5 cose da sapere per adottare un gatto in gattile

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

È arrivato il momento di allargare la famiglia o di formare una coppia ed è per questo che finalmente avete preso in considerazione l'idea di adottare un gatto. Solitamente si sente parlare molto dei canili e a riguardo ci sono molte informazioni disponibili: sono i cani ad avere spesso più urgenza di essere stallati. Eppure all'interno dei canili, lontano dai guaiti e da quei bei musoni, esiste solitamente un'ala più silenziosa, quella dei gatti. Aprite la porta e andate a trovarli, forse ce ne sarà uno che vorrà proprio venire a casa con voi! Scopriamo insieme 5 cose da sapere per adottare un gatto in gattile.

26

Orari e visite in gattile

Se volete recarvi in un gattile la prima cosa che dovete conoscere sono gli orari: accade spesso che le persone si presentino in un giorno o in un orario in cui le visite non sono consentite. Solitamente durante la settimana, impiegati, veterinari e volontari sono impegnati nelle visite di routine (vaccinazioni, sterilizzazioni, ecc.) e nelle operazioni di pulizia. Sabato e Domenica, generalmente nel pomeriggio, è possibile mettersi in coda ed attendere di essere accolti da una volontaria che vi accompagnerà a conoscere gli animaletti.

36

Organizzazione del gattile

La seconda cosa che dovete sapere è come viene organizzato un gattile: non affidatevi ai siti internet, spesso non sono aggiornati. Il gattile è diviso in area esterna ed interna ed esistono stanze dedicate ai gattini cuccioli, a quelli più anziani e ai gatti che seguono terapie speciali. Se il vostro desiderio è di adottare un gatto cucciolo, dovrete recarvi in gattile a partire dal mese di Maggio, il momento in cui i gattili si riempiono di cuccioli portati via dalla strada.

Continua la lettura
46

Burocrazia in gattile

Generalmente è inutile recarsi per la prima volta in gattile muniti di sportina. Il gatto non viene affidato nell'immediato. Se trovate il cucciolo del vostro cuore, dovrete avviare la pratica per l'affidamento e rispondere ad una serie di domande che valutano la vostra sincera motivazione e vi ricordano nel contempo tutte le responsabilità che avrete come mamme e papà di gatti. Portate con voi un documento di riconoscimento valido.

56

Costi di adozione

Quando decidete di adottare un gatto forse pensate che rispetto ai negozi sia gratis. Verserete una quota che si aggira intorno ai 50/80 euro ma può variare a seconda della Regione o del Comune di appartenenza. La quota che vi viene richiesta è giustificata dall'operazione di castrazione del gatto, obbligatoria. Se state storcendo il naso, ricordatevi quanto è stato curato il vostro gatto a livello affettivo e sanitario prima che voi abbiate deciso di adottarlo.

66

Affidamento

Potrete portare via il vostro gatto dopo qualche giorno ma non sarà ufficialmente "vostro". Ogni gattile dà un tempo che varia da qualche mese a un anno: questo periodo si chiama post-affido. Dovete sapere che il vostro gatto sarà cippato e che quel cip, nel momento in cui lo adottate, è ancora intestato al gattile. Una volta che il volontario si sarà assicurato che il gatto sta bene a casa vostra (verrà in visita da voi per verificarlo), il gatto sarà finalmente vostro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

5 domande da farsi prima di adottare un gatto

Il gatto è il felino da compagnia per eccellenza, è amato da tutti i bambini ed è anche un ottimo compagno di giochi. Ma, come ogni amico a quattro zampe che si rispetti, richiede tanto amore e soprattutto tante cure. State forse pensando di adottare...
Gatti

Adottare un gatto: 10 errori da non commettere

Quando si desidera adottare un gatto, occorre tenere nella giusta considerazione molteplici fattori. Solo in questo modo si potrà sempre realizzare una scelta corretta, matura e consapevole. Nessuna approssimazione, dunque, nell'adozione di questo simpatico...
Gatti

10 cose da sapere prima di prendere un gatto

Adottare un amico a 4 zampe non è solo un modo per garantirci compagnia e amore incondizionato. È anche (e soprattutto) un serio impegno nei confronti di un essere vivente. Prima di prendere un cane o un gatto dovremmo sempre essere consapevoli di ciò...
Gatti

Come sapere se il mio gatto ha freddo

Tra gli animali domestici più affascinanti e eleganti, troviamo il gatto. Il gatto è un animale che non richiede molte cure rispetto, ad esempio, al cane, perché è molto indipendente. Questo comunque non è motivo valido per non prendersi cura del...
Gatti

5 motivi per diventare volontario in un gattile

Sempre di più, negli ultimi anni, si stanno diffondendo i ricoveri per gatti, i gattili. Per opera di associazioni onlus, composte per lo più da volontari e amanti degli animali che raccolgono i gatti randagi e li alloggiano nei gattili. Spesso anche...
Gatti

In viaggio col gatto: 5 cose da sapere

Viaggiare con il proprio animale domestico, e nella specie, con il proprio gatto è sicuramente una bellissima esperienza a cui non si deve necessariamente rinunciare, per delle paure inutili che talvolta sono infondate. Infatti se si seguono i giusti...
Gatti

Come sapere se un gatto sta per attaccare

Come per gli esseri umani, anche nel caso degli animali, il linguaggio del corpo è molto importante per capire esattamente quali possono essere bene le loro intenzioni. Non importa essere conoscitori specializzati in materia, ma sarà sufficiente imparare...
Gatti

Come sapere se il gatto ha calcoli alla vescica

Il gatto è un animale molto bello esteticamente e affascinante, che può rivelarsi non solo un abile cacciatore di topi, ma anche un valido amico e compagno con cui trascorrere dei momenti magici e speciali della nostra giornata. Nonostante sia un animale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.