5 errori da evitare nella pulizia del cavallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Una delle operazioni più importanti da compiere, se si possiede un cavallo, o se ne cavalca uno, è la sua corretta pulizia. La cura del cavallo, detta, con termine anglosassone, grooming, serve non solo a rimuovere la sporcizia che potrebbe essersi accumulata sul suo mantello, o sotto gli zoccoli, ma anche e soprattutto a massaggiare i muscoli dell'animale e a mantenerlo tonico e in buona salute. Ci sono alcuni accorgimenti che si possono usare per eseguire questa operazione al meglio: ecco 5 errori da evitare nella pulizia del cavallo.

26

Usare le attrezzature altrui

Ogni cavallo deve avere il suo set di pulizia. Il cosiddetto "curasnette" è un attrezzo ricurvo che serve per pulire gli zoccoli; il bruscone, la spazzola e la striglia servono per dare diversi gradi di lucidatura del mantello. Questi accessori devono assolutamente essere personali. Usare quelli di altri cavalli potrebbe causare funghi o infezioni.

36

Essere bruschi sul muso

Mentre la strigliatura richiede dei movimenti molto vigorosi, perché serve non solo a lucidare il pelo, ma anche a fare un massaggio benefico sulla muscolatura del cavallo, quando si pulisce il suo muso si deve usare una grande delicatezza. Si spazzola il muso con il bruscone, e poi la zona degli occhi e delle narici deve essere passata solo con una spugna inumidita. La spugna che si usa per il muso non deve essere usata per nessun'altra parte del corpo del cavallo.

Continua la lettura
46

Spazzolare criniera e coda in una sola volta

La criniera e la coda del cavallo possono essere molto intrecciate e avere tracce di sporcizia tra i peli. Per spazzolarle, non si deve procedere in una volta sola, ma suddividere la chioma ciocca per ciocca e spazzolare accuratamente ognuna di essere. Sulla criniera e sulla coda inoltre si deve applicare un balsamo lucidante e districante, che le renderà lucide e belle.

56

Trascurare l'igiene

Oltre all'igiene del cavallo si deve curare anche l'igiene di tutto quello che entra a contatto con lui: non solo le attrezzature che si utilizzano per la pulizia, ma anche le coperte e i finimenti devono essere lavati con frequenza, al fine di evitare la formazione eventuale di batteri. Il detersivo che si usa per il loro lavaggio infatti deve sempre essere addizionato con dell'antibatterico.

66

Lesinare ed esagerare con il grasso

Sugli zoccoli del cavallo va applicato del grasso, che serve a proteggerli e ad evitare che l'unghia si screpoli. Non si deve esagerare con la sua applicazione, che deve avvenire due volte a settimana, ma si deve anche avere cura di aumentare la frequenza qualora il cavallo entri a contatto con dei corsi d'acqua, o in estate, quando fa molto caldo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Tutto sul cavallo murgese

Esistono svariate razze di cavalli e si distinguono tra loro per caratteristiche morfologiche e fisiche. In questa guida illustreremo tutto sul cavallo Murgese. Questa razza equina origina dall'altopiano delle Murge. Le Murge si elevano in Puglia tra...
Altri Mammiferi

I mammiferi delle Alpi

L'ecosistema delle Alpi comprende circa 80 specie di mammiferi. Alcuni sono veri e propri simboli della montagna, come gli stambecchi. Altre, quali i pipistrelli, popolano habitat più vasti. Nel novero troviamo anche specie purtroppo a rischio di estinzione....
Altri Mammiferi

Come Riconoscere Un Alce

L'alce (Alces alces) è il più grande Cervide esistente in natura. Alla stessa famiglia (identificata da Linnaeus nel 1758) appartengono caprioli, renne, daini e cervi. Attualmente è diffuso in tutto l’emisfero settentrionale dall'Europa, all'Asia,...
Altri Mammiferi

Come fare le trecce sulla criniera del cavallo

La criniera rappresenta senza dubbio una delle parti più belle ed appariscenti di un cavallo. Spesso può risultare esteticamente gradevole arricchire la chioma dell'animale con delle eleganti trecce che ne abbelliscano ulteriormente il portamento e...
Cura dell'Animale

Come pulire gli zoccoli del cavallo

L'equitazione è uno sport bellissimo e molto vario, che consente di stare a contatto con la natura e dona un senso di libertà impareggiabile. Nonostante questo, non è uno sport molto pratico: necessita infatti di un cavallo e di una stalla dove tenerlo...
Cura dell'Animale

Come lavare il cavallo

Il cavallo è un animale piuttosto vanitoso ed amante dell’igiene per cui se ne abbiamo uno e lo alleviamo per diversi motivi che possono essere quelli di farlo partecipare a gare o manifestazioni equine, o per lavori di trasporto di materiali o di...
Altri Mammiferi

Come cercare i parassiti sul cavallo

Soprattutto a partire dall'inizio della stagione primaverile e successivamente di quella estiva, la presenza di parassiti come zecche, pidocchi e acari, diventa un problema da tenere nella massima considerazione, specialmente nel caso in cui si possieda...
Cura dell'Animale

Come sfoltire la criniera del cavallo

Il cavallo è un meraviglioso ed elegante animale che può appartenere a diverse tipologie di razze, alcune di origine molto antica. Per curarlo e mantenerlo sempre in buona salute, occorre procurargli un alloggio di ampiezza adeguata alla sua stazza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.