aggressivo e di conseguenza, pericoloso. Lasciarlo al riparo è il primo gesto per dimostrargli fiducia. Altresì, non muovetevi in maniera brusca in sua presenza, ma siate prudenti attraverso gesti delicati e pacati. Vedrete che prima o poi sarà il vostro gatto a cercarvi e a ricambiare tutto l'affetto che gli avete dimostrato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Gatto spaventato: come rassicurarlo

Il gatto è uno tra gli animali domestici più sensibile, dal punto di vista olfattivo e istintivo: si tratta infatti di un esemplare in grado di percepire rumori minimi, odori a noi poco evidenti e soprattutto di avvertire per primo un pericolo che lo...
Gatti

Gatto troppo diffidente: 5 consigli efficaci

Spesso attratti dall'idea di avere un caldo batuffolo di pelo a casa capace di tenerci compagnia e farci le fusa ogni giorno, compriamo o prendiamo in regalo da vicini e parenti un piccolo gatto.Non così di rado capita, però, di stupirci non troppo...
Gatti

Gatto che sporca fuori dalla lettiera: 5 consigli

Il gatto è uno dei più affascinanti esemplari del regno animale; un piccolo felino domestico. Sono molti, infatti, coloro che possiedono un gatto nella propria abitazione, anche perché è risaputo che, tra i vari animali, il gatto è molto pulito....
Gatti

10 consigli per lasciare il gatto solo per qualche giorno

A volte subentra la necessità di doverci assentare per qualche giorno da casa nostra. Se però possediamo un gatto, dovremo anche occuparci di renderlo sereno durante la nostra assenza. Il gatto è un animale essenzialmente autonomo, ma un micio domestico...
Gatti

5 consigli per mantenere in forma il tuo gatto

Il gatto è un animale che dorme tantissimo. Il suo riposo quotidiano può contare dalle 12 alle 16 ore di sonno. Per sua natura, il gatto tende alla pigrizia, e il gatto abituato a tutti i comfort casalinghi rischia di mettere su qualche chilo di troppo....
Gatti

10 consigli per un gatto stressato

Devi sapere prima di tutto che puoi riconoscere se il tuo gatto è stressato da vari sintomi, come quando ad esempio perde l'appetito oppure fa i bisogni al di fuori della propria lettiera. Inoltre, un gatto può essere stressato quando tende ad essere...
Gatti

5 consigli per far espellere al mio gatto le palle di pelo

In questa guida sono esposti 5 consigli per far espellere al gatto le palle di pelo.Il problema delle palle di pelo nasce poiché i gatti tendono ad ingerire parte del proprio pelame durante la pulizia corporea. Parte del pelo passa attraverso l'intestino....
Gatti

10 consigli per insegnare al gatto ad usare la lettiera

Se ci apprestiamo ad adottare un gatto, è importante sapere che la lettiera è un accessorio indispensabile, per evitare che l'animale possa imbrattare la casa con i suoi bisogni quotidiani; infatti, per massimizzare il risultato, è dunque necessario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.