5 dritte per trasportare un cane in traghetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Finalmente andiamo in vacanza e ci portiamo dietro anche il nostro amico a quattro zampe. Per un cane, però, viaggiare non è semplice o piacevole come noi. Spesso soffre l'auto e si stressa per i cambiamenti. Oppure ha problemi a mangiare e a bere. Dobbiamo quindi prendere tutte le contromisure perché possa affrontare il viaggio nel migliore dei modi. Questo vale naturalmente anche se dobbiamo prendere il traghetto. Ci sono alcune regole da seguire per trasportare il cane (e gli altri animali domestici) sulle navi. Ma noi possiamo comunque organizzarci per fare stare meglio il nostro amico a quattro zampe. Vi diamo 5 dritte per affrontare questa situazione nel migliore dei modi.

26

Ricordiamoci i documenti

Per legge il padrone deve dotare il proprio cane di microchip e deve iscriverlo all'anagrafe canina. Deve fargli anche le vaccinazioni obbligatorie e quindi dotarlo di libretto veterinario. Quando prendiamo un traghetto (e qualsiasi altro mezzo pubblico) con il nostro cane dobbiamo esibire tutta la sua documentazione. Se non abbiamo il libretto di iscrizione all'anagrafe oppure quello delle vaccinazioni non ci permetteranno di trasportare con noi il nostro cane e ci lasceranno a terra.

36

Portiamo cibo a sufficienza

Consideriamo la durata della traversata del traghetto e calcoliamo quanto cibo mangerà il nostro cane. Cerchiamo di non darglielo tutto assieme e verifichiamo che non si senta male per il moto delle onde. Se ci accorgiamo che dopo mangiato vomita allora fermiamoci. Aspettiamo di essere arrivati a terra per dargli il pasto successivo. A meno che non si tratti di un cucciolo. In quel caso invece è bene dargli qualcosa, possibilmente secco, ancora sul traghetto.

Continua la lettura
46

Teniamo l'acqua a disposizione

Quello che invece non deve mai mancare sul traghetto è l'acqua. È vero che con il mal di mare sarebbe meglio evitare di dare al nostro cane troppi liquidi. Ma è anche vero che spesso il cane, quando è più nervoso, ha bisogno di bere di più. Portiamoci sempre dietro la sua bottiglietta con la ciotola per servirlo in ogni momento.

56

Prendiamo guinzaglio, museruola e paletta

Se non vogliamo trasportare il nostro cane chiuso dentro la gabbia per tutta la traversata è bene munirsi di tutto l'occorrente per farlo sgambettare liberamente per il traghetto. Anche se lui non sarà molto contento dobbiamo tenerlo saldamente al guinzaglio e mettergli la museruola. E stiamo ben attenti a raccogliere i sui bisogni per non incorrere in salate multe.

66

Scegliamo il traghetto giusto

Alcune compagnie hanno deciso di dotare alcuni dei loro traghetti di cabine destinate ai nostri amici a 4 zampe. Inoltre ci sono anche degli spazi, sia interni che esterni sul ponte, dove il cane può correre libero per sgranchirsi le gambe. Al momento della prenotazione del traghetto proviamo a informarci. Il nostro cane viaggerebbe sicuramente molto meglio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un cane nella stagione estiva

In tutte le stagioni, secondo la temperatura, è necessario prendere gli opportuni accorgimenti. Ciò non è valido soltanto per le persone. Bensì anche per gli animali domestici. Nella stagione estiva, con il clima spesso torrido, occorre adottare alcune...
Cura dell'Animale

Come eliminare il tartaro dai denti del tuo cane

L'igiene dei denti del proprio cane non è un fattore da sottovalutare. Bisogna invece garantirla per evitare problemi a tutta la zona orale. Infatti potrebbero insorgere delle infiammazioni o delle problematiche di masticazione. Pertanto, in modo regolare,...
Cura dell'Animale

Come ridurre la caduta dei peli del cane

Il problema della caduta dei peli del cane affligge molti possessori di questo delizioso quadrupede. Di norma, il pelo del cane si rinnova due volte all'anno, in primavera ed in autunno. Si tratta della "muta", un normale fenomeno fisiologico. Anche se...
Cura dell'Animale

Cura del cane: l'igiene

Il cane è ormai l'amico fedele dell'uomo: vive liberamente nelle nostre case, dorme senza problemi nei nostri letti ma al contempo lecca tutto ciò che trova per strada. Seppure proviamo un amore incondizionato, è necessario ricordare che il cane è...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella pulizia del cane

I cani sono i migliori amici dell'uomo e per ripagarli del loro grande amore è importante accudirli correttamente e coccolarli. In questa guida, vogliamo insegnarvi come fare correttamente il bagno e la toeletta del vostro cane e spiegarvi i 5 errori...
Cura dell'Animale

Come lavare a secco il cane

Quando decidiamo di prendere in casa un animale, cane, gatto od altro, dobbiamo essere convinti della scelta appena fatta e pensare che questi esserini necessiteranno di essere accuditi. Cibo e bagnetto sono solo una parte delle cure necessarie per fare...
Cura dell'Animale

5 motivi per dare cibo secco al tuo cane

Scegliere la corretta alimentazione per il proprio cucciolo non è molto facile. Si ha paura di fare la scelta sbagliata e di andare a rovinare la sua salute. Esistono però degli accorgimenti per poter capire cosa è meglio per il nostro cane. In alcuni...
Cura dell'Animale

5 modi naturali per lucidare il pelo del proprio cane

Essere dei padroni responsabili di un cane significa anche accudire l'animale nel giusto modo, praticandogli tutte le cure necessarie per farlo vivere bene e in buona salute. Da questo punto di vista, curare in modo giusto il pelo di un cane rappresenta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.