5 errori da evitare nella cura delle galline

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se abbiamo un piccolo pollaio ed intendiamo allevare con cura le galline, ci sono alcuni importanti accorgimenti da prendere per evitare di commettere errori che si ripercuotono sulla loro salute, e non ci consentono più di ottenere le tanto attese uova quotidiane. Nei passi successivi di questa lista, vediamo dunque quali sono i 5 errori da evitare nella cura delle galline.

26

Ambienti troppo caldi

In estate le galline aumentano la frequenza del battito cardiaco e del respiro; infatti, si tratta di una sorta di timer interno che le aiuta ad acclimatarsi al caldo eccessivo. Quest'ultimo, non è ideale per la deposizione delle uova, pertanto anche in inverno da evitare sono ambienti troppo caldi, quindi l'ideale sono cantine fresche o un pollaio posizionato in una zona ventilata e riparata dai raggi del sole.

36

Lasciarle al gelo in inverno

Nel periodo invernale, il grande freddo può uccidere le nostre galline, è da evitare quindi il contatto diretto con l'aria gelida. Per questo motivo occorre adottare alcune strategie, atte ad eliminare questo inconveniente. L'ideale è farle abituare gradualmente alla temperatura bassa esterna, e per ottimizzare il risultato, si fanno uscire per poche ore quando c’è un po' di sole, e poi man mano aumentare la durata. In tal modo, si abituano al freddo, e non corrono il rischio di ammalarsi.

Continua la lettura
46

Dargli cibi non adatti

Le galline come tutte le specie di ovipari, hanno bisogno di un’alimentazione secca, in grado di far produrre il guscio, fondamentale per la nascita dell’uovo. Se gli diamo da mangiare cibi liquidi, queste sostanze, non consentiranno di produrre le uova, e alla fine, ci ritroveremo solo con un pollaio zeppo di escrementi. Utilizzando il granone e del pane secco appena bagnato in acqua, è l'ideale per tenerle sane ed aspettarsi una proficua riproduzione di uova.

56

Tenerle a lungo in un recinto

Le galline hanno bisogno di un buon quantitativo di spazio, per cui non conviene costruire un pollaio di pochi metri quadrati, specie se ne sono molte. L'ideale è invece crearne uno abbastanza ampio, corredato di una porticina che conduce ad un sentiero recintato. In tal modo, gli consentiamo di muoversi con maggiore libertà, specie nel periodo che precede la deposizione delle uova. Un altro vantaggio, è che possono trovare sul percorso erbette e vermiciattoli, entrambi salutari per la formazione della loro spugna riproduttrice.

66

Creare un pollaio inadeguato

Il pollaio non deve servire solo come ricovero e recinto, bensì da vera e propria camera di riproduzione, per cui bisogna allestirlo in modo adeguato corredandolo di panche in legno e paglia, che servono per il periodo della cova, visto che si tratta di materiali caldi per natura, e che insieme al loro calore corporeo consentono la schiusa delle uova, cosa che difficilmente avviene sul terriccio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

5 alimenti da non dare alle galline

Le galline sono degli animali abbastanza delicati a causa della conformazione del loro stomaco, che non permette a questi animali di digerire alcuni alimenti. In questa guida vi segnalo 5 alimenti da non dare alle galline per non correre il rischio di...
Cura dell'Animale

Come proteggere le galline dai parassiti

I parassiti, che tendono ad infestare le galline esternamente, sono un problema molto più frequente di quanto si possa immaginare e che tende ad aumentare nella bella stagione a causa delle temperature superiori. Questa breve ed attenta guida contiene...
Cura dell'Animale

Come proteggere le galline dagli animali selvatici

Le galline possono essere molto vulnerabili ai predatori come volpi, coyote e altri carnivori in cerca di un pasto facile. Proteggere le galline richiede un po' di accortezza e un po' di manutenzione periodica e monitoraggio per garantire che essi siano...
Cura dell'Animale

Come evitare che le galline mangino le proprie uova

Negli animali che vivono in condizioni di libertà, i casi di ovofagia (la tendenza a mangiare le proprie uova) sono piuttosto rari o del tutto inesistenti. Non si può dire lo stesso per quanto riguarda, invece, gli allevamenti in cattività. In queste...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella cura del coniglio

In Italia, al terzo posto tra gli animali domestici più diffusi, dopo cane e gatto, si trova il coniglio. È proprio così: sono in molti tra i nostri connazionali a scegliere questo buffo animaletto, che appartiene alla famiglia dei leporidi, come animale...
Cura dell'Animale

Come alimentare le galline ovaiole

Gli scaffali dei supermercati offrono uova di diverse qualità, provenienti da animali allevati a terra, all'aperto o comunque in maniera intensiva. Quindi, per essere certi di consumare un prodotto eccellente o ci si rivolge al contadino di fiducia o...
Cura dell'Animale

La cura del toporagno: 5 errori da evitare

Il toporagno è una specie di topolino con la "proboscide". È davvero molto piccolo, pare addirittura sia il più piccolo mammifero esistente. Può essere lungo, infatti, da 2 a massimo 15 cm e pesare dai 2 ai 100 grammi. Si tratta di un animaletto selvatico,...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un cane nella stagione estiva

In tutte le stagioni, secondo la temperatura, è necessario prendere gli opportuni accorgimenti. Ciò non è valido soltanto per le persone. Bensì anche per gli animali domestici. Nella stagione estiva, con il clima spesso torrido, occorre adottare alcune...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.